Febbraio 18, 2019
Alessandro Grandoni

Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile ed Editoriale di FuoriAreaWeb.it e CalcioNazionale.it.

Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione con indirizzo Giornalismo presso La Sapienza di Roma, Giornalista Pubblicista da Luglio 2005, ha collaborato in passato con varie testate giornalistiche sportive come il Corriere dello Sport, Radio Incontro, Radio Spazio Aperto e Rete Sport. 

E' on line il video con l'intervista al Direttore Sportivo della N. Tor Tre Teste Edoardo Pane. Buona visione. 

 

 

E' on line il video con l'intervista al tecnico della N. Tor Tre Teste Contaldo dopo la gara con il Savio valida per il campionato Under 15 Elite. Buona visione. 

 

E' on line il video con l'intervista al tecnico del Savio Iacovolta dopo la gara con la N. Tor Tre Teste valida per il campionato Under 15 Elite. Buona visione. 

E' on line il video della gara del Campionato under 15 Elite tra N. Tor Tre Teste e Savio, terminata zero a zero. Buona visione. 

Tanto rumore per nulla. Termina zero a zero la super sfida tra Tor Tre Teste e Savio anche se, a dispetto del punteggio, le occasioni per sbloccare l’incontro ci sono state. Prima occasione per i padroni di casa con Cetroni che ci prova, nessun problema per Pace. Al 20’ palla in profondità per Di Bisceglia, anticipato dal portiere, con il numero undici che nell’occasione rimane a terra infortunato.

Al 22’ azione di Croci sulla destra, tiro cross con Felici che colpisce di testa ma non riesce ad indirizzare in porta. La Tor Tre rischia al 25’, contropiede del Savio, palla per Mazzotta che al momento di battere a rete, a tu per tu con Pace, viene ripreso dalla difesa con la conclusione, debole, facile preda del portiere. Nel finale di tempo, al 32’, grandissima occasione per i padroni di casa. Sugli sviluppi di un calcio di punizione laterale la palla arriva a Cetroni che, a porta vuota, trova l’opposizione di Ruggeri, sulla ribattuta il pallone torna a Cetroni che stavolta, con il destro mette, fuori.  

Nella ripresa al 7’ i padroni di casa ci provano sugli sviluppi di un corner, colpo di testa di Igini e palla alta sopra la traversa. Al 9’ grande occasione, Cetroni lavora un bel pallone sulla sinistra e mette a centro area per Croci che calcia in porta con la sfera che sfiora il palo.

Il Savio allenta la pressione al 18’ con il calcio di punizione di Crespi che impegna Pace, poi al 20’ prima è De Santis, per i locali, a non trovare il tempo per battere a rete da pochi passi, poi sul capovolgimento di fronte Crespi fa tutto bene, arriva davanti a Pace ma la sua conclusione, in scivolata, viene ribattuta da Camilloni.

Dopo un tentativo da fuori di Mercurio, appena entrato, abbondantemente a lato e un tiro al volo di Crespi, di poco fuori, la gara scorre via fino al 38’ quando il Savio reclama per la mancata concessione di un penalty su un fallo di mano in area, l’arbitro lascia proseguire e dopo trenta secondi dichiara concluso il confronto. Un pareggio che consente ai padroni di casa di restare a +4 sui blues

Alessandro Grandoni

IN SERATA ON LINE IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DELL’INCONTRO

 

N. TOR TRE TESTE – SAVIO 0-0

N. TOR TRE TESTE: Pace, Spirito, Rongione, Camilloni, Igini, Pingaro, Cetroni, Croci (33’ st Sanchini), Borni (22’ st Mercurio), Felici, Di Bisceglia (1’ st De Santis). A disp.: Salvati, Sanetti, Pagliuso, Zinanni, Proietti, Caso. All. Contaldo

SAVIO: Marasca, Chille (30’ st Palamara), Di Carmine (12’ st Pantini), Bistarelli, Ruggeri, Amoruso, Di Lauro (28’ st Pasquali), Mazzotta (29’ st Franzini), Crespi, Nardi (15’ st Gambino), Paesano (7’ st Caca). A disp.: Borrelli, Dolhascu. All. Iacovolta

Torna il week-end di gare e torna la consueta batteria di telecamere di Fuori Area che cercherà di riprendere e trasmettere la passione per il calcio giovanile della nostra regione. Da domani fino a domenica, ecco tutte le gare che saranno riprese nel week-end e di cui potrete vedere gli highlights sul nostro sito oppure acquistare i video integrali. 

