TOR DI QUINTO, ASCIONE: semplicemente superlativo l'attaccante esterno del Tor di Quinto. Sguscia agli avversari con una tale semplicità da far credere, a chi lo guarda, che abbia gli scarpini alati. Piuttosto evanescente nel primo tempo, si esalta invece nel secondo dove diviene il protagonista assoluto che fa risorgere le sorti del Tor di Quinto. Prima spedisce in rete di sinistro il perfetto lancio di Tamburlani, poi serve in maniera sublime il compagno Baldassarri che deve solamente "spingere" in rete la palla del numero 11.

 

CERTOSA, BALDUCI: è autore dello splendido gol su calcio di punizione che illude in un primo momento la squadra ospite, facendola credere di poter battere la capolista del girone B. Al di là della rete firmata rimane l'anima trascinatrice del gruppo, riprendendo i compagni e mantenendo sempre la lucidità necessaria che serve in questi grandi incontri. Una nota speciale di elogio, oltre a quella appena riservata al trequartista biancoverde, va a tutta la formazione del Certosa e del loro mister Laureti che si è mostrata all'altezza del match.

 

 

Gianluca Fiume

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it