Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Si è concluso ieri il campionato Allievi Regionali. Queste le realtà che il prossimo anno si affacceranno sul palcoscenico dell'Elite.

Nel girone A, il Città di Fiumicino ha letteralmente dominato la stagione, chiudendo con ben dieci punti di vantaggio sul Montespaccato, secondo della classe. Numeri da record quelli messi a segno dalla compagine aeroportuale che, in trenta giornate disputate, non ha incassato nemmeno una sconfitta.

Stessa situazione anche nel girone B, dove il Villanova termina il campionato senza essere mai stato battuto, mettendo addirittura in fila ben ventitrè vittorie consecutive. I tiburtini si aggiudicano il campionato a scapito del Rieti che chiude al secondo posto, staccato di ben quattordici lunghezze.

Meno netto ma altrettanto importante il gap che ha messo a segno la Vivace Grottaferrata. Nel girone C, sono dieci i punti di vantaggio che la capolista ha riportato sulla Cynthia, costretta a doversi accontentare della seconda piazza. Due sconfitte incassate dall'undici di Molinari che non hanno comunque intaccato un percorso decisamente positivo, che ha consentito alla compagine castellana di aggiudicarsi anche il titolo di miglior attacco e miglior difesa del raggruppamento.

Anche nel girone D, sono dieci i punti di vantaggio che hanno permesso alla Polisportiva Carso di chiudere al primo posto. A farne le spese un'altra squadra pontina: si tratta del Pro Cisterna che termina sul secondo gradino del podio, battendo la concorrenza del Ceprano, staccato di due lunghezze.

 

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it