 

 

UNDER 17 ELITE

ALBALONGA - POMEZIA

UNDER 16 ELITE

VIGOR PERCONTI - ROMULEA

GRIFONE MONTEVERDE - SFF ATLETICO

UNDER 15 ELITE

ALBALONGA - LODIGIANI

GDC PONTE DI NONA - ROMULEA

N. TOR TRE TESTE - SAVIO

UNDER 14 ELITE

 GRIFONE MONTEVERDE - ROMULEA 

Quasi giunti al giro di boa nelle varie categorie, ecco il bilancio di Davide Cianci, Direttore Sportivo della Pro Calcio Tor Sapienza, dell’attività di Prima Squadra e Settore Giovanile.

Davide, facciamo una rassegna tra le varie categorie, come sta andando fino a questo momento?

“Partiamo dalle fasce dei Giovanissimi che stanno facendo dei campionati di medio alta classifica. Siamo a ridosso delle squadre più blasonate oltre ad ottimi risultati anche dal punto di vista della crescita, che in quella fascia è fondamentale. Stiamo facendo bene, speriamo che la seconda parte del campionato confermi quanto di buono fatto. Gli Allievi sono stati un po’ la nostra croce e delizia, ci aspettavamo di più sia dai 2002 che dai 2003, purtroppo il cambio di allenatore alla quarta giornata ha creato un po’ di scompiglio. Ora stiamo arrivando ad una situazione di equilibrio, speriamo in un girone di ritorno di un altro passo, veniamo da una vittoria con gli Allievi a Ferentino e un pareggio che sta molto stretto ai Fascia B, stiamo prendendo la strada giusta, risolto un po’ di problemi interni. Per quanto riguarda la Juniores abbiamo sofferto la perdita di tanti ragazzi che sono andati in prima squadra, molti ’99, 2000 e 2001 sono stati aggregati su, abbiamo perso a livello tecnico dei valori importanti, nella prima parte abbiamo faticato ma ora ci stiamo riassestando anche grazie al grande lavoro di Stefano Volpe che quest’anno oltre al suo ruolo dirigenziale allena la categoria. Ci sono grossi segnali di crescita, cerchiamo sempre di dare visibilità ai ragazzi, molti hanno fatto il loro esordio con la prima squadra in campionato e Coppa Italia, ed evitiamo di riportarli nella Juniores, anche per rispetto di chi si allena con la squadra tutta la settimana”.

Due parole sulla prima squadra?

“Ci sta dando grandi soddisfazioni, ad oggi è prima in classifica, progettata con un’idea molto giovane, con un allenatore che sapesse farci, a dicembre abbiamo messo dentro un altro paio di ragazzi interessanti che ci daranno una mano. La viviamo senza pressioni, serenamente, cercando di impiegare una mole di giovani che non è facile vedere in un’Eccellenza romana, finiamo spesso le gare con sei o sette Under in campo, oltre a fare punti cerchiamo di dargli visibilità. Il lavoro di Fabrizio Anselmi è stato proprio questo, gli abbiamo chiesto di far crescere i giovani con una buona idea di gioco, di creare coesione e fino a questo momento ci è riuscito benissimo. Sono convinto che anche nella seconda parte del campionato ogni gara sarà bella da vedere”.

Come avete operato in questa sessione di dicembre, anche nel settore giovanile?

 “Nei 2003 abbiamo messo dentro qualche innesto che, al di là dei valori tecnici, potesse portare anche entusiasmo per scrollarci di dosso un po’ di negatività. Per le altre rose ci siamo limitati ad inserire un paio di giocatori per gruppo ma semplicemente per rifinire le rose, non per modificarle sostanzialmente”.

Che obiettivo vi siete posti, da qui a fine stagione, nel settore giovanile?

“Vorremmo stare con tutte le squadre nella cosiddetta parte sinistra della classifica. Continuare il percorso intrapreso con i Giovanissimi e fare qualche punto in più con le fasce degli Allievi. Stare in quella parte della classifica vuol dire poter giocare senza pressioni che non ti permettono di lavorare sulla crescita perché c’è l’ansia della classifica. In questo modo potremmo dare minutaggio a tutti e osare anche un po’ di più nella varie partite, se poi a fine anno qualche squadra riuscirà a fare qualcosa in più, centrando obiettivi importanti sarà un valore aggiunto, per noi non è un ossessione, l’importante è lavorare in un clima sereno e positivo”.

Andiamo sull’attualità, che week-end sarà per la Pro Calcio Tor Sapienza?

“Con la Juniores giocheremo contro il Montefiascone che viene da un ottimo risultato, è una squadra ostica e sarà una gara dura. Con i 2002 giocheremo invece uno scontro diretto contro l’Asa. Occupiamo la stessa posizione ma i segnali sono positivi, speriamo di continuare a migliorare. I 2003 avranno invece una gara particolare, giocheremo contro l’Honey che viene dalla sconfitta per 9-3 con la N. Tor Tre Teste. Li abbiamo affrontati anche in amichevole, è una squadra che ti può mettere in difficoltà, giocheremo poi su un campo difficile, di terra, dove uscirà probabilmente fuori l’aspetto motivazionale e caratteriale. Con i 2004, l’Under 15, giocheremo domenica contro il Trastevere che ad oggi è la sorpresa del campionato. Sapevamo fosse una formazione ben attrezzata ma non certo di trovarla a questo punto al terzo posto in classifica. Bisogna fargli i complimenti, lo scorso anno facevano i regionali, quindi bravi a società ed allenatori, sono un’ottima compagine sia dal punto di vista del collettivo che individuale. Anche i 2005 avranno una gara difficile, ce la vedremo con il Dabliù, una squadra che gioca a calcio con valori importanti. Giocheremo su un campo di terra anche in questo caso, sarà un weekend un po’ all’antica, dove l’aspetto caratteriale e atletico potrebbe prevalere su quelle tecnico. Sarà un bel test per tutte le categorie”.

Alessandro Grandoni

Dopo diverse stagioni da protagonista in panchina, quest’anno Andrea Marini è ripartito con un ruolo diverso, Direttore Tecnico del Giardinetti.

Ecco le sue riflessioni alla vigilia della fine del girone di andata delle varie categorie.

Da maggio hai iniziato a lavorare in questo nuovo ruolo. Come sta andando l’esperienza, quali sono state le maggiori difficoltà nell’intraprendere un percorso diverso?

“Diciamo che le difficoltà ci sono state, si tratta di un lavoro più di scrivania e telefono rispetto al campo, dove vai a creare il materiale per i tuoi allenatori. Non lo avevo mai fatto, qualche difficoltà soprattutto nella creazione dei 2005 c’è stata, era una categoria che conoscevo poco, negli ultimi anni avevo sempre allenato i 2002, però con l’aiuto del Presidente e di Leonardo Ranieri sono entrato in sintonia con questo ruolo. Facendo il direttore tecnico mi confronto molto con loro, in parte vado sul campo per guardare e dare qualche consiglio agli allenatori”.

Come ti trovi nella società Giardinetti?

“Con loro c’era stato un passaggio qualche anno fa, in questi anni è rimasta la stima reciproca, con Leonardo scherzavamo sempre dicendo che prima o poi sarei stato il suo allenatore e lui il mio ds, alla fine è andata diversamente ma stiamo lavorando bene insieme. Mi trovo bene, ci confrontiamo, abbiamo i nostri dibattiti con l’unico obiettivo comune di far crescere il Giardinetti”.

Ti manca il fatto di non stare più in panchina?

“Avendo iniziato alla fine dello scorso anno mi sono abituato fin da subito. Il campo ad oggi non mi manca più di tanto, non so se tornerò a fare l’allenatore, sicuramente lo farò con occhi diversi vista questa esperienza. Qui mi occupo prevalentemente delle categorie 2002 e 2005 ma mi confronto e collaboro giornalmente con Piangerelli che si occupa delle altre squadre”.

Fino ad ora avete ottenuto ottimi risultati nelle varie categorie, ti aspettavi una partenza cosi?

“Con i 2002 da quando sono arrivato, vedendo le amichevoli e parlando con Leonardo sapevamo di avere un’ottima base, abbiamo inserito 4-5 giocatori di qualità durante l’estate e un ultimo innesto a dicembre. E’ una squadra che può dire la sua, la strada è ancora lunga per arrivare in fondo ma i ragazzi, il mister  e il preparatore (Ruperto Giulio) meritano di stare dove sono , mi auguro di avere questa posizione anche in fondo.

I 2005 all’inizio hanno avuto qualche difficoltà, non conoscevo il livello avendola seguita poco e niente come categoria. Abbiamo allestito una squadra nuova, molti dei nostri elementi lo scorso anno avevano giocato a nove. Ora ci siamo amalgamati, abbiamo acquisito un po’ di coraggio in più anche se siamo capitati in un girone più difficile con tante formazioni di livello. I ragazzi stanno crescendo, stanno acquisendo consapevolezza nei loro mezzi, a volte abbiamo dovuto tralasciare il gioco tirando fuori grinta e cattiveria agonistica e devo fare i complimenti, oltre che al tecnico Francesco Ruperto, anche ai preparatori Sergi e Miotto. Dobbiamo migliorare nella qualità del gioco, abbiamo inserito anche ora a dicembre qualche elemento ma i risultati deriveranno dal lavoro che si farà durante la settimana, mi auguro di uscire prima possibile dalle zone calde perché lo spettro della retrocessione non ti fa giocare come vorresti”.

