Mancano ancora tre partite alla fine del campionato Allievi Regionali, ma poco importa. Si, perché i ragazzi di mister Falappa, primi in classifica con settantatre punti, si aggiudicano il titolo di campioni regionali oggi, sul campo dell’Olimpia. Una trasferta insidiosa quella che affronta oggi il Città di Fiumicino, ma che si risolve nel migliore dei modi con un risultato finale di due a quattro. Partono subito in quarta i ragazzi di Falappa e al primo minuto di gioco ci provano con Sbrolli che, arrivato in area, pecca però di egoismo: non passa la palla ai compagni liberi e si divora la possibilità di sbloccare immediatamente il risultato.

Ed ecco che, appena cinque minuti dopo, arriva il gol dei padroni di casa che sfruttano una punizione sulla trequarti, e vanno a segno con Palmacci che riceve palla e insacca in rete. Il Città di Fiumicino non ci sta e al 10’ ci prova con Cuomo che si vede negare la gioia del gol dallo splendido salvataggio sulla linea di Rusica. Una partita notevole, caparbia e senza troppe sbavature. Il match  regala davvero tante emozioni. Vero è che si sprecano anche molte occasioni e si commettono errori determinanti. Basti pensare che quattro dei sei gol totali nascono da azioni da fermo frutto di falli decisamente poco intelligenti.

Non è questo il caso del gol che, al 25’, riporta in parità gli ospiti: grazie ad un’azione sulla fascia destra Proietti riceve palla e di piatto destro segna la rete dell’uno ad uno, risultato con cui si rientra negli spogliatoi. Nella ripresa le due squadre appaiono ancora più motivate ed affamate di vittoria, soprattutto il Città di Fiumicino che vuole chiudere la pratica primo posto. Ma ecco un altro errore: la difesa ospite atterra in area un giocatore dell’Olimpia e l’arbitro concede il calcio di rigore. Tutto da rifare per la squadra di Falappa, perché Pallotta non sbaglia e porta sul due a uno l’Olimpia. Un vantaggio che però non dura molto: appena cinque minuti dopo Bizzarri trova la rete del due a due grazie ad una punizione velenosa che coglie impreparato Rinelli.

Ecco che però arriva la beffa: al 24’ della ripresa il Città di Fiumicino che per ben due volte era passato in svantaggio, si porta sul tre a due e ribalta la situazione: Davi viene atterrato in area e l’arbitro da la possibilità di calciare dagli undici metri. Sul dischetto va Bizzarri che coglie al volo l’occasione, posiziona palla, prende la rincorsa e viola la porta . È un assedio quello che ostentano gli ospiti e, non contenti del risultato, infliggono anche la quarta rete con Cellarosi che conquista palla e di piatto destro beffa Rinelli. Ormai non c’è veramente più nulla da fare per la squadra di Ghergo che al 40’ si trova sotto di due gol con un Città di Fiumicino ben intento a salvaguardare il risultato. Al triplice fischio, il risultato finale resta questo, i tre punti sono della compagine di Falappa che vince il campionato e travolge l’Olimpia a domicilio per quattro a due. Una partita di tutto rispetto, con una cornice ancora più emozionante: il primo posto è loro e la corsa sotto gli spalti viene accompagnata dall’apertura di un telo in onore del campionato vinto. Ma d'altronde chi avrebbe dovuto vincere, se non una squadra che in ventisette giornate conta ventitre vittorie, quattro pareggi e zero sconfitte?        

OLIMPIA – CITTA’ DI FIUMICINO 2-4

OLIMPIA: Rinelli, Conti, Palmacci, Gisti, Maccheroni, Rusica, Maroder (30’st Berretti), Ciaralli, Pallotta, Basile, Moxedano (20’st Bellucci)

A disp.: Almejda, Di Nardo – All. Ghergo

CITTA’ DI FIUMICINO: Poggi, Mercorelli, Bossi, Bizzarri, Arduini (8’st Trimboli) , Cuomo, Martini, Davi, Proietti (16’st Ferrando), Sbrolli, Cellarosi (38’st Zanellati)

A disp.: Rocchi, Bonis, Valentini, Grim – All. Falappa

ARBITRO: Testana di Albano Laziale

AMMONITI: 19’st Ciaralli, 25’st Bizzarri, 30’st Conti,

ESPULSI: Pallotta, Gisti

MARCATORI: 6’pt Palmacci (O), 25’ pt Proietti (CdF), 5’st Pallotta (O), 9’st Bizzarri (CdF), 24’st Bizzarri (CdF), 40’st Cellarosi (CdF)

                                                                                          Giorgia Ragni

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it