Aprile 26, 2019
Riccardo Merlini

Riccardo Merlini

Vittoria fondamentale, in chiave salvezza, per l’Atletico 2000, capace di espugnare il campo del Ponte di Nona nella ventesima giornata del campionato under 15 Elite. Grande prova di carattere per i ragazzi di Di Curizio, che non si lasciano intimorire dal gol lampo ,siglato da Fiorentini, ribaltando il risultato grazie alle firme di Melis e Carbonari.  

Moduli e strategie diverse quelle messe in campo dai due mister:  Di Julio si affida al 4-2-3-1 schierando  Di Bernardini al posto di Cosimi, assente per infortunio, alle spalle di Fabi unica punta. Di Curzio, invece, disegna un 4-3-1-2 per sfruttare il dinamismo del tandem di attacco, formato da  Gherardini e Carbonari, per favorire gli inserimenti dei centrocampisti dalle retrovie. Inizio da incubo per gli ospiti che, dopo nemmeno un minuto di gioco, si ritrovano sotto nel punteggio per una amnesia, di tutto il reparto arretrato, che permette a Fiorentini di siglare il momentaneo 1-0. La reazione ospite,però, non tarda ad arrivare: dopo aver sfiorato il gol con il tiro ad incrociare di Gherardini, l’Atletico riequilibra il punteggio con la punizione calciata da Melis che non lascia scampo a D’Amico. Galvanizzati dal gol del pareggio, i ragazzi in maglia blu si rendono pericolosi ancora una volta, al quindicesimo minuto, ma l’estremo difensore del Ponte di Nona fa buona guardia bloccando la conclusione di  Gherardini.

Ripresa decisamente poco avvincente e avara di emozioni, condizionata dai continui fischi arbitrali, in alcuni casi sin troppo fiscali, che hanno sicuramente spezzettato il ritmo del match. Una delle poche occasioni del secondo tempo arriva, in maniera fortuita, al decimo minuto: in seguito ad un cross dalla destra di Ballerini, Teveroni devia goffamente la sfera che, per sua fortuna, si stampa sul palo salvando così la sua porta. a poco più di dieci minuti dal termine,  Carbonari si libera di un avversario in area di rigore e, da posizione defilatissima, sorprende D’Amico con una conclusione di sinistro sul primo palo siglando, così, il suo  nono gol stagionale. Nonostante lo svantaggio subito e in inferiorità numerica, per una dubbia simulazione in area di rigore che costa il secondo cartellino giallo a Di Bernardini, i padroni di casa si buttano in avanti in cerca del pari. Le speranze della banda di Di Julio, però, si spengono nel recupero, quando il tiro da fuori area, tentato da  Bernardini, termina alto sopra la traversa prima del triplice fischio del direttore di gara che decreta la vittoria dell’Atletico 2000.

Riccardo Merlini

GDC PONTE DI NONA – ATLETICO 2000 1-2

GDC PONTE DI NONA (4-2-3-1): D’Amico; Ballerini, Lo Presti, Cristini, Tucciarelli; Bernardini, Troiani;Calzetta, Di Bernardini Fiorentini (18’st Enea); Fabi (11’st De Massimi). A disp: Sarro, Forner, Severini, Lettieri, Baglioni, Roberti, Marele. All: Di Julio.

ATLETICO 2000 (4-3-1-2): Teveroni; Policano, Pagliuso (31’st Galati), Melis, Martini; Valeri, Garzo (14’st Rosato), Mercanti (22’st  Amici); Labozzetta (34’st Porro); Gherardini (22’st Diodori), Carbonari(29’st Iapolo).  A disp: Silvestrini, Porro, Spicola.  All: Di Curzio.

ARBITRO: Sig. Stefano Rebiscini di Roma 2

MARCATORI: 1’pt Fiorentini (P), 14’pt Melis (A), 25’st Carbonari (A).

NOTE: ammoniti: Di Bernardini (P), Ballerini (P), Mercanti (P), Valeri (A), Pagliuso (A), Iapolo (A). Espulsi: Di Bernardini (P) per doppia ammonizione.

Pareggio preziosissimo quello ottenuto oggi dal Grifone Monteverde: i ragazzi di Brunelli tornano a muovere la classifica, dopo ben quattro giornate, fermando al “Villa de Massimi” un Sansa in lotta per le finali regionali del torneo. Un punto tutto sommato importante anche per gli ospiti, ora in terza posizione in solitaria grazie alla vittoria esterna del Savio sul campo dell’Aurelio.