Annata importante anche per 2003 e 2004?

I 2004 sono una squadra che è stata ricostruita da capo, molti non hanno creduto in questo progetto, complimenti all’ottimo lavoro del mister Manieri che sta portando i suoi frutti. Siamo quarti, dimostrando tutto il nostro valore. Per i 2003 abbiamo avuto qualche battuta di arresto, il girone è molto difficile, ogni sabato vai a giocare un big-match ma stiamo crescendo e sono sicuro che ci faremo valere nella seconda parte di stagione”.

Il desiderio per il 2019?

“Fare bene con tutte le categorie, prima squadra compresa, salvarci con i più piccoli, magari una sorpresa dalla Juniores e raggiungere le finali con i 2002”.

Alessandro Grandoni

Vuoi o non vuoi, è la partita che vale l’intero girone. N. Tor Tre Teste contro Savio è un po’ la gara che tutti aspettano, quanto meno per capire effettivamente le sorti di questo raggruppamento. Dalle prime battute della stagione le formazioni di Contaldo e Iacovolta sono le due che maggiormente hanno destato attenzione. Dal prologo stagionale del Memorial Bini, dove il Savio incantò andando a prendersi la vittoria nella finale con il Tor di Quinto, al campionato, dove la N. Tor Tre Teste è riuscita a centrare nove vittorie nelle prime nove giornate, un ruolino impressionante.

Squadre forti, con in panchina due tecnici, ed è una rarità, che lo scorso anno sono arrivati fino alla finalissima delle rispettive categorie con alterne fortune (Iacovolta in finale con il Savio nei Giovanissimi Elite, Contaldo vittorioso con l’Accademia Calcio Roma negli Allievi Elite Fascia B). Due squadre che negli undici hanno probabilmente pochi rivali, forti fisicamente ma con qualità diverse, con un bomber capace di tenere un ruolino impressionante, Crespi, nel Savio, ed un pacchetto avanzato tutto protagonista per la N. Tor Tre Teste. La classifica, per ora, premia la N. Tor Tre Teste capace di perdere una sola gara, contro l’Aprilia Racing Club, e poi di mettere insieme 11 vittorie in 12 giornate, con il Savio leggermente staccato , complici i due pareggi e la sconfitta patiti in queste prime tornate.

Le più forti del girone, anche a detta di tutti gli addetti ai lavori, sono loro ma questa è una partita che può cambiare le sorti di questo girone. Entrambe cercheranno la vittoria, ci mancherebbe, ad entrambe potrebbe anche star bene un pari, ma il match point è probabilmente in mano dei padroni di casa che, in caso di vittoria, potrebbero mettere una seria ipoteca sulla conquista del primo posto, perché andare poi a recuperare 7 lunghezze a questa N. Tor Tre Teste sarebbe un’impresa titanica. Per il Savio, però, c’è la possibilità di rimettere tutto in discussione, di accorciare e resettare quanto accaduto fino ad ora.

Per questo motivo ci aspettiamo una grande partita, una gara di calcio giovanile dove vincerà chi lo meriterà di più sul campo, dove vorremmo vedere due squadre giocare per vincere, due formazioni combattere, ma lealmente, una tribuna che tifa e che non insulta, né gli avversari né l’arbitro.

Gli ingredienti per una grande domenica di sport ci sono tutti, e che vinca il migliore.

Alessandro Grandoni

E' on line la Super Classifica Elite che prende in considerazione le prime trenta società della Regione Lazio in base ai punti conseguiti nei vari campionati. In prima posizione la N. Tor Tre Teste che si distingue in tutte le categoria e che vanta sedici lunghezze di vantaggio sulla Vigor Perconti, seconda. Al terzo posto l'Urbetevere con Romulea e Tor di Quinto che completano le prime cinque piazze.

Savio e Lodigiani, altre storiche compagini del calcio giovanile laziale, sono al sesto e settimo posto, mentre Accademia Calcio Roma, Giardinetti e Sff Atletico completano la Top Ten. 

Da notare, chiaramente, che per le formazioni impegnate in campionati diversi dall'Elite (Regionali o Nazionali), sono stati conteggiati i punteggi divisi per due per adeguarli alla difficoltà di un Elite. (punteggio nei Regionali o Nazionali diviso per 2, punteggio ottenuto nei Provinciali diviso per 3)

 

  SQUADRA   U19 U17 U16 U15 U14 TOTALE
                 
1 N. TOR TRE TESTE   22 34 26 33 27 142
2 VIGOR PERCONTI   32 33 22 27 12 126
3 URBETEVERE   15 26 18 29 32 120
4 ROMULEA   29 29 28 23 7 116
5 TOR DI QUINTO   30 25 17 23 18 113
6 SAVIO   17 21 23 29 22 112
7 LODIGIANI   26 21 12 18 18 95
8 ACCADEMIA C. ROMA   21 17 23 20 12 93
9 GIARDINETTI   9 30 19 21 13 92
10 SFF ATLETICO   23 30 16 11 11 91
11 CITTA' DI CIAMPINO   14 16 23 21 14 88
12 OSTIAMARE   8 12 29 16 22 87
13 CAMPUS EUR   30 11 20 17 9 87
14 GRIFONE MONTEVERDE   5,5 13 21 17 27 83,5
15 TRASTEVERE   15 17 11 24 16 83
16 ATLETICO 2000   15 23 13 16 10,5 77,5
17 POLISPORTIVA CARSO   0 13 23 14 25 75
18 APRILIA RACING   12 13 0 23 21 69
19 BOREALE   30 9 8,5 10,5 10,5 68,5
20 PC TOR SAPIENZA   15 12 5 18 18 68
21 SETTEBAGNI   17 21 28 1 0 67
22 LADISPOLI   6,5 6 18 12 22 64,5
23 OTTAVIA   0 16 9 18 18 61
24 AURELIO   2,5 8 29 12 6 57,5
25 ALBALONGA   7 13 19 8 10 57
26 SANSA   0 12 23 12,5 9,5 57
27 ATL. VESCOVIO   32 6,5 7,5 7 3,5 56,5
28 CERTOSA   20 8 8,5 11 9 56,5
29 SS MICHELE E DONATO   8 13 11 12,5 8 52,5
30 MONTESPACCATO   10 15 6 10,5 6,5 48

 

  SQUADRA   U19 U17 U16 U15 U14 TOTALE
                 
1 N. TOR TRE TESTE   22 34 26 33 27 142
2 VIGOR PERCONTI   32 33 22 27 12 126
3 URBETEVERE   15 26 18 29 32 120
4 ROMULEA   29 29 28 23 7 116
5 TOR DI QUINTO   30 25 17 23 18 113
6 SAVIO   17 21 23 29 22 112
7 LODIGIANI   26 21 12 18 18 95
8 ACCADEMIA C. ROMA   21 17 23 20 12 93
9 GIARDINETTI   9 30 19 21 13 92
10 SFF ATLETICO   23 30 16 11 11 91
11 CITTA' DI CIAMPINO   14 16 23 21 14 88
12 OSTIAMARE   8 12 29 16 22 87
13 CAMPUS EUR   30 11 20 17 9 87
14 GRIFONE MONTEVERDE   5,5 13 21 17 27 83,5
15 TRASTEVERE   15 17 11 24 16 83
16 ATLETICO 2000   15 23 13 16 10,5 77,5
17 POLISPORTIVA CARSO   0 13 23 14 25 75
18 APRILIA RACING   12 13 0 23 21 69
19 BOREALE   30 9 8,5 10,5 10,5 68,5
20 PC TOR SAPIENZA   15 12 5 18 18 68
21 SETTEBAGNI   17 21 28 1 0 67
22 LADISPOLI   6,5 6 18 12 22 64,5
23 OTTAVIA   0 16 9 18 18 61
24 AURELIO   2,5 8 29 12 6 57,5
25 ALBALONGA   7 13 19 8 10 57
26 SANSA   0 12 23 12,5 9,5 57
27 ATL. VESCOVIO   32 6,5 7,5 7 3,5 56,5
28 CERTOSA   20 8 8,5 11 9 56,5
29 SS MICHELE E DONATO   8 13 11 12,5 8 52,5
30 MONTESPACCATO   10 15 6 10,5 6,5 48

Ultimi Tweets

Under 15: la Polisportiva Vigor Perconti passa sul campo del Trastevere Calcio con un tris nel finale https://t.co/kWfgYqeGTq
#Giovanili #Under14Elite #GironeA Il Video di SSD Ottavia - Grifone Monteverde 1-4... https://t.co/o03ysXin6o
Under 16: Sansa - Aurelio 2-0, colpo dei padroni di casa https://t.co/lLJ6zn12JE
Follow Fuoriarea.it on Twitter