Terminano le semifinali dei Play-Off per Giovanissimi e Allievi Regionali Fascia B. Ad affrontarsi sono le otto potenze dei Gironi che, avendo conquistato il primo posto, possono lottare per il titolo finale.

Per i Giovanissimi Regionali Fascia B, si incontrano Totti S.S. – Unipomezia e Calcio San Cesareo – Tor di Quinto. Saranno Unipomezia e Tor di Quinto a sfidarsi nella gara finale. I primi battono infatti gli avversari con un risultato finale di tre a uno, mentre i secondi che si presentano con la “peggior difesa”, si fa per dire, rispetto alle altre tre compagini, regalano la cinquina al San Cesareo e con un perentorio cinque a uno, annientano gli avversari ed andranno a giocarsi la battaglia finale.

Per gli Allievi Regionali Fascia B, Si incontrano invece Civitavecchia – Sporting Real Pomezia e Certosa – Rieti. Il Civitavecchia, che si presenta con il miglior attacco dei quattro gironi avendo collezionato centodue reti, cade e perde la possibilità di giocarsi la finale del ventiquattro maggio. Merito ospite che con un netto quattro ad uno guadagna il pass per il Big match. Lo Sporting Real Pomezia se la dovrà vedere con il Rieti che rifila il tris al Certosa e con il risultato finale di tre a due,  potrà giocarsi il tutto per tutto nell’ultima gara della stagione.                  

Giorgia Ragni

Si decide nella ripresa il confronto della 24^ giornata tra il Certosa capolista del Girone D e il Cynthia, relativamente al sicuro per ciò che riguarda il discorso salvezza. La gara termina, infatti, con il risultato di 2 a 0 in favore dei padroni di casa di mister Torretti.

L’incontro è iniziato da tre minuti quando i padroni di casa provano a farsi vedere in avanti con Ascione che intercetta un pallone al limite e lo calcia verso la porta. Il tiro è centrale e diviene facile preda di Capri. Al 18’ ancora padroni di casa in avanti con l’iniziativa di Ascione sulla fascia sinistra, ma questa volta il tiro termina fuori. Due minuti dopo il Cynthia è pericoloso con Santocchi che effettua il passaggio sull’esterno per la conclusione di Celli che viene respinta ma non trattenuta da Lucci, alla fine il Certosa riesce ad allontanare, la palla arriva al limite a Sarrecchia che calcia fuori. Trascorrono sessanta secondi e i biancoverdi si mostrano intraprendenti con la conclusione dalla distanza di Salis sul primo palo, sulla quale interviene Capri mettendo in angolo. L’undici di casa è in un buon momento e al 25’ prova a pungere con Salis che ruba un pallone e lo mette in area per Ascione, il tiro di quest’ultimo subisce però una deviazione. Infine, al 40’ cerca il gol ancora il Certosa con una punizione dalla distanza di Salis, un difensore interviene, ma la palla arriva a Caponera che si vede negare il vantaggio da Capri.

Nella ripresa la pioggia inizia a cadere fitta e i padroni di casa provano ad aprire le ostilità con un tiro dalla distanza di Salis su assist di Caponera che termina preda di Capri in tuffo. Al 13’ gli ospiti cercano di a farsi vedere con una punizione dalla distanza che termina alta sopra la traversa, ma due minuti più tardi sono i ragazzi di Torretti a trovare il vantaggio. Granatiero con il colpo di tacco fa arrivare la sfera a Salis che la mette in mezzo dove Caponera è più lesto di tutti a intervenire e appoggiare in rete. Al 17’ è ancora Granatiero a ispirare l’azione offensiva di casa mettendo un pallone in mezzo per Caponera che, però, questa volta è sfortunato è si ritrova Capri sulla traiettoria del tiro. Siamo al 24’ quando proprio Caponera chiude definitivamente l’incontro bloccando il punteggio sul definitivo 2 a 0: Granatiero prova il tiro da sinistra, Capri interviene ma non trattiene e Caponera in qualche modo riesce a spingere la sfera in fondo al sacco.

