Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

I MIGLIORI IN CAMPO

FUTBOLCLUB, EVORA BARROS: Si muove costantemente alle spalle di Nuzzo, il trequartista della squadra di mister Ranzani ha trovato molte volte gli spazi giusti per arrivare al tiro o per scaricare ai propri compagni posizionati ai lati, ovvero Mezzoni e Russo. E' stato autore di una doppietta che ha messo in ginocchio i Vigili Urbani nello scontro di alta classifica: prima si fa trovare al posto giusto al momento giusto per ribattere in rete una respinta con i pugni da parte del portiere Serafini, poi supera quest'ultimo freddamente al termine di alcune finte che lasciano l'estremo difensore a terra mentre il numero 10 calciava a porta sguarnita. Il gol del definitivo 2-1 firmato da Evora Barros è giunto a pochi minuti prima del fischio finale di gara, risolvendo la situazione di stallo che si era venuta a creare in quel momento fra le due squadre.

VIGILI URBANI, ROTOLONI: Da mediano tutti se lo aspetterebbero lì in mezzo al rettangolo da gioco a faticare sul lavoro sporco del centrocampo. Invece il numero 8 dei Vigili Urbani raramente si butta nei contrasti e nei tentativi di recupero palla, bensì lo si vede spesso e volentieri operare all'attacco, aprire il gioco e muoversi elegantemente tra le maglie avversarie. Suo è il gol che sblocca la gara dopo appena 5 minuti di gioco: la scelta di battere rasoterra il calcio di punizione concessogli dall'arbitro si è rivelata di estrema intelligenza, poiché la sua intuizione che la barriera sarebbe saltata, ha avuto  riscontro favorevole piazzando la sfera nell'angolino dove Noli non può arrivare. 

Gianluca Fiume

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it