Giugno 25, 2018
Dario De Fenu

Dario De Fenu

Si chiude con una sconfitta casalinga il campionato dell’Almas: passa l’Insieme Ausonia a Ciampino grazie a due gol nel finale.

Vittoria meritata degli ospiti che creano nel primo tempo e concretizzano nel finale.

Preoccupante calo dei padroni di casa in questo finale di stagione: dopo aver raggiunto l’aritmetica salvezza i biancoverdi sono usciti totalmente dal campionato, non ottenendo praticamente più punti.

Tanto turnover oggi in campo per le due squadre, partita senza molte emozioni e ad un’intensità bassa da entrambe le parti.

 

 

Sembra iniziare bene l’Almas: ma dopo i primi minuti sottotono gli ospiti prendono in mano il match allargando molto il gioco sugli esterni e sfruttando la velocità delle proprie punte.

Al 14’ l’Insieme Ausonia organizza un gran contropiede: Radu premia l’inserimento di Natoni che con un bel diagonale destro impegna Mennini, ancora una volta strepitoso in uscita.

Al 18’ ancora vicini al gol gli ospiti: bel calcio d’angolo battuto da Senzio che trova la testa di Bracco che da due passi schiaccia troppo la conclusione non trovando il gol del vantaggio.

Al 21’ arriva la più bella occasione del primo tempo; splendida rovesciata di Bracco e gran volo plastico di Mennini che ancora una volta salva la propria porta.

 

 

Partono meglio gli ospiti anche nella ripresa: dopo soli 10’ La Manna svetta più alto di tutti sul cross dalla sinistra di Senzio ma spedisce a lato.

Al 23’ arriva il meritato vantaggio dell’Insieme Ausonia: Mennini è miracoloso sul tentativo ravvicinato di Bracco nulla può sulla ribattuta di Gioia; il numero 10 in maglia blu apre il piattone e segna il gol del vantaggio.

Al 28’ Ricciardi ha una buona chance con una punizione dal limite, ma il suo sinistro (leggermente deviato) esce di un paio di metri sopra la traversa.

La più grande occasione per l’Almas arriva al 33’: Bel cross del neo entrato Dolce dalla sinistra sul quale arriva Mascioli svirgola il pallone non riuscendo a siglare il gol del pareggio.

Al 45’ arriva il raddoppio dell’Insieme Ausonia: lancio per Pascarella che scappa sul filo del fuorigioco e con un tocco morbidissimo scavalca il portiere siglando il gol del raddoppio e permettendo all’Insieme Ausonia di chiudere con una vittoria la propria stagione.

 

 

Dario De Fenu

 

 

ALMAS (4-2-3-1): Mennini; Petrizza( 31’st Antonucci), Gaffi (24’st Dolce), Valentini( 16’st Cichello), Marchetti; Olivieri, Gerini( 31’st Mascioli); Ricciardi, Boccalini( 8’st Da Conceicao), De Dominicis; D’Urso (18’st Boccadifuoco)A disp: Pescetelli

All.: Galvanin

 

 

INSIEME AUSONIA (4-4-2): Scognamiglio; Gatti, Senzio, Natoni, La Manna; Quirini, Radu(16’st Stagno), Di Vito, Bracco(27’st Coker); Gioia(26’st Pascarella), Baglione (40’st Cassini)

All.: Gioia

 

MARCATORI: 23’ST Gioia, 45’st Pascarella

 

NOTE: Ammoniti: Marchetti (A)

 

Con una grande prova casalinga l’Arce si conquista la salvezza aritmetica con una giornata di anticipo.

I ragazzi di Adinolfi giocano con carattere e mettono sotto pressione un’Almas scarica e priva di idee. Gli ospiti non si rendono mai pericolosi, subendo per 90 minuti