Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Tuscania campione d’inverno nel girone A, Atletico Capranica a caccia del Casal Lumbroso nel girone B. La Seconda categoria entra nel vivo e nel gruppo tutto viterbese comanda il Tuscania di mister Domenico Gavazzi. Un mister abituato a stare in alto e nelle ultime sette stagioni ha portato a casa sei volte il campionato. Quest’anno ci riprova per guadagnarsi ancora una volta il soprannome di Mourinho della Tuscia. A trascinare il Tuscania nell’8-0 dell’ultimo turno sul malcapitato Pescia Romana, una doppietta di Riccardo Bonucci.

«Era da un po’ che non giocavo per un problema fisico e sono contento per il rientro – dice l’ex centrale della Viterbese fratello dello juventino Leonardo – segnare due reti regala grande morale anche se non dobbiamo montarci la testa per un successo così largo. Vetralla o Bagnaia chi temo di più? Il Vetralla ci ha battuto in casa, ma il Bagnaia è più vicino in classifica: dovremo fare attenzione ad entrambi». 


Ad inseguire la capolista Tuscania, ci sono Nuova Bagnaia e Vetralla. Più intrigata la situazione nel girone B, dove in vetta c’è un ricambio continuo. Ora al comando c’è il Casal Lumbroso che ha approfittato del secondo stop consecutivo del Barbarano Romano per spodestare i viterbesi dal trono. Ad inseguire la prima della classe romana c’è l’Atletico Capranica che dista solo un punto e ha già messo la freccia per il sorpasso. «E’ un campionato molto equilibrato e senza padroni – dice il tecnico del Capranica Alessandro Oroni – noi siamo in alto e questo ci basta per il momento. Siamo una neopromossa: finora abbiamo fatto più del previsto». 

FONTE: ilmessaggero.it

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it