Aprile 26, 2019
Riccardo Merlini

Riccardo Merlini

Dopo i successi negli scontri salvezza con il Certosa e l’Asa, il Ferentino conquista un punto preziosissimo sul campo dell’Urbetevere grazie alla rete, nel recupero, messa a segno Bianchi che fissa il punteggio sul definitivo 2-2. La battuta d’arresto odierna, però, non compromette la corsa alle finali dei padroni di casa, in ritardo di un solo punto sulla Lodigiani terza classificata.

Inizio sprint per i padroni di casa che, nell’arco di appena cinque minuti, sfiorano il vantaggio per ben due volte:  prima, su un cross dalla sinistra di Formiconi, Minotti arriva a tutta velocità sull’out opposto scagliando un potentissimo destro al lato di pochissimo e poi, Sempre dalla sinistra, Zaccone sfonda la retroguardia avversaria mettendo un invitantissima palla in mezzo sulla quale si avventa Contini che trova la pronta respinta di Liberatori. Un minuto  più tardi, Iacoponi si libera di ben due difensori prima di provare la botta deviata, ancora una volta, in angolo dal portiere ospite. La prima occasione per il Ferentino arriva al decimo, con la conclusione di Coccia bloccata con sicurezza da Benvenuti. Vantaggio per ragazzi di Ripa che arriva al sedicesimo minuto, grazie al colpo di testa di Bruschi, abile nel convertire in gol un traversone di Broso. Nonostante il vantaggio acquisito, l’Urbetevere continua a spingere sull’accelleratore e, al minuto ventidue, Formiconi, indisturbato in area di rigore, colpisce male la sfera di testa vanificando così un ottima occasione per i giallo blu. Al trentaduesimo, l’arbitro assegna un calcio di rigore alla squadra ospite per un presunto fallo di mano di Proietti. Dagli undici metri si presenta Indigeno che spiazza Benvenuti per il momentaneo 1-1. I padroni di casa, però, non si demoralizzano per l’episodio negativo, portandosi nuovamente  avanti con la botta da fuori area di Iacoponi. Prima del duplice fischio, Broso centra un palo clamoroso con una conclusione rasoterra, di sinistro, dal limite dell’area.

Numero nove  casalingo che ha un'altra occasione ad inizio ripresa ma il suo tentativo, dalla distanza, termina sul fondo alla destra del portiere. nei secondi quaranta minuti di gioco i padroni di casa, pur abbassando i ritmi delle proprie giocate, riescono comunque a creare dei pericoli alla porta di Liberatori, con la botta dal limite di Ippoliti bloccato con sicurezza dall’estremo difensore avversario. Al ventiseiesimo minuto,  Iacoponi si mette in proprio sfondando le mura ospiti con un irresistibile percussione, prima di arrivare al limite dell’area e lasciar partire un destro deviato in angolo da un avversario.  Nel finale di match, gli ospiti si riversano in avanti alla ricerca del pari e, dopo essersi visti annullare il gol di Evangelista per fuorigioco di quest’ultimo su calcio di punizione, sempre su calcio da fermo trovano la rete che regala un punto alla squadra ospite, grazie alla zampata di Bianchi al termine di un azione molto confusa in area di rigore.

Riccardo Merlini 

UBETEVERE – FERENTINO 2-2

URBETEVERE: Benvenuti, Minotti (40’st Astancolli),  Ippoliti (32’st Carillo),  Proietti, Zaccone, Bruschi, Iacoponi (28’st Gioia), Contini (12’st Vio), Broso, Cuomo, Formiconi (15’st Aloisi). A diso: Spogani,  Baroni. All Ripa

FERENTINO: Liberatori, Fargnoli, Gesuale (27’st Tulli), Indigeno (6’st Rossi), Scaccia (22’st Bianchi), Cerioni (6’st Contarino), Fiorini, , Coccia (22’st Evangelista), Caliciott (6’st Di Paola)i, Zera (12’st Romani). A disp: Neri, Tulli, Fanfarillo. All: Campagna.

ARBITRO: Sig. Simone Simbula di Roma 2

MARCATORI: 16’pt Bruschi (U), 32’pt Indigeno (F) rig., 34’pt Iacoponi (U), 42’st Bianchi (F).

NOTE: Ammoniti: Rossi (F), Vio (U), Bianchi (F), Gioia (U), Fragnoli (F). Espulsi: Cuomo (U).

Sa solo vincere l’Urbetevere targata Barba, all’ottavo successo consecutivo  grazie al trionfo, per 6-1, ai danni di un Civitavecchia presentatosi a Via della Pisana con una rosa ai minimi termini a causa dei molti infortuni. Dopo le reti messe a segno dalla coppia d’attacco Arciero – Gennari, nella ripresa i padroni di casa dilagano, con la seconda marcatura di giornata del numero undici giallo blu e le firme di  Giuncato, Buffa e Botticelli. Di Luzzetti il gol della bandiera siglato dai Litoranei.

Che l’Urbetevere fosse in giornata si intuisce sin dal primo istante di partita: i ragazzi di Barba riescono continuamente a mettere in difficoltà la difesa avversaria grazie alle giocate continue sulle fasce dei suoi esterni e alla vivacità delle due punte, un pericolo continuo per la retroguardia ospite. Dopo un paio minuti di gioco, Arciero porta immediatamente in vantaggio i suoi, sfruttando l’assist al volo di Giuncato per battere l’estremo difensore avversario. I padroni di casa continuano a creare occasioni in serie dalle parti di De Clementi e, dopo aver centrato due pali con il suo tandem d’attacco, Gennari firma il raddoppio intorno alla mezz’ora di gioco con una bellissima girata di sinistro, in area di rigore, nonostante la pressione di due giocatori nero azzurri.

Partita definitivamente chiusa già negli istanti iniziali della ripresa, quando le reti di Giuncato e il secondo gol di Arciero, arrivato a quota ventotto in questa stagione, fissano il parziale sul momentaneo 4-0.  Due minuti più tardi, Luzzetti si inventa un grande giocata per saltare Del Vescovo, prima di battere Della Sala con un tiro di contro balzo che si infila all’angolino alla destra del portiere.  Concessa una rete agli ospiti, i giallo blu continuano ad attaccare, riuscendo a mettere a referto altri due gol prima del triplice fischio: prima Buffa sfrutta, con un colpo di testa, l’uscita a vuoto del portiere avversario sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Maniccia, poi Botticelli fissa il punteggio sul definitivo 6-1, ribadendo in rete la respinta di De Clementi proprio su una conclusione ravvicinata del numero venti casalingo.

Riccardo Merlini    

URBETEVERE – CIVITAVECCHIA 6-1

URBETEVERE: Della Sala, Falcone, Del Vescovo (13’st Bellincampi), Giuncato, Calvani G. (8’st Rinella), Buffa, Maccari (25’st D’Ezio), Pera (21’st  Maniccia), Gennari (15’st Morale), Farfarelli (7’pt Galli), Arciero (14’st Botticelli). A disp: Calvani S., Capuano. All: Barba.

CIVITAVECCHIA: De Clementi, Mauti, Brandi, Taflaj K., Del Prete, Feula, Sabatini, Imperiale, Taflaj R. Marin, Luzzetti. A disp: Palma, Orlandi. All. Volanti.

ARBITRO: Eleonora D’Ottavio di Ostia Lido

MARCATORI: 2’pt Arciero (U), 24’pt Gennari (U), 2’st Giuncato (U), 3’st Arciero (U), 6’st Luzzetti ©, 22’st  Buffa (U), 31’st Botticelli (U).

Ritorno al successo, dopo due pareggi consecutivi, per il Savio di Sacringella, vittorioso contro un ottima Accademia Calcio Roma arresasi sotto il colpi di un ispiratissimo Cataldi, autentico trascinatore dei suoi con un gol per tempo. Tre punti fondamentali in chiave classifica per i blues, che mantengono tre lunghezze di distanza sul Sansa, terza classificata, prima del big match di settimana prossima che li vedrà impegnati sul campo della N. Tor Tre Teste.

 

Sin dai primi istanti del match, gli ospiti imprimono un ritmo altissimo al match mettendo in difficoltà i padroni di casa apparsi più lenti e compassati, soprattutto nei primi minuti. Il miglior approccio dei ragazzi di Pigrucci porta quest’ultimi a rendersi pericolosi per ben due volte in dieci minuti: prima il tiro dalla distanza tentato da Cicconi termina sul fondo, poi l’estremo difensore blues disinnesca la conclusione di  De Santis, presentatosi a tu per tu con il portiere avversario in seguito ad una gran numero per entrare in area di rigore. Intorno al quarto d’ora di gioco, i padroni di casa entrano in partita e, dopo aver impensierito l’estremo difensore avversario con un rasoterra di De Sanctis su schema da calcio di punizione , si portano avanti grazie alla super giocata di Cataldi, che semina il panico  in percussione dalla fascia  destra prima di siglare il gol del momentaneo 1-0. Intorno alla mezz’ora, Palombi salta con un sombrero il suo diretto avversario prima di tentare la botta in area di rigore deviata in angolo da Simeoni.

Usciti dallo spogliatoio, i ragazzi di Pigrucci si scrollano di dosso tutti i timori nati dopo il vantaggio avversario, sfiorando il pari con l’incornata, terminata sul fondo,  di Campidonico sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ancora da calcio da fermo, De Santis anticipa tutti di testa ma il suo tentativo non inquadra lo specchio di pochissimo. La reazione dei padroni di casa è guidata ancora una volta da Cataldi, che impegna Simeoni con un tiro dal limite dell’area sventato in angolo dal numero uno dell’Accademia. Doppietta solo rimandata per il centravanti blues che firma la sua seconda rete personale alla mezz’ora della ripresa, quando sfrutta un passaggio illuminante di Rodofili per battere il portiere ospite da due passi.  Negli ultimi istanti di gara, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Paolantoni, i padroni di casa sfiorano per ben due volte il terzo sigillo di giornata ma le conclusioni, tentate entrambe da Cuppellini, trovano la pronta risposta di un reattivo Simeoni.

Riccardo Merlini

SAVIO – ACCADEMIA CALCIO ROMA 2-0

SAVIO: Moretti, Palombi, Marinangeli, Paolantoni, Attilia, Carloni (36’st Zara), Rombola (43’st Giardina), Bonino (17’st Squarcia), Cataldi (40’st Cupellini), Rodofili (36’st Conti), De Sanctis (28’st Fabbri). A disp: Morra, Conti, Ranfi. All: Scaringella. ACCADEMIA CALCIO ROMA: Simeoni, Brundu, Geraticiano, Iacovacci, Lipperi (11’st Nuovo), Cardinali, Cicconi (21’st Caldarelli), De Nardo, Campidonico, Crognale, De Santis (27’st Di Mascio). A disp: Venanzi, Nicolucci. All: Pigrucci.

ARBITRO: Sig. Gabriele Ceraulo di Roma 2 MARCATORI:  28’pt Cataldi (S), 29’st Cataldi (S).

NOTE: Ammoniti: Campidonico (A), Iacovacci (A), Paolantoni (S), Squarcia (S). Espulsi: Paolantoni (S).

Quinta vittoria consecutiva per il Savio under  14, trionfante anche oggi grazie alle reti di Di Porto e Cesarini che mettono in discesa la sfida contro la Lodigiani nei primissimi istanti di partita, terminata appunto per 2-0. Bottino odierno che permette inoltre, ai ragazzi di Pontesilli, di mantenere ancora vive le speranze nella corsa al terzo posto, lontano quattro lunghezze a sette giornate dal termine.

