Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Romulea classe '97Va alla Romulea la 3° Edizione della Neptunia Cup. Che ha visto il suo culmine nella Finale giocata al Quinto Ricci di Aprilia. Gli aranciorossi guidati da Pizzimenti, hanno infatti avuto la meglio, sul San Lorenzo per 1-0. Grazie al gol decisivo messo a segno al 24' della ripresa da Nigro, con un contropiede perfetto. Romulea, che cosi corona con un Trofeo, una seconda parte di stagione nel campionato Allievi Elite, davvero notevole, con alla guida Massimiliano Catini. Per il San Lorenzo invece, un amaro epilogo, dopo l'ottima annata, fatta con il Mister Simone Altobelli.

La Romulea scende in campo senza il suo bomber stagionale, quel Loglio capocannoniere del campionato Allievi Elite, con più di 30 reti all'attivo. San Lorenzo che invece parte con due delle tre punte di diamante in campo, ossia Cascio e Monteleone, mentre dalla panchina parte Anedda. Seppur è la Finale, all'inizio tra le due squadre, c'è un ritmo di gara da sonno profondo. Basti pensare che la prima conclusione arriva al 12', ed è per il San Lorenzo, subito risposta dalla parte opposta per la Romulea. Prima frazione, che vive il suo massimo alla mezz'ora, quando prima sono i ragazzi di Migani ad andare vicini al vantaggio, poi sul ribaltamento tocca a quelli di Pizzimenti, ma nulla di fatto e primo tempo che si perde sullo 0-0.

Inizio ripresa, che non cambia per nulla l'atteggiamento in campo. Solo che il finale della prima frazione, ha acceso qualche scaramuccia di troppo. Fatto sta, che il match è ancora a ritmi blandi, il gioco lo conduce il San Lorenzo, ma senza la necessaria convinzione. Al quarto d'ora, inizia a calare anche l'energia e la Romulea inizia a salire in cattedra. Aspetta sornione, dietro la metà campo, per poi colpire sugli spazi lasciati dagli avversari. Al 15' ci prova Cesaretti, poi al 17' è annullato per fuorigioco il gol di Faletra. Rete, che però non dovrà attendere più di tanto, perchè dopo che al 20' Nigro si divora un incredibile palla gol, da sotto porta, ecco che al 24' arriva la soluzione vincente. Palla in profondità, difesa scoperta e lo stesso numero 7 aranciorosso a tu per tu con Galluccio, battuto è 1-0.

Il gol, muta e ferma praticamente il match. Perchè con il passare dei minuti, sale anche il nervosismo in campo. A farne le spese è prima Albanese, espulso dal direttore di gara per aver detto qualcosa di troppo. Non passano neanche due minuti e la stessa sorte tocca al tecnico Migani, allontanato dalla panchina. Altri centosessanta secondi e Sciucco commette un brutto fallo sulla linea laterale, rosso diretto anche per lui. Qui, si chiude praticamente il match, che dopo 4 minuti di recupero, vede anche il triplice fischio finale.

ROMULEA - SAN LORENZO 1-0

ROMULEA: Pollini, Giglio, Mancini, Bigari, Piernoli, Nigro, Piras, Ottaviani (18'st Pirri), Faletra (36'st Ciampini), Cesaretti (33'st Persiani). A disp.: Graziano, Ubaldi, Iosa. All.: Pizzimenti.

SAN LORENZO: Galluccio, Valente (37'st Preziosi), Sciucco, Smilacci, Santi (34'st Patrignani), Albanese, Castelnuovo (38'st Massimi), Mattei (11'st Anedda), Monteleone (9'st Basile), Miracolo (28'st Garra), Cascio. A disp.: Missori. All.: Migani.

ARBITRO: Crescenzio di Aprilia.

ASS 1: Nicoletta di Aprilia.

ASS 2: Girolami di Aprilia.

MARCATORI: 24'st Nigro (Rm).

NOTE: Espulsi al 28'st Albanese (Sl) per comportamento scorretto e al 32'st Sciucco (Sl) per gioco violento. Allontanato al 30'st Migani (Sl). Ammoniti: Persiani, Smilacci, Miracolo e Basile.

 

 

Fabrizio Consalvi

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it