Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Il derby Ternana-Perugia e un Ascoli-Roma che promette scintille: la terza giornata di qualificazioni, nella quale hanno vinto Ascoli, Roma e Ternana, ha disegnato questa griglia per le semifinali della Scopigno Cup che oggi incoronerà, alle 17.30 (ripresa da RaiSport1, in onda alle 22) la vincitrice della 22esima edizione. Fuori le squadre internazionali: russi e americani deludono e non giocheranno nemmeno la Coppa Fair Play, in scena a Cantalice tra Lazio e Cagliari. I russi - nervosi che chiudono la gara in nove, con un espulso per fallo da ultimo uomo e uno per aver dato uno schiaffo alla schiena all’assistente mentre è stato cacciato pure un dirigente per aver spintonato l’assistente - ieri si sono fatti fermare da una Ternana assetata di qualificazione: inizialmente in vantaggio con Zubov, i ragazzi di Dorosh vedono le Fere rimontare e vincere grazie a Liguori, Tedesco e Pirrò. Sono loro tre a regalare la semifinale derby con i grifoni. Gli americani, invece, subiscono la forza indiscussa della Roma. I giallorossi - in campo anche il reatino D'Urso - ci mettono una ventina di minuti per sbloccare il risultato con Soleri, subito seguito da Vasco. Il team di Santillan cerca di arginare i capitolini ma sul finale di gara Lopez sbaglia un rigore e Di Livio mette la firma sul 3-0 finale, che equivale alla semifinale con l'Ascoli.

I marchigiani, infatti, rifilano un 3-0 alla Lazio ad Amatrice. Gli aquilotti di De Cosmi resistono un tempo, poi i bianconeri chiudono la pratica qualificazione grazie a Manari, Ciabuschi e Novi. Oggi, oltre allo spettacolo della fase conclusiva del torneo, sono in programma diverse iniziative. La più importante è l’intitolazione a Loris Scopigno e Sergio Cacciagrano rispettivamente di sala stampa e tribuna stampa dello stadio. Sempre qui, prima della finale, l’Alcli metterà in vendita le uova di Pasqua: con il ricavato l’associazione sosterrà le iniziative a favore dei malati oncologici. Delle cose fatte dall’Alcli, ieri, Santa Cruz, Roma e Cagliari hanno avuto prova tangibile nella visita al de Lellis. Calciatori e staff, accompagnati dal patron Formichetti, hanno visitato la Radioterapia e Pedriatria, accolti dai responsabili Santarelli e Faraoni, dai pazienti (soprattutto i più piccoli, raggianti) e dal personale del reparto.

Il programma. Semifinali alle 10: Ternana-Perugia (ad Arrone, al posto del Liberati), arbitro Impenna di Rieti (Contessa e Taddei); Ascoli-Roma (allo Scopigno di Rieti), arbitro Marchioni di Rieti (Capitani e Petrucci). Alle 15: Cagliari-Lazio (a Cantalice), arbitro Vallocchia di Rieti (Evangelista e Lancia). Finale alle 17.30 allo stadio Scopigno (differita RaiSport1 alle 22), arbitro Pasqua di Tivoli (Raparelli di Albano e Soricaro di Barletta).

FONTE: ilmessaggero.it

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it