 

Partenza lampo per i padroni di casa che, nel giro di appena cinque minuti di gioco, si portano avanti di ben due reti grazie alle conclusioni dalla distanza Di Porto e Cesarini, inframmezzate dal tentativo in area di  rigore di Mandueke deviato in angolo da un difensore avversario. Dopo il primo quarto d’ora di sofferenza, gli ospiti mettono la testa fuori dalla propria metà campo, sfiorando la rete del 1-2 con la botta dalla distanza tentata da Del Turco di poco alta sopra la traversa. Prima del duplice fischio, entrambe le compagini creano un occasione per parte: prima Di Porto viene liberato in area di rigore da Madueke, sbagliando il tiro da pochi passi, poi l’estremo difensore casalingo salva il risultato in uscita murando la zampata di Del Turco.

Ad inizio ripresa, il Savio abbassa i ritmi della sua manovra visto il grande dispendio energetico del primo tempo e la Lodigiani tenta di approfittarne, creando la prima occasione del secondo tempo con la conclusione imprecisa da lontano tentata da Romagnoli. i ragazzi di Pontesilli rispondo appena due minuti più tardi, grazie al tentativo  rasoterra  di Di Porto terminato di poco sul fondo. il secondo tempo vive di botte e risposte e, a cavallo tra il ventesimo e il ventiduesimo, prima Romagnoli non inquadra lo specchio dalla distanza,  poi Cesarini fa tremare la traversa mancando di pochissimo il match point. Prima del triplice fischio, gli ospiti vanno vicinissimi a riaprire la sfida per ben due volte, ma la conclusione del numero dieci di Babini termina alto mentre, nel recupero, Brusca  disinnesca il tentativo da due passi Di Coccia lasciando il punteggio sul definitivo 2-0.

Riccardo Merlini

SAVIO – LODIGIANI 2-0

SAVIO: Brusca, Cialini (33’st Lo Bianco), Polanco, Di Gregorio, Mauro, Bonomo, Cesarini, Tosti L. (18’st Sammarco),Madueke (8’st Masiero), Di Porto (33’st Ciardullo), Patarini (28’st Branconi). A disp: D’Auria, Tosti D.. All: Pontesilli

LODIGIANI: Moglianetti, Potenziani (33’st Coccia), Russo, Marsiniano, Rocci, Rufo (6’pt Gherghe), Calzone, Conti (30’st Randazzo), Giuliani, Romagnoli, Del Turco (27’st Morena). A disp: Lucangeli, Vona. All: Babini.

ARBITRO: Sig. Gabriele Conforti di Roma 2

MARCATORI: 2’pt Di Porto (S), 4’pt Cesarini (S).

NOTE: Ammoniti: Calzone (L).

le parole di Mister di Julio al termine del pareggio ottenuto dalla sua squadra contro il San Lorenzo per 1-1.

Le parole di mister Agabiti al termine del match vinto per 1-2 dalla sua squadra in casa della Romulea.

Le parole di mister Mattarelli al termine della sconfitta dei suoi ragazzi contro il Tor di Quinto per 1-2.

E' online il video di Ponte di Nona - San Lorenzo, match valido per la ventiduesima giornata del campionato under 15 Elite. dopo il vantaggio casalingo siglato da Fabi su calcio di rigore, nella ripresa Denaro sigla il pari sempre dagli undici metri per il definitivo 1-1.

E' online il video di Romulea - Tor di Quinto, match valido per la ventiduesima giornata del campionato under 16. Successo esterno in inferiorità numerica per i ragazzi di Agabiti grazie alle reti di D'Amato e Del Proposto. di Castelli il momentaneo pareggio casalingo.

E' online il video di Romulea - Giardinetti, match valido per la ventiduesima giornata del campionato under 14 Elite. Successo amaranto oro firmato da Glenowski e la doppietta di Neagu. Angelini in gol per gli ospiti.

Ultimi Tweets

#Giovanili #Under19Elite #GironeB Il Video di ASD Atletico Vescovio - USD Tor di Quinto calcio 1-3... https://t.co/quIH771bgI
Il USD Tor di Quinto calcio batte l' ASD Atletico Vescovio e conquista la seconda piazza del girone https://t.co/3LJPi1kCee
#Giovanili #Under19Elite https://t.co/f74L5GEkAl
Follow Fuoriarea.it on Twitter