Maggio 27, 2018
Daniele Matera

Daniele Matera

On-line il servizio della finale di Coppa Italia Promozione tra Montalto e Pescatori Ostia. Match terminato 2-1 in favore della squadra di Viterbo che con Lucci e Nuti, ribalta l'iniziale vantaggio dei gialloverdi firmato Marzi.

 

On-line il servizio della semifinale Giovanissimi Elite tra Lodigiani e Savio. Gara terminata per 1-0 in favore dei blues, che ora volano in finale dove ad attenderla ci sarà il Tor di Quinto.

On-line il servizio del PLay-Off Giovanissimi Elite Fascia B tra Roma e N.Tor Tre Teste. Gara terminata 3-0 in favore dei giallorossi, trascinati dalla doppietta di Pagano e dal gol di Koffi.

La Roma vola in finale. Battuta 3-0 la N.Tor Tre Teste e ora ad attenderla ci sarà l'Urbetevere. Onore alla formazione rossoblu di Alfonsi che ha provato a tenere in bilico il risultato fino alla fine. Avvio di match che ha visto la squadra giallorossa partire con il piede sull'acceleratore ma le conclusioni tentate da Pagano & Co. non hanno mai centrato lo specchio della porta. Gli ospiti non si sono consegnati all'avversario e prima di subire il gol hanno provato a colpire la retroguardia locale. Recchiuti al 9' finalizza uno schema da calcio d'angolo, andando a calciare alto. Un minuto più tardi e anche la mira di Castaldo è da rivedere; tiro dai venti metri che termina altissimo sopra la traversa. Dopo qualche conclusione sparata alle stelle, al 22' ci pensa Pagano a far vedere come si fa. Il numero dieci della Roma, raccoglie palla dal limite dell'area e con il sinistro infila il pallone all'angolino. Nulla da fare per Pace che tenta invano l'intervento. A questo punto la squadra di Rubinacci prende coraggio e prima dell'intervallo sfiora il raddoppio con Padula, che approfitta di una corta respinta del portiere avversario, ma sul suo tiro è provvidenziale l'interno di Bellincampi che salva in corner.

Nella ripresa la Roma tenta di chiuderla immediatamente. Koffi si presenta a tu per tu con Pace, ma il portiere rossoblu è bravo e salva i suoi dal definitivo k.o. Gli ospiti cercano il pareggio, ma i tentativi di Condello e Castaldo non mettono in pericolo Semprini. Il tempo scorre e le speranze della Tor Tre Teste cominciano a spegnersi. Al 20' Koffi ha ancora la possibilità di chiudere il match, ma la sua zampata su cross dalla sinistra non trova il lieto fine. Lieto fine che invece arriva dieci minuti più tardi quando su una palla recuperata da Padula, Rossi serve Koffi che di destro non può sbagliare. Raddoppio e risultato in cassaforte per la Roma di Rubinacci. Sul finale i giallorossi calano anche il tris con Pagano. Il numero dieci dei casa, raccoglie un assist di Missori e con un piazzato destro deposita il pallone alle spalle di Pace. Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio. La Roma batte per 3-0 la N.Tor Tre Teste e ora difenderà il titolo in finale conto l'Urbetevere.

Daniele Matera

ROMA - N.TOR TRE TESTE 3-0

ROMA: Semprini, Missori, Falasca (23'st Chesti), Lilli (18'st Mirimich), Pellegrini, Catena (37'st Muratori), Padula (37'st D'Alessio L.), D'Alessio F., Rossi (33'st Pisilli), Pagano, Koffi (37'st Fulvi). A disp.: Mastrantonio. All.: Rubinacci.

N.TOR TRE TESTE: Pace, Spirito (33'st Sanetti), Camilloni, Calvani, Basili (1'st Dell'Aquila), Bellincampi (20'st Cetroni), Caravillani, Recchiuti, Condello, Felici, Castaldo (33'st De Santis). A disp.: Mengucci, Moretti, Liverani. All.: Alfonsi.

Arbitro: Galderisi di Albano Laziale.

Ass.1: Ciufoli di Albano Laziale.

Ass.2: Caon di Ciampino.

Marcatori: 22'pt Pagano (RO), Koffi (RO), 36'st Pagano (RO).

On-line il servizio del play-off Allievi Elite tra Certosa e Atletico 2000, terminato 1-1. La miglior classifica però premia la squadra neroverde che in semifinale se la vedrà con la N.Tor Tre Teste.

