ROMULEA, Mirante: la squadra soffre molto ma lui fa un gran lavoro sulla corsia mancina. Parte bene spingendo più che può e rendendosi molto pericoloso. È sua l'occasione più pericolosa della partita per quanto riguarda la Romulea. Dalla trequarti colpisce la traversa con un cross teso al punto giusto che impensierisce Pistoia. Se avesse più possibilità di arrivare sul fondo, i difensori avversari dovrebbero lottare di testa come dei leoni. Ma le azioni offensive faticano ad arrivare e Mirante pensa più alla retroguardia. Non che riesca a sventare tutti gli attacchi ma ha un gran da fare con Lustrissimi e non è un cliente facile. Buona prova complessivamente con la sicurezza di un gran giocatore che maturerà sicuramente nelle prossime partite. La salvezza per Trascianti è più vicina con un pendolo così veloce sulla corsia.

 

VIS SUBIACO, Lustrissimi: tutto il reparto d'attacco ha raggiunto un livello di forma strepitoso e le azioni si susseguono una più spettacolare dell'altra. Lui si distingue innanzitutto perché si tratta di uno dei giovanissimi. Cavalca la fascia e lascia sul posto i difensori di turno e si ferma solo quando Ciocchetti decide di sostituirlo. Anche il pubblico apprezza la prestazione e accompagna la sostituzione con gli applausi. Realizza il gol che apre le danze da vero rapinatore d'area. La retroguardia della Romulea se lo fa scappare in mezzo ai sedici metri e nessuno è così rapido da anticiparlo. Prova positivissima ornata anche da un paio di assist pericolosi compreso il passaggio che dà il via all'azione al secondo gol. Promette bene e l'obiettivo di attaccare costantemente con il consueto 4-3-3 di Ciocchetti può diventare molto semplice con un giocatore come lui.

Biagio Mincio

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it