 

 

 

ALLIEVI FASCIA B REGIONALI – 24^ GIORNATA – GIRONE D

CERTOSA-CYNTHIA 2-0

CERTOSA: Lucci, Galletta, Omari, Aulisi, Fino, Porfiri, Caponera, Cassatella, Ascione, Salis, Tiravia. Partono dalla panchina: Borsellini, Lanzi, Billotta, Pagnozzi, Carabulea, Calì, Granatiero. All. Torretti

CYNTHIA: Capri, Sabatini, Biagioli, Di Meo, Taglioni, Schiavoni, Celli, D’Orazio, Santocchi, Izzi, Sarrecchia. Partono dalla panchina: Garmazzi, Carioti, Gravano, Baccarini, Sambucci. All. Del Piero

MARCATORI: 15’st e 24’st Caponera

 

Il Città di Monterotondo cancella lo scivolone di sette giorni fa in casa dell'Achillea, ritrovando la gioia di quel successo al Pierangeli che mancava da ben nove turni. A farne le spese un'Acquacetosa che continua a rimanere pericolosamente a ridosso della zona rossa della classifica.

La partita ci regala un primo tempo dai ritmi blandi. Il primo squillo suona all'8' ed è di marca ospite. Dionisi imbecca Becciu, il cui sinistro trova la pronta respinta di piede di Spagnuolo.

Il pericolo corso sveglia i ragazzi di Curci. Al 12' Auletta vede la discesa sulla destra di Quaglia che crossa al centro dove c'è capitan Moretti che non sbaglia l'appuntamento con il gol e porta avanti i suoi.

La reazione dell'Acquacetosa si fa desiderare. Il cronometro segna il 27' quando Ronca tenta la conclusione da fuori che Spagnuolo blocca senza difficoltà.

Sul finire di primo tempo, il Città di Monterotondo si fa di nuovo sotto. Moretti pennella un calcio di punizione sulla testa di Quaglia che non inquadra la porta.

I padroni di casa partono forte nella ripresa. Al 7', Quaglia vola lungo l'asse di destra, entra in area e trova Caramidaru che si gira e conclude, costringendo Fenati a distendersi in angolo.

Nuovo pericolo per la porta ospite al 9'. Caramidaru, dalla sinistra, si accentra e apre sul corridoio di destra per Scancella, il cui diagonale viene respinto da un attento Fenati.

Nonostante la maggiore intraprendenza del Città di Monterotondo, è l'Acquacetosa a trovare il pari. Il cronometro segna il 16' quando la punizione di Caruso trova Crescenzi, il cui pallonetto beffa Spagnuolo in uscita e ristabilisce gli equilibri.

La compagine di Curci non ci sta e prova a pungere al 23' quando il cross dalla destra di Scancella costringe Fenati ad intervenire, respingendo però la palla sui piedi di Auletta che, a tu per tu con l'estremo difensore, non sbaglia. Il signor Fabi di Roma 1 ravvisa, però, un fuorigioco e annulla la rete.

Per il Città di Monterotondo si tratta solo delle prove generali. Al 27', sugli sviluppi di un corner, Morini salta più in alto di tutti e beffa Fenati per il nuovo vantaggio dei padroni di casa.

Padroni di casa che avrebbero l'occasione di chiudere la partita al 35'. Di Renzi spizza di testa per Quaglia che, di tacco, salta Caruso, si porta avanti il pallone, entra in area ma il suo destro finisce clamorosamente fuori.

L'errore non costa però caro al numero 10 di mister Curci che può comunque tornare a sorridere, mettendo in cascina tre punti di fondamentale importanza.

 

CITTA' DI MONTEROTONDO-ACQUACETOSA 2-1

CITTA' DI MONTEROTONDO: Spagnuolo, Conti, Lupi, Gasparoni, Samà (20' st Morini), Di Renzi, Auletta (36' st Ciprelli), Moretti, Scancella, Quagli, Caramidaru (17' st Bertollini). A disp: Rastelli, Restivo, Monteleone. All. Curci

ACQUACETOSA: Fenati, Orlandi (14' st Sabbatini), Rocco, Di Mario (7' st Crescenzi), Zitti, Caruso, Ronca (17' st Aller), Dionisi (25' st Ceccarini), Becciu, Anibaldi, Guerra (36' st Anzuini). A disp: De Fabritis, Di Felice. All. Celani.

MARCATORI: 12' pt Moretti ( C ), 16' st Crescenzi (A), 27' st Morini ( C ).

ARBITRO: Fabi di Roma 1.

NOTE: Ammoniti: Auletta ( C ), Lupi ( C), Caruso (A). Espulsi: al 20' st Samà, dalla panchina, per doppia ammonizione.

 

Benedetta Lombardi

 

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it