Il pareggio premia il Certosa. L'1-1 finale condanna l'Atletico 2000 che nei tempi supplementari, sbaglia un rigore e colpisce una traversa. Gara poco frizzante con le due squadre incapaci di creare trame di gioco degne di nota. Prima azione della gara in favore dei padroni di casa con il colpo di testa di Gjeka che però termina sopra la traversa. I biancorossi si rendono pericolosissimi alla prima azione creata. Maratea difende bene un pallone sulla trequarti, l'appoggia sulla destra per Chiacchierini che senza pensarci pesca al limite dell'area Artistico. Il numero undici di mister Valerio, controlla di petto e con una rovesciata da cineteca impegna Cavolata, costretto a deviare in corner. Dagli sviluppi del calcio d'angolo, Artistico si rifà con gli interessi e con un colpo di testa firma il vantaggio dell'Atletico 2000. Certosa colpito nell'orgoglio e prima di vedere una reazione si deve attendere il 32'; Santucci da calcio di punizione impegna Tocci, bravo a sventare il pericolo dopo che il pallone aveva preso una traiettoria insidiosa.

Nella ripresa è la squadra ospite a partire con il piede sull'acceleratore. Al 7' Maratea tenta il raddoppio sul calcio di punizione ma il suo sinistro termina sopra la trasversa. Passano cinque minuti ed è ancora il numero nove biancorosso ad avere sul sinistro il pallone del 2-0, ma anche questa volta la mira non è impeccabile e la palla sfila a lato. Il Certosa accusa le offensive avversarie e prima del ventesimo Cavolata è chiamato agli straordinari; il portiere neroverde sventa il pericolo sul tiro di Artistico. I ragazzi di Torretti non trovano il modo per rendersi pericolosi e allora sale in cattedra Demofonti. L'attaccante del Certosa rimette le cose apposto con una girata di sinistro che bacia il palo, prima di toccare la rete. Il gol messo a segno dai neroverdi fa calmare la furia offensiva dell'Atletico 2000, che si rende pericolosa solo nel finale. Maratea prova a sorprendere Cavolata da calcio d'angolo, ma l'estremo difensore è attento e devia sulla traversa. Dopo quattro minuti di recupero termina il tempo regolamentare.

Nei tempi supplementari l'Atletico prova il tutto per tutto e proprio allo scadere del primo tempo supplementare arriva l'episodio che può cambiare le sorti del match. L'arbitro decreta un calcio di rigore in favore dei biancorossi; dal dischetto si presenta Maratea che però perde il duello di nervi con Cavolata e si fa neutralizzare il tiro. Il Certosa capisce che la semifinale è ad un passo e nel secondo tempo supplementare si limita ad arginare le offensive avversarie, ma allo scadere i neroverdi tremano. I ragazzi di Valerio non sono assistiti dalla fortuna e nel finale Ciriachi colpisce in pieno la traversa con un destro all'interno dell'area di rigore. A questo punto non c'è più tempo e così tra Certosa e Atletico 2000 finisce 1-1. Il risultato premia i neroverdi visto il miglior piazzamento in campionato, ora in semifinale ci sarà la N.Tor Tre Teste.

DANIELE MATERA

 

CERTOSA - ATLETICO 2000  1-1  DTS   

CERTOSA: Cavolata, De Angelis, Toti, Fasanari, Gjeka, Olufermi, Santucci, Fabeni (8'st Giuliani), Demofonti (1'sts Pepe), Simeoni, Fonseta. A disp.: Grani, Lettrofa, Liberatti, Ferrara, Ranalli. All.: Torretti.

ATLETICO 2000: Tocci, Tortora (1sts Berardi), Piacentini (1'pts Persia), Benvenuto (33'st Errichiello), Gentile (1'sts Serafini), Rizzo, Splendori, Gabrielli, Maratea, Chiaccherini (11'st Frasca), Artistico (3'pts Ciriachi). A disp.: Marchetti. All.: Valerio 

ARBITRO: Sig. Lorenzo Canalella di Roma 2

MARCATORI: 18'pt Artistico (A), 22'st Demofonti (C).

NOTE: ammoniti: Tortora (A), Toti (C), Piacentini (A), Gabrielli (A), Santucci (C), Rizzo (A). Rigore parato da Cavolata calciato da Maratea.

Online il servizio della gara Allievi Elite tra Atletico 2000 e Romulea terminato 3-0 in favore della squadra ospite grazie alla doppietta di El Shikh e al gol di Di Vico.

Online il servizio della gara del campionato Giovanissimi Elite tra Giardinetti Garbatella e Tor di Quinto, terminato 1-0 in favore della squadra ospite.

Obiettivi diversi ma motivazioni alle stelle per entrambe le squadre, ma la penultima giornata di campionato se l'aggiudica il Lavinio Campoverde che al fotofinish si impone per 2-1 sull'Atletico 2000. La prima offensiva del match è a tinte biancorosse con Savaiano, che con un destro a giro dal limite dell'area sfiora il palo alla sinistra di Papagna. I padroni di casa partono meglio e al 19' trovano il vantaggio. Dagli sviluppi di un calcio di punizione Mancini disegna una traiettoria perfetta per la testa di Fulghieri che senza pensarci troppo deposita in rete. L'Atletico non toglie il piede dall'acceleratore e sfiora il raddoppio qualche minuto più tardi con il colpo di testa di Mele che termina di poco a lato. Il Lavinio si fa vedere finalmente al 27' grazie alla bella giocata di Spogliatoio, che pesca Cristofari ma al momento del tiro è provvidenziale l'uscita di Bartozzi. L'occasione creata da vita agli ospiti che cominciano a macinare gioco. Al 31' Capolei si destreggia bene sull'out si sinistra prima di servire Spogliatoio che calcia a botta sicura ma è provvidenziale la deviazione della difesa locale. La squadra di Antonelli è alla ricerca del gol e al 41' è Cristofari ad avere la ghiotta possibilità del pari ma si lascia ipnotizzare da Bartozzi e gli calcia addosso.

La ripresa parte con l'Atletico 2000 subito in avanti. Dopo nemmeno un minuto di gioco Fulghieri serve Giorgi che dal limite lascia partire un preciso destro, controllato prontamente da Pasquino (subentrato al posto di Papagna per un problema al polpaccio ndr). Il Lavinio risponde al 9' con Di Gregorio che prova a ribadire in rete un pallone vagante in area di rigore, ma il suo destro termina sopra la traversa. Al 15' la squadra di mister Antonelli ha l'occasione più nitida per pareggiare. Dagli sviluppi di un calcio di punizione Cannariato pennella al centro per Santin che di testa non trova lo specchio della porta. Il gol è nell'area e al 18', Cristofari trova il pareggio. L'attaccante ospite taglia perfettamente alle spalle della difesa e con il destro batte Bartozzi in uscita. La formazione di Antonini va in affanno e due minuti più tardi rischia di subire il secondo gol. Spogliatoio sbuca alle spalle di Bandiera e per poco non batte in contro tempo l'estremo difensore di casa, che con uno scatto felino evita il peggio. I padroni di casa non trovano il modo per uscire dalla propria metà campo e la capolista tenta il 2-1 in tutti i modi. Al 37' perfetto invito di Capolei con l'esterno destro per Cristofari, che con il pallonetto tenta di sorprendere Bartozzi, ma il pallone si spegne sul fondo. Nel finale è proprio il portiere di casa a prendersi la nomina di migliore dei suoi con un super doppio intervento, prima su Cristofari e poi su Grillo. La squadra di Antonelli ha sette vite come i gatti e nel finale trova il guizzo per centrare il gol vittoria. Cristofari illude la trappola del fuorigioco e una volta a tu per tu con Bartozzi, si libera con un dribbling del portiere e deposita il pallone infondo al sacco. Dopo quattro minuti di recupero termina la gara, con il Lavinio Campoverde che vede l'eccellenza ad un passo.

Daniele Matera

ATLETICO 2000 - LAVINIO CAMPOVERDE   1-2

ATLETICO 2000: Bartozzi, Sistopaoli (32'st Ticconi), Incitti, Saraceni, Bandiera, Mele, Giorgi (25'st Cori), De Luca (35'st Ferrari), Fulghieri (27'st Pucci), Mancini, Savaiano. A disp.: Protano, Bucarelli, Scaramuzzino. All.: Antonini.

LAVINIO CAMPOVERDE: Papagna (35'pt Pasquino), Di Gregorio, Capolei, Frati, Correia, Loreti, Spogliatoio (46'st Ranieri), Santin (25'st Recupero), Cristofari, Cannariato, Grillo. A disp.: Fratticci, Pagnotella, Consalvi, Gallace. All.: Antonelli.

Marcatori: 19'pt Fulghieri (AT), 18'st Cristofari (LA), 47'st Cristofari (LA)

Note: -Ammoniti Fulghieri, Mele (AT), Spogliatoio (LA)

Il Tor di Quinto centra la tredicesima vittoria consecutiva e chiude la regular-season con un bottino di 25 successi su trenta gare disputate. Nonostante i 77 punti in classifica e il primato condiviso con la Lodigiani sarà costretto ai play-off contro l'Ostia Mare visto le due sconfitte rimediate contro la compagine di Caranzetti negli scontri diretti. Tre punti conquistati contro un Giardinetti Garbatella apparso in grande spolvero nonostante il finale di stagione. Avvio di match non esaltante con le due squadre che soffrono il grande caldo e così la prima conclusione arriva al 18' con Panariello che di sinistro prova a sorprendere Tolomeo, ma il tiro non centra lo specchio della porta. Al 23' i padroni di casa ci riprovano con la percussione sull'out di destra di Di Napoli, bravo a servire Panariello, ma l'estremo difensore è attento e con l'aiuto di De Iulis sventano il pericolo. La prima risposta del Tor di Quinto arriva al 26' con il colpo di testa di Temperini, ma la girata del numero sei non trova fortuna. Gara che sembra scivolare sullo 0-0 al termine della prima frazione ma al 33' Santilli sblocca il risultato. Il numero dieci di Basili si prepara il tiro dal limite dell'area e con un bel sinistro non lascia scampo a Tomassi che non può far altro che vedere la sfera infilarsi alle sue spalle. Il Giardinetti sembra aver subito il colpo e prima del duplice fischio rischia di subire il raddoppio. Santilli pesca Campidonico, il numero nova prova a colpire da posizione defilata ma il portiere biancorosso è attento e respinge.

Nella ripresa il Tor di Quinto parte con il piede giusto e al 5' sfiora il 2-0 con Campidonico che, servito da Del Proposto, spreca una ghiotta occasione calciando alle stelle da posizione favorevole. Da questo momento gli ospiti tirano i remi in barca e lasciano spazio alle offensive dei locali. Al 9' Caforio tenta il tiro dai trenta metri ma la sua conclusione non crea pericoli alla porta difesa da Tolomeo. I biancorossi sembrano avere più benzina nelle gambe e nel giro di pochi minuti creano due occasioni da gol. La prima al 21' con Pepe che, imbeccato in profondità, perde l'equilibrio al momento del tiro e calcia a lato. Qualche istante più tardi ed è Di Napoli ad avere sulla testa il pallone del possibile 1-1, ma la sua zuccata non è precisa e finisce sopra la traversa. I ragazzi di Basili avvertono il campanello d'allarme e al 23' vanno vicini al gol della sicurezza con Isidori ma il destro dell'attaccante viene respinto magistralmente da Tomassi. Risultato che resta in bilico e così al 33' il Giardinetti sfiora il pari ; Pepe trova Mascia sul secondo palo ma il colpo di testa del numero quindici finisce sul fondo. Questa era l'ultima occasione del match e così dopo quattro minuti di recupero la gara volge al termine con il Tor di Quinto che si impone di misura sul Giardinetti Garbatella.

Daniele Matera

GIARDINETTI GARBATELLA - TOR DI QUINTO  0-1

GIARDINETTI GARBATELLA: Tomassi, Maggiori (28'pt Fraioli), Maligno, Attilia, Agaci, Caforio (19'st Ciccarella), Ruggeri (6'st Fusarini), Panariello (12'st Mascia), Di Napoli (27'st Veroli), Ambrosini (1'st Pepe). All.: Piangerelli.

TOR DI QUINTO: Tolomeo, Ferraro (21'st Isidori), Morelli (1'st Monni), De Iulis, Simeoni, Temperini, D'Amato (1'st Berardi), Pellegrini, Campidonico (24'st Liberati) Santilli, Del Proposto. A disp.: Borrelli, Savelli, Colaiacomo. All.: Basili.

Macatori: 33'pt Santilli (TDQ).

Note: -Ammoniti Ferraro, Campidonico, Monni, Isidori (TDQ).

Pagina 1 di 8

Ultimi Tweets

https://t.co/vSmhP3N58g
https://t.co/dCgR9j97rB
#Dilettanti #PrimaCategoria #CoppaLazio #Finale GiardinettiGarbatella Prima Squadra Giardinetti-Garbatella 1957 https://t.co/TUlvkFMvlV
Follow Fuoriarea.it on Twitter