SP. REAL POMEZIA:

 

MASTELLA - Grande partita la sua. Specie nella ripresa, quando in almeno tre occasioni salva capra e cavoli. Splendidi i suoi interventi ravvicinati, che permettono allo Sporting Real Pomezia di evitare anche la prima sconfitta in casa. Oggi i suoi compagni non sono perfetti come altre volte e allora sale in cattedra lui, sventando alla grande i vari pericoli. Su entrambi i gol presi, davvero poco da fare. Per i padroni di casa è lui l'uomo in più.

 

BARBARISI - Nel primo tempo sonnecchia, restandosene quasi in disparte. Soffre la partita e si vede, il suo recente passato, i vecchi compagni. Sente troppo i primi quarantacinque minuti. Poi d'improvviso si sveglia, prende per mano i suoi, arretrando anche il suo raggio d'azione. Va a prendersi palla anche dai centrali di difesa se serve e soprattutto confeziona davvero un gran gol. Stop veloce, controllo di destro, dribbling e tiro a giro. Complimenti.

 

DIL. FALASCHE:

 

DZHUNINSKI - Non fà in tempo ad entrare che dà ragione a Mister Paolo Pollastrini per il cambio effettuato. La dà lui la scossa al Dilettanti Falasche staccando di testa e trovando la rete. Da li in poi per gli ospiti è davvero un altra gara, con grinta, cuore e un pizzico di cattiveria agonistica in più, vanno a strappare anche grazie a lui, un pareggio che conta davvero. Soprattutto, dove non aveva preso punti nessuno.

 

DEI GIUDICI - Lo scorso anno faceva favile a Nettuno. Questa stagione, sta rincominciando a segnare. Litiga si fa per dire con il portiere di casa, che gli nega quasi sempre la gioia del gol. Una volta per essere sinceri sbaglia clamorosamente lui, sparando alto da buonissima posizione. Quando infine non ci crede più, trova la rete del 2-2 che cambia di molto, la sua giornata e quella della sua squadra.

 

 

Fabrizio Consalvi

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it