TOR DI QUINTO, ROSSI 7: subentra a partita in corso al posto di Savaiano, ma anziché prendere posto al centrocampo viene piazzato nel reparto avanzato per cercare di porre riparo ad una partita che in quel momento vedeva la sua squadra in svantaggio di una rete. Prestante e fisico si piazza là davanti per difendere ogni palla che gli viene data dai centrocampisti per far salire la squadra. Appena sei minuti dopo il suo ingresso riesce a siglare il momentaneo 2-2, sfruttando l’errore di Gatto che salva sulla linea di porta un gol, favorendo però quello del numero 18. Galvanizzato, sfiora anche la personale doppietta se solo D’Angelo non si fosse opposto al suo destro preciso.

 

AURELIO, SCHERIK 7,5: il terminale offensivo della squadra di mister Verdiglione gioca una gara esemplare ad alto livello. Molte volte ha dovuto vedersela da solo contro la retroguardia del Tor di Quinto che a fatica riusciva a contenerlo del tutto. Con grinta e ferocia si è conquistato metri di campo a suon di spinte e contrasti; al momento opportuno ha saputo anche intelligentemente percepire quando scaricare la palla ai compagni che salivano in sua assistenza, piuttosto che fare da solo. La perla su calcio di punizione nei minuti di recupero del secondo tempo è la ciliegina sulla torta che regala tre punti ai suoi.

 

Gianluca Fiume

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk