Giugno 27, 2019
Riccardo Merlini

Riccardo Merlini

Le parole di Gismondi, presidente del Grifone Monteverde, al termine del match vinto dai suoi ragazzi per 2-0 nei playoff contro la Polisportiva Carso.

Le parole di mister Del Prete, al termine del match perso dai suoi ragazzi in casa del Grifone Monteverde.

E' online il video di Giardinetti - SFF Atletico, match valido per il playoff del campionato under 17 Elite. Vittoria in rimonta per i padroni di casa che, grazie alle firme di Ciocerini e Buglia, ribaltano l'iniziale vantaggio di Cifarelli.

 

E' online il video di Grifone Monteverde-Polisportiva Carso, match valido per i playoff under 14. Vittoria e passaggio del turno rosso blu grazie ai gol di Amerighi e Bernabei.

Vittoria e accesso alle semifinali per il Giardinetti di Ranieri, trionfante per 2-1 contro l SFF Atletico al termine di un match ricco di emozioni e colpi di scena. Partita che si sblocca nella ripresa, con il penalty realizzato da Cifarelli prima della rimonta casalinga firmata da Ciocerini e Buglia, autore del gol nel finale che regala ai bianco rossi la sfida di mercoledì contro la N. Tor Tre Teste.

Nonostante il diluvio abbattutosi sulla capitale, il match entra nel vivo sin dai primissimi istanti: dopo meno di tre minuti, Maione salva in uscita bassa su Gallinari, venendo poi graziato da Caruana che, da buona posizione, non inquadra lo specchio della porta. Giardinetti che non si lascia intimorire dalla partenza ospite, rispondendo qualche istante più tardi con il colpo di testa di Buglia deviato in corner da Stefanini. Il primo tempo a via dei ruderi di Torrenova continua a regalare occasioni in serie con entrambe le compagini che, prima del duplice fischio, creano ben due occasioni a testa: Prima i litoranei sfiorano il vantaggio grazie alla conclusione, terminata sul fondo, di Scifoni in area di rigore e il colpo di testa, bloccato dal portiere, tentato da Guagliano; poi, nell’ultimo quarto d’ora, il Giardinetti spaventa la retroguardia di mister Natalini con la conclusione dalla distanza di Buglia e la punizione calciata da Bernardini parate, in entrambi i casi, da un reattivo Stefanini.

Dopo una breve fase iniziale nella quale le due squadre non riescono a rendersi pericolosi, Bernardini rianima il match al settimo, costringendo l’estremo difensore a deviare la sfera sopra la traversa in seguito al tentativo dal limite del numero nove bianco rosso. Tre minuti più tardi, però, l SFF Atletico passa in vantaggio grazie al rigore realizzato da Cifarelli, assegnato dal direttore di gara in seguito ad un contatto tra il centravanti ospite e Maione. il gol subito non sgretola le certezze dei padroni di casa, che aumentano l’intensità del proprio gioco andando ad un passo dal pari al venticinquesimo, quando Bernardini ha una grandissima occasione in area di rigore grazie ad un ottima sponda di Buglia ma, il tentativo dell’attaccante di Ranieri, si perde sul fondo. in appena sette minuti di gioco, il Giardinetti riesce a ribaltare completamente il risultato, trovando la via del pari grazie alla zampata sotto porta di Ciocerini effettuando poi il sorpasso con Buglia, freddissimo nel battere da pochi passi Stefanini grazie ad un assist magistrale di Bernardini. Nel recupero, la banda di Natalini si butta a testa bassa in avanti  senza riuscire, però, a scardinare la difesa casalinga con il match che, dopo cinque minuti di recupera, termina con il punteggio di 2-1.

 Riccardo Merlini

GIARDINETTI – SFF ATLETICO 2-1

GIARDINETTI  (4-4-2): Maione; Falasca, De Luca, De Fidio (25’st Panariello), Fulchini; Amore (25’st Taddio), Donnini, Ciocerini, Omar (31’st Compatangelo); Bernardini, Buglia. A disp: Raschielli, Colafigli, Altomare, Mariani, Maura, Di Preso. All: Ranieri.

SFF ATLETICO (4-4-2): Stefanini; Reale, Ferrante (41’st Costantini), Guagliano, Vaglica; Caruana;Scifoni, Davi, Fincato; Gallinari (30’st Argenziano), Cifarelli. A disp: Grosso, Bozzetto, Cesarini, Pellegrini, Calvarese, Nwanozie, De Lazzari, Costantini. All: Natalini.

ARBITRO: Davide Zaccaria Roma 1

MARCATORI: 11’st Cifarelli (SFF) rig., 33’st Ciocerini (G), 40’st Buglia (G).

NOTE: Ammoniti: Fulchini (G), Donnini (G), Gallinari (SFF).

Archiviata la regular season al secondo posto, il Grifone Monteverde conquista le semifinali sconfiggendo la Polisportiva Carso, un'altra squadra ad aver disputato un ottimo girone,  grazie alle reti di Amerighi nel primo tempo e Bernabei nella ripresa che fissano il punteggio sul definitivo 2-0. Rosso blu che faranno visita, nel prossimo turno, ai campioni in carica della Roma.

Prima frazione dominata per intensità e occasioni dalla banda di Maffei: al quarto d’ora di gioco, infatti, Cenci  è già protagonista di due grandi parate sui tiri ravvicinati scagliati da Amerighi e Calisti. Dopo essersi resi ancora una volta pericolosi con il colpo di testa di De Angelis su calcio d’angolo, i padroni di casa si vedono annullare il gol del sorpasso intorno al tredicesimo, quando il direttore di gara non convalida la rete messa a segno da Pompili, lesto nel ribadire in rete la respinta del portiere ospite sulla botta tentata da Calisti, per una presunta posizione di offside del numero undici rosso blu al momento del tiro. Vantaggio che arriva per il Grifone Monteverde al minuto numero venticinque, in seguito ad una respinta difettosa di Chittaro, su un lancio lungo di Pompili, che lascia la possiblità ad Amerighi di concludere in area di rigore per il momentaneo 1-0.

Nonostante un avvio più frizzante della Polisportiva Carso, a gonfiare la rete sono ancora una volta i padroni di casa: subentrato da pochi minuti, Bernabei riesce ad inserirso in area di rigore in seguito ad un contrasto vinto sul out di destra e, da posizione defilata, trafigge Cenci con un tiro che si insacca sotto la traversa. Dopo aver centrato il raddoppio, il Grifone Monteverde gestisce la  gara creando altre due occasioni con i il tiro in area  di Bernabei e il colpo di testa di Amerighi, entrambi bloccati dall’estremo difensore ospite, prima dell’unica vera occasione ospite costruita allo scadere, grazie alla punizione Massa che colpisce l’esterno della rete dando, per un attimo, l’illusione del gol sugli spalti.

Riccardo Merlini   

GRIFONE MONTEVERDE – POLISPORTIVA CARSO 2-0

GRIFONE MONTEVERDE (4-3-3): Gazzarini; Secci, Felicioli, Ciaralli, Petrone; De Angelis (34’st Attinelli), Cataldi, Pompili, Caucci (4’st Bernabei), Calisti (20’st Salvi), Amerighi (37’st Ferracuti). A disp: Papa, Berto, Sebastianelli, Silvestri,  Bencivenga. All: Maffei.

POLISPORTIVA CARSO (4-3-3): Cenci; Chittaro, Merluzzi, Ienco, Moretti;  Di Domenico ( 18’st Frasca), Mason (18’st Rocchi), Giora; Suffer (14’st Nanni), Barbiero, Massa. A disp: Napoleoni, Cozzolino, Di Lelio, Ilardi, Rocchi, Caponi. All: Del Prete.

ARBITRO: Sig. Arian Masoumi Nejad di Roma 1

MARCATORI: 25’pt Amerighi (G), 16’st Bernabei (G).

NOTE: Ammoniti: Di Domenico (PC), De Angelis (G).

Le parole di Mister Bellinati, al termine della finale persa dai suoi ragazzi ai supplementari contro la Romulea.

Le parole di mister Feroce al termine della finalissima vinta dalla sua squadra al termine dei tempi supplementari contro la Vigor Perconti.

 

le parole di Vilella, presidente della Romulea, al termine del trionfo dei suoi ragazzi nella finale regionale contro la Vigor Perconti nei tempi supplementari.

Vittoria per la Romulea under 19 nella finalissima regionale: i ragazzi di Feroce si impongono per uno a zero sulla banda di Bellinati, grazie alla botta dalla distanza di Belardo che, a meno di cinque minuti dal termine, regala il primo trofeo di categoria alla squadra  di via del Farsalo interrompendo, dopo sei anni, il duopolio Vigor Perconti – Tor di Quinto.

Nonostante l’altissima posta in palio, il match entra nel vivo già dai primissimi istanti: al terzo minuto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Torsellini trova il tempo giusto per l’incornata; il suo tentativo, però, viene bloccato da un reattivo Alessandrini. La risposta dei ragazzi guidati da Bellinati arriva dieci minuti più tardi, con la conclusione dalla distanza tentata da Criscuolo, servito da una sponda di Martellacci, controllata con sicurezza da Arsene.  Al ventesimo, Menniti stoppa magistralmente la sfera in area di rigore, scagliando poi un diagonale che manca lo specchio per una questione di centimetri. Partita che continua a regalare emozioni in serie e, in appena un minuto, la Vigor sfiora il vantaggio per ben due volte, prima con la punzione di Piromalli deviata in angolo da portiere avversario e poi, servito in area con un cross dalla sinistra, Martellacci non inquadra lo specchio di testa da buonissima posizione. L’Ultimo acuto del primo tempo arriva allo scadere: Martellacci  prolunga la sfera verso Piromalli che parte velocissimo verso la porta ma, una volta giunto in area, viene rimontato da un tempestivo Grimaldi che sventa il pericolo mandando la sfera in calcio d’angolo.

Allo stesso modo degli iniziali quarantacinque minuti di gioco, la prima occasione della ripresa è di marca Romulea, con il tiro cross di Monacu che non trova per un soffio la deviazione vincente di Potenza. Partenza decisamente migliore per i ragazzi di Feroce, ancora pericolosi pochi minuti più tardi: in seguito ad una respinta della difesa blaugrana su un cross di Pellegrino, Belardo si coordina benissimo per la botta dal limite, ma il suo sinistro si perde sul fondo alla destra del portiere. Dopo una fase del match nella quale le due squadre non riescono a creare delle vere e proprie occasioni, a sette minuti dal termine Orsili riesce di forza a liberarsi lo spazio per la conclusione con il destro; il numero sei della Vigor, però, impatta male la sfera che viene bloccata in due tempi da Arsene.  Il punteggio non si sblocca e, dopo tre minuti di recupero, il sign. Caruso decreta il termine dei tempi regolamentari.

Dopo un primo tempo supplementare caratterizzato solamente dalla punizione calciata da De Bellis (alto di poco sopra la traversa), nel secondo tempo  la Romulea torna ad essere pericolosa grazie alle conclusioni di Menniti e, al undicesimo minuto, Belardo fulmina Alessandrini con un gran tiro dalla lunga distanza  regalando così il trofeo alla banda di Feroce.

Riccardo Merlini 

ROMULEA –  VIGOR PERCONTI 1-0 (DTS)

ROMULEA (4-3-3): Arsene; Grimald (10’st Silvestro), Piermattei, Vitiello, Monacu; Torsellini, Belardo, Falanga; Menniti, Potenza (21’st Settembre), Pellegrino. A disp: Mataloni, Cerbara, Rotoloni, Farina, Gnahe, Turchetti, Luccitti. All: Feroce.

VIGOR PERCONTI (4-3-3): Alessandrini, Pastorelli, Fasolo, La Posta, Teti; Orsili (2’sts Galardi), Camara, Criscuolo (34’st Barba); Piromalli(12’st Arduini), Martellacci (27’st De Bellis), Finucci (18’st Gambioli). A disp: Marchini, Delle Monache, Galardi, De Paolis, Tampwo. All: Bellinati.

ARBITRO:  Sig. Gerardo Simone Caruso di Viterbo. Assistenti: Sig. Davide Tartaglia di Ostia e Sig. Filippo De Salazar di Roma 1

MARCATORI: 11’sts Belardo (R).

NOTE: Ammoniti: Teti (V), Silvestro (R).

Ultimi Tweets

https://t.co/nY5WUMcLMr https://t.co/nY5WUMcLMr
#Giovanili #Under16Elite #Semifinale GSD NUOVA TOR TRE TESTE - Urbetevere Calcio 2-0... https://t.co/nJhkci1oUT
#Giovanili #Under15Elite #PlayOut Il Video di Albalonga Calcio - Polisportiva Ponte Di Nona 1-0... https://t.co/0ayS1p03Mz
Follow Fuoriarea.it on Twitter