Maggio 23, 2019
Alessandro Grandoni

Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile ed Editoriale di FuoriAreaWeb.it e CalcioNazionale.it.

Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione con indirizzo Giornalismo presso La Sapienza di Roma, Giornalista Pubblicista da Luglio 2005, ha collaborato in passato con varie testate giornalistiche sportive come il Corriere dello Sport, Radio Incontro, Radio Spazio Aperto e Rete Sport. 

Per l'Atletico Ladispoli sarà un 2018 vissuto all'assalto. A parlare del momento dei biancorossi è Andrea Nicolini, Direttore Sportivo, che inizia con un bilancio della prima parte di stagione:

In estate abbiamo allestito una squadra non per vincere quanto piuttosto per poter far bene. Avevamo scelto un allenatore che pensavamo potesse essere la persona giusta ma così non è stato visto che dopo le prime quattro giornate eravamo ancora fermi a zero punti. Abbiamo così virato su Fabrizio Morelli, allenatore a me caro perchè, oltre alle qualità umane, rappresenta un profilo dal valore tecnico assoluto”.

Scelta felice perchè l'Atletico Ladispoli sta dando vita ad una stagione sicuramente positiva: “Con lui abbiamo scalato la classifica sino ad uscire dalla zona playout. Ora ci siamo nuovamente ma, dopo questo mini ciclo di partite che ci stanno mettendo davanti tutte le formazioni meglio attrezzate del campionato, sapremo tirarcene nuovamente fuori avendo tutti scontri diretti che sono sicuramente alla nostra portata. In fondo, nelle prime quattro partite del girone di ritorno abbiamo già fatto 4 punti in più rispetto all'andata”.

Sensazione più che positive dunque, con il direttore sportivo che poi aggiunge: “Vogliamo toglierci da una zona di classifica che non ci compete perchè questo è un gruppo che non merita di stare lì, a detta non solo mia ma anche di molti addetti ai lavori. C'è tutto il tempo per fare bene e sicuramente ci riusciremo”. In chiusura, Andrea Nicolini rivela cosa vuole dall'Atletico Ladispoli da qui alla fine di stagione: “Ai ragazzi chiedo soprattutto compattezza, un gruppo unito, perchè è questo che farà la differenza. Sono tranquillo però perchè già so che con Fabrizio Morelli sarà così”.

FONTE: Ufficio Stampa Atletico Ladispoli

Diciannove giornate, probabilmente, per incoronare la Lazio come la squadra decisamente più forte di questo girone. Per chi ancora avesse avuto qualche dubbio il big-match vinto sabato scorso, di misura, in casa del Frosinone ha decretato la parola fine. Il gol di Mancini ha di fatto messo la Lazio un bel passo avanti a tutti, diciotto vittorie e un pareggio fino ad ora non si ottengono per caso.

Più indietro, viceversa, la corsa play-off si fa decisamente interessante. Fino a poche giornate fa sembrava un discorso limitato a Lodigiani e Frosinone, ma la Vigor sotto traccia, piano piano, ha iniziato a guadagnare punti fino ad arrivare ora a meno tre dal terzo posto. Il pareggio con la Lodigiani di sabato fa il paio con quello ottenuto in casa della Lazio (unica formazione a fermare i biancocelesti).

Dalla Vigor in giù difficile pensare a formazioni in grado di recuperare, la Pol. Carso supera in trasferta il Ceprano con il Savio che rifila una cinquina all’Accademia Frosinone con un Di Lauro in grande spolvero.

Tra le formazione che son sospese tra la zona alta e quella calda complimenti al Dabliù che supera per 4-2 con i gol di Cesari, De Praia, De Michelis e Costanzelli il Racing Club, una della squadre più in forma in questa fase della stagione.

Proprio dal Racing in giù, probabilmente, è la parte della classifica che deve guardare con attenzione la zona retrocessione. Le uniche a far punti, in questo senso, sono state Città di Ciampino (tre a uno in casa dell’Atletico 2000) e Frascati, capace di battere il Giardinetti Garbatella per 3-2 con i gol di Busbani, Tafani e Ruggeri. Le ultime tre della classe, al momento, sembrano le squadre più in difficoltà. La Fortitudo Academy è reduce da cinque sconfitte consecutive e per pensare di potersi salvare è necessario un cambio di rotta immediato, così come per l’Accademia Frosinone, capace di raccogliere un solo punto nelle ultime cinque tornate. Un trend simile è stato imboccato anche dall’Atletico 2000, all’attivo 4 punti nelle ultime cinque gare, cammino che ha fatto scendere la squadra di via di Centoecelle in piena zona retrocessione, al terzultimo posto.

La prossima giornata sembra decisamente interlocutoria. Lazio e Frosinone non dovrebbero avere alcun problema contro Fortitudo Academy e Accademia Frosinone, con la Lodigiani che attende la visita del Racing. La Vigor, quarta forza, se la vedrà con l’Atletico 2000, reduce da un pessimo momento. Interessante, per contenuti tecnici, la sfida tra Polisportiva Carso e Savio, appena al di sotto della zona che conta.

Alessandro Grandoni

L'Urbetevere Calcio è lieta di annunciare che Paolo Cioeta è il nuovo direttore sportivo della società.

Paolo Cioeta è uno dei pochi di alto livello ancora in circolazione per questo ruolo impegnativo: 14 anni di Tor Tre Teste, con i relativi successi, è chiaro siano meriti della sua persona e del suo operato - esordisce in questi termini, nel presentare la nuova figura dirigenziale, il presidente gialloblù Alberto Rapone, che poi prosegue - Con questa acquisizione usciamo rafforzati per due motivi: nessuna società può vantare un direttore come Fabrizio Stazi alla scuola calcio e uno come Paolo Cioeta, con la sua esperienza, sull'agonistica. In più c'è Michael Tortorici allo scouting: un trio che ci renderà più preparati e più forti, partendo già da una base eccellente, ovvero quattro finali regionali ed una finale scudetto negli ultimi due anni. Pongo l'accento sul fatto che il motore del club è il progetto della pre-agonistica: partendo da lì, con Stazi e Cioeta ad operare, la filiera è prestigiosa. Vedo grande preparazione, grande esperienza, grandi lavoratori: dobbiamo operare bene ed i risultati arriveranno".

Il presidente dell'Urbe si sofferma poi su come sia nato il legame con Cioeta: “I contatti erano iniziati un mese fa, Paolo ha chiesto tempo per sistemare bene la comunicazione dal punto di vista professionale, anche se la voce già circolava visto che il calcio è un mondo di chiacchieroni – spiega Alberto Rapone - Oggi Cioeta sarà presentato ufficialmente a staff e personale, poi comincerà appena è pronto. Il lavoro dell'agonistica ora passa a lui: si confronterà con Stazi per comprendere tutte le dinamiche in questi 5/6 mesi che restano, poi con la nuova stagione opererà indipendentemente. Ho visto una persona che aveva voglia di nuovi stimoli, con tanto desiderio di lavorare e confrontarsi con uno staff nutrito".

Proprio la cooperazione di due figure d'alto profilo come Stazi e Cioeta, in concerto su attività di base e settore agonistico, è l'argomento su cui il presidente Rapone incentra le sue ultime battute nel presentare la novità d'organigramma: “Stazi e Cioeta? E' la prima volta che due professionisti di questo calibro operano insieme in un club dilettantistico. Aggiungo che, anche buttando un occhio in giro e senza voler sminuire nessuno, ricordo pochissimi DS con esperienza pluriennale, formati come loro: averli insieme è un orgoglio".

 FONTE: Ufficio Stampa Urbetevere

Ci sono storie che danno speranze, a tutti i ragazzi che giocano nella nostra regione. Una di queste riguarda Simone Brunetti, protagonista nel 2017-18 di una stagione fantastica nell'Udinese Primavera. Brunetti, partito dalla Vigor Perconti con cui vinse il campionato Giovanissimi Elite, sia nella fase regionale che in quella nazionale con Tommaso Caranzetti in panchina (sua una delle tre reti in finale al Montebelluna), è ora un punto fermo dell'Udinese Primavera, di cui indossa anche la fascia di capitano. Classe '99, dopo l'esperienza al Vicenza ed il ritorno alla Vigor, approda all'Udinese nel 2016-17. Sedici presenze, non tutte da titolare, e due gol nel primo anno in bianconero prima della consacrazione di questa stagione. 

Quest'anno l'exploit: 19 presenze tra campionato e coppa con 5 gol all'attivo (uno in Coppa), di cui l'ultimo messo a segno contro la Lazio sabato scorso. Centrocampista dotato di fisico e tecnica, è ormai un punto fermo della squadra bianconera con cui ha trovato una straordinaria continuità anche sotto porta. La grande stagione di Brunetti, dal punto di vista realizzato, inizia a novembre quando contro la Roma mette a segno un vero e proprio eurogol all'incrocio dei pali, poi l'acuto con il Bologna, controllo a centro area di sinistro e tiro ad incrociare di destro dall'interno dei sedici metri, fino ad arrivare agli ultimi due gol. Prima, il 13 gennaio, l'inserimento contro il Chievo e la rete da pochi passi sul portiere in uscita, sabato scorso la perla al "Fersini", contropiede bruciante e tiro di sinistro all'incrocio dei pali. 

Simone Brunetti, ormai, è una garanzia e lo sa bene l'Udinese, che se lo tiene stretto dopo averlo pescato nella Regione Lazio, da sempre fucina di talenti. 

Qui la rete di sabato messa a segno contro la Lazio.

Ecco il Comunicato Ufficiale della N. Tor Tre Teste sui ragazzi in prova in questi giorni nelle squadre professioniste. 

“La società GSD Nuova Tor Tre Teste comunica che, nella giornata di ieri, quattro propri tesserati sono stati chiamati in prova da due club professionistici. Si tratta dei classe 2004 Damiano Basili, Thomas Castaldo, Edoardo Caravillani e Tommaso Rongione. I primi due, rispettivamente centrocampista ed attaccante, sono volati a Genova per due giorni di test con il club rossoblu, mentre per gli altri due, rispettivamente centrocampista e terzino, si è fatto avanti il Frosinone. Tutta la società augura un grande in bocca al lupo ai quattro ragazzi”.

E' andata in archivio la 19° Giornata del Campionato Giovanissimi Elite Fascia B. Tante conferme, ma anche qualche sorpresa con il torneo che ormai entra nel vivo.

LA ZONA PLAY-OFF

La Roma non smette di segnare e di vincere. Con la sconfitta della Lodigiani nei Giovanissimi Elite è l'unica squadra, nei campionati Elite della Regione Lazio, ad aver conosciuto solo la vittoria da settembre ad oggi. 57 punti in 19 giornate con 86 gol fatti e solo 7 subiti.  I giallorossi, ormai, hanno la testa alle semifinali del torneo, e sono, chiaramente, la formazione più in forma del torneo insieme ad una dilettante, l'Urbetevere, che ormai in questa categoria è diventata una vera e propria big. La squadra di Barba sul campo dell'Aurelio passa per tre a zero senza grandi problemi dimostrandosi squadra davvero temibile, anche per un discorso vittoria del campionato, perchè in una partita secca questa squadra può davvero battere chiunque. Il discorso play-off, di fatto, si potrebbe anche chiudere nel prossimo week-end. A via della Pisana arriverà la visita della N. Tor Tre Teste, terza forza del campionato, staccata al momento di otto lunghezze. All'andata finì 3-3 ed un risultato pieno dell'Urbe metterebbe fine al discorso secondo posto.

URBE - TOR TRE TESTE PER IL SECONDO POSTO

La N. Tor Tre Teste di Alfonsi, dopo il passo falso con il Tvoli, è tornata alla vittoria grazie a Rongione e al solito Castaldo, autore di una doppietta a conferma della bontà dell'attaccante che già si era messo in luce anche nel torneo Haider. Sabato prossimo sarà, quindi, una giornata decisiva per i play-off, perchè a nove punti dalla N. Tor Tre teste c'è l'Accademia Calcio Roma, che negli ultimi tempi ha fatto un deciso passo in avanti sul piano dei risultati. Il team di via di Settebagni, che è passata sul campo del Tor di Quinto con le reti di Pingaro e Maniccia, sembra aver trovato il passo giusto con sette punti presi nelle ultime tre giornate dopo qualche passaggio a vuoto. 

CHI TORNA A SORRIDERE

Tra le squadre che hanno invertito un pò la rotta possiamo senza dubbio annoverare la Romulea che dopo tre sconfitte consecutive sabato ha conquistato la seconda vittoria nelle ultime due giornate grazie alla rete di Bivona che ha permesso alla società amaranto oro di superare il Css Tivoli, squadra in grado di creare grattacapi a chiunque. Bene, anzi benissimo, la Viterbese Castrense. La squadra viterbese staziona a metà classifica ma tra le squadre che sono in quella zona è quella con maggiore continuità: dieci punti nelle ultime cinque giornate hanno permesso di uscire dalla zona calda della graduatoria.

LA ZONA CALDA

Chiudiamo il quadro con le squadre che sono ancora in grande difficoltà con un trend decisamente negativo. Rieti e Tor di Quinto, guardando le ultime cinque giornate, sono le formazioni con lo score peggiore con un solo punto messo in cascina, poco meglio ha fatto l'Aurelio con tre pareggi conquistati. La zona retrocessione è decisamente calda e probabilmente proprio fino all'Aurelio, undicesima in graduatoria, sono tutte dentro. 

PROSSIMO TURNO

Nel prossimo sabato, chiaramente, per l'alta classifica occhi puntata su via della Pisana dove, di fatto, ci si gioca il secondo posto. In caso di vittoria dell'Urbe o pareggio la situazione potrebbe essere pressochè chiusa anche se la N. Tor Tre Teste vista all'opera è in grado di fare anche risultato pieno, con la possibilità di riaprire ogni tipo di discorso. Per le zone calde, viceversa, Rieti - Torrenova è in tutto e per tutto uno spareggio, l'Aurelio sarà probabilmente costretto a lasciare l'intera posta in palio al rullo compressore Roma, mentre sarà molto interessante seguire le vicende di Totti Soccer School - Tor di Quinto, con i padroni di casa tornati alla vittoria dopo un periodo negativo e gli ospiti bisognosi di tornare a fare punti per uscire dall'inferno. 

Alessandro Grandoni

 

E' on line il video, confezionato dal canale Youtube del Monterosi, della gara del campionato di Serie D tra Monterosi ed Albalonga con la vittoria degli ospiti per uno a zero. A seguire le interviste dei due tecnici. 

E' on line il video della gara tra Rieti e Tortolì, valida per il campionato di Serie D, terminata tre a uno in favore dei reatini. Buona visione. 

E' on line il video della gara tra Lanusei e Sff Atletico, valida per il campionato di Serie D, terminata tre a uno in favore dei sardi. Buona visione. 

E' on line il video, realizzato dall'Ufficio Stampa del Crecas Palombara, della gara casalinga di ieri con la Vis Artena terminata con il punteggio di 0-2. Buona visione. 

Ultimi Tweets

https://t.co/nY5WUMcLMr https://t.co/nY5WUMcLMr
#Giovanili #Under16Elite #Semifinale GSD NUOVA TOR TRE TESTE - Urbetevere Calcio 2-0... https://t.co/nJhkci1oUT
#Giovanili #Under15Elite #PlayOut Il Video di Albalonga Calcio - Polisportiva Ponte Di Nona 1-0... https://t.co/0ayS1p03Mz
Follow Fuoriarea.it on Twitter