 

Nonostante il periodo difficile in campionato, i padroni di casa disputano un ottimo primo tempo mettendo in difficoltà gli avversari grazie ad un pressing molto aggressivo riuscendo, più di una volta, a costringere all’errore i giocatori di Uras. Nonostante le difficoltà incontrate nella prima parte di gara, è il Sansa a creare la prima occasione da gol, con il tiro dalla distanza di Ranazzi che si perde di poco sul fondo alla destra del portiere. La squadra di Brunelli, dopo aver costruito più di una situazione pericolosa dalle parti di Rinalduzzi, si porta in vantaggio grazie alla fiammata di Buonamici, abilissimo nello sfruttare una grave disattenzione della difesa avversaria per saltare il portiere avversario prima di depositare la sfera in rete. Neanche il tempo di festeggiare in casa Grifone che, due minuti più tardi, il sig. Ceraulo assegna al Sansa un calcio di rigore punendo, forse in maniera eccessiva, l’entrata in scivolata di Francucci su  Angelotti. Dagli undici metri Valentino spiazza Barbaro riequilibrando così il punteggio. Prima del duplice fischio, i rosso blu si rendono pericolosi, venticinquesimo,  con la punizione calciata da Marziantonio che trova la pronta risposta di Rinalduzzi.

Ad inizio ripresa, la compagine casalinga paga il grande dispendio di energie della prima frazione soffrendo così le iniziative degli attaccanti ospiti, apparsi più ispirati rispetto ai quaranta minuti di gioco iniziali. Dopo aver rischiato di ritrovarsi sotto per una deviazione fortuita di Mattei , la banda di Uras riesce a prendere il controllo del gioco rendendosi pericolosa per ben due volte in appena quattro minuti di gioco: prima Liberati prova a trovare la via del gol con un tiro impreciso verso il secondo palo, e poi, sempre il numero nove ospite, centra una clamorosa traversa con una botta di sinistro dal limite dell’area. Passato il momento di sofferenza, il Grifone rientra pienamente in partita costruendo, nel finale, delle azioni potenzialmente molto pericolose peccando, però ,di lucidità nell’ultimo passaggio. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro decreta il pareggio tra le due compagini al termine di un match che ha visto come protagonisti Angelotti e Giua, autentici fari in mezzo al campo per le rispettive squadre.

 Riccardo Merlini

GRIFONE MONTEVERDE – SANSA 1-1

GRIFONE MONTEVERDE (4-3-3): Barbaro; Marziantonio,  Rozzini, Francucci (30’st Calio), Dodero; Volponi (7’st Baldassarre), Giua, Maggi (20’st Stanzione);  Lo Monaco (27’st Saulli), Altamore (37’st Pepe), Buonamici (23’st Vitelli). A disp: D’Angeli, Lalli, Calio, Privitera. All. Brunelli

SANSA (3-5-2): Rinalduzzi; Lobello, Valentino, Baldini; Mattei, Ranazzi (32’st Benigno), Angelotti, Anemone,  Leolini; Liberati (24’st Di Giulio), Balestra. A disp: Passini, Botta, Alei, Di Giampietro, Canella, Ripanti. All: Uras. ARBITRO: Sig. Gabriele Ceraulo di Roma 2

MARCATORI: 22’pt Buonamici (G), 24’pt Valentino (S) rig.

NOTE:  ammoniti: Ranazzi (S).

Le parole di mister Persia al termine del match vinto dalla sua squadra, per 2-0, ai danni del Certosa.

Le parole di mister Torretti, al termine del match perso dalla sua squadra per 2-0 in casa della Vigor Perconti.

 

Le parole di mister Feroce al termine della sconfitta interna della Romulea contro la N. Tor Tre Teste per 2-4.

Le parole di mister di Rienzo al termine del match vinto dalla sua squadra, per 2-4, sul campo della Romulea.

E' online il video di Vigor Perconti - Certosa, match valido per la diciannovesima giornata del campionato under 17 Elite. Faticosa vittoria per i ragazzi di Persia, che riescono ad imporsi solo nel finale sui pari età di Torretti con le reti di Gambioli e Galardi.

 

E' online il video di Vigor Perconti - Ostiamare, match valido per la diciannovesima giornata del campionato under 15 Elite. Vittoria blaugrana firmata dalle reti di Gagliardi e Garritano, inframmezzate dal momentaneo pareggio di Racaniello.

E' online il video di Romulea - N. Tor Tre Teste, match valido per la diciannovesima giornata del campionato under 19 Elite. Poker ospite firmato da Evora Barros, Guerrieri, Santoni e Di Bari. Belardo e Grimaldi a segno per gli amarantoro.

