VIGILI URBANI, LUPAIOLI: non è stata certo una  grande partita quella dei Vigili Urbani e trovare un migliore in campo non è stato compito facile. Certamente non si poteva cercare dal centrocampo in su perché i padroni di casa sono stati a dir poco sterili; in difesa, invece, la compagine di casa è sembrata solida, eccezion fatta per qualche piccola disattenzione. Il migliore del reparto difensivo e, di conseguenza, dell’intera squadra, è stato Lupaioli. Sempre molto attento in fase di copertura, tanti palloni recuperati con sana cattiveria, il terzino destro dei Vigili Urbani è stato pressoché invalicabile nel match contro l’Ostiamare.

 

OSTIAMARE, MUZI: partita sottotono anche per l’Ostiamare, che tuttavia ha provato a colpire in avanti in almeno un paio di occasioni. E se lo ha fatto è stato anche grazie al suo capitano, Muzi, che a centrocampo è stato una vera e propria diga: recuperava palloni, li smistava in avanti, si rendeva pericolo su calcio di punizione e trasmetteva ai suoi la grinta necessaria per affondare il colpo. Il numero dieci dell’Ostiamare, un centrocampista che può giocare con risultati ottimi sia davanti alla difesa che più avanti, a ridosso delle punte, è stato il migliore dei suoi nel match contro i Vigili Urbani.

Linda Borgioni

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it