MIGLIORI IN CAMPO

 

URBETEVERE

Cianti: entra nel secondo tempo e cambia l'atteggiamento della sua squadra. L'Urbetevere, che prima faticava a rendersi pericolosa, alza il suo baricentro e Cianti offre profondità come i suoi compagni non avevano fatto nella prima frazione di gioco. Inoltre è bravo anche a indietreggiare per recuperare palloni importanti che poi offre su un piatto d'argento ai suoi compagni come in occasione del primo gol che vale il pareggio. È suo infatti l'assist che libera Valeri per il gol dell'1-1. Il suo punto di forza è sicuramente il fisico che usa nel migliore dei modi quando si trova spalle alla porta. Non gli manca però anche una buona dose di tecnica. Tra le varie giocate, anche un colpo di tacco utile per liberare un compagno sulla fascia destra. I difensori faticano a stargli dietro e i compagni lo cercano. Punto di riferimento e attaccante completo. Mei ha promesso più spazio per lui.

 

PRO ROMA

Giranelli: parte in posizione punta centrale. Poi svaria molto facendosi trovare molto anche sulla fascia sinistra. Gioca un ottimo primo tempo. Poi si spegne perché il forcing dell'Urbetevere è senza sosta e la Pro Roma fatica ad attaccare. Nel primo tempo è il più pericoloso dei suoi. Pressa a tutto campo e non lascia spazio alle giocate del terzino destro di casa. Corsini ha infatti difficoltà a esplodere la sua solita velocità a destra ed è costretto a rimanere basso per dare conto a Giranelli. Suo l'assist decisivo per il primo gol della Pro Roma. Voleva essere un tiro che poi ha pescato Spiridigliozzi in mezzo all'area piccola. I suoi movimenti sono comunque perfetti ed effettuati coi tempi giusti. Bravo a non fare respirare l'avversario finché ha fiato. La Pro Roma può ripartire dalla sua velocità per raggiungere la salvezza. Pascucci è bravo a dargli fiducia e verrà sicuramente ripagato da prestazioni come quella di oggi.

Biagio Mincio

 

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it