Quinta vittoria su cinque partite giocate in questo 2019 per la Vigor Perconti. Allo “Sporting Center” i ragazzi di mister Persia sono riusciti ad imporsi, per 2-0, su un Certosa in un ottimo stato di forma e ben messo in campo, capace di giocarsela alla pari con i primi classificati per almeno settanta minuti di gioco. A decidere il match sono state le reti, nel finale, di Gambioli e Galardi che permettono alla squadra blaugrana di respingere gli assalti del Giardinetti, in seconda posizione con soli tre punti di ritardo.

 

 

Partita ostica per la Vigor sin dai primi minuti di gioco, con il Certosa che riesce a fare densità nella propria metà campo costringendo molte volte i padroni di casa ad optare per il lancio lungo. Nonostante il pallino del gioco sia nelle mani dei ragazzi di Persia, la prima occasione del match viene portata dai nero verdi, con il tiro dalla distanza tentato da Ranalli bloccato con sicurezza da Pagano. Cinque minuti più tardi, su un traversone dalla sinistra di Galardi, la sfera arriva sui piedi di Giardini che, da buonissima posizione, calcia di prima intenzione trovando una grandissima respinta di Pagano. Il pericolo corso non spaventa l’undici ospite che risponde immediatamente al trentesimo minuto:  Ranalli lancia in profondità Siletti che, giunto a tu per tu con Casagrande, si fa ipnotizzare da quest’ultimo, bravissimo a chiudere lo specchio in uscita. Nell’ultimo minuto della prima frazione, Giardini spreca una grandissima occasione calciando al lato a pochi passi dal portiere.

Ripresa decisamente più avvincente rispetto ai primi quaranta minuti di gioco, con la Vigor Perconti che alza il ritmo delle proprie giocate mentre Certosa , tenendo botta agli assalti blaugrana fino a gli ultimi minuti di gioco, riesce a portare dei pericoli alla porta difesa da Casagrande. Padroni di casa pericolosi dopo nemmeno cinque minuti di gioco, con la conclusione sul primo palo di Oi respinta da un reattivo Pagano. Portiere ospite ancora protagonista al ventitreesimo minuto, quando disinnesca prima la punizione calciata da Galardi e poi, sulla ribattuta, neutralizza con i piedi la zampata ravvicinata di Muhammad. Intorno alla mezz’ora di gioco, Panza riceve la sfera a limite dell’area e, con il destro, prova a piazzare la sfera verso il palo lontano ma Casagrande, in tuffo, fa buona guardia bloccando il pallone. Il pericolo corso non scalfisce le certezze dei padroni di casa che, dopo nemmeno due minuti, si portano in vantaggio grazie Gambioli, bravissimo a lottare come un leone in area di rigore prima di scaricare in porta la rete dell’ uno a zero. Ospiti che non ci stanno a perdere, dopo l’ottima partita disputata, sfiorando il pareggio, a quattro minuti dal termine,  ma il diagonale impreciso di Giuliani  si perde sul fondo alla sinistra del portiere.  Padroni di casa che chiudono definitivamente il match nel recupero, con il penalty calciato da Galardi che fissa il risultato sul definitivo due a zero.

Riccardo Merlini

VIGOR PERCONTI – CERTOSA 2-0

VIGOR PERCONTI (4-2-3-1): Casagrande; Iorio, Ciuferri, Codispoti (30’st Sbarbaro), Esposito; Tampwo, Agostini; Galardi, Oi (44’st De Minicis), Giardini (11’st Gambioli); Muhammad (34’st Ferraro). A disp: D’Apote, Sbarbaro, Viola,  Xerxaliu. All: Persia

CERTOSA (4-3-3): Pagano; Panait, Latrofa, Presutti (19’st Vitelli), Rea (11’st Prizzi); Ledda, Giuliani, Compagnucci (34’st Vitulli); Lucantoni (27’st Aliberti), Ranalli (21’st Panza), Siletti (34’st Amici). A disp: Taurino. ALL Torretti

ARBITRO: Sig. Zuliani di Roma 2

MARCATORI: 30’st  Gambioli (V), 43’st Galardi (V) rig.

NOTE: ammoniti: Agostini (V), Gambioli (V)Compagnucci (C), Pagano (C).

Ultimi Tweets

#Giovanili #Under19Elite #GironeB Il Video di ASD Atletico Vescovio - USD Tor di Quinto calcio 1-3... https://t.co/quIH771bgI
Il USD Tor di Quinto calcio batte l' ASD Atletico Vescovio e conquista la seconda piazza del girone https://t.co/3LJPi1kCee
#Giovanili #Under19Elite https://t.co/f74L5GEkAl
Follow Fuoriarea.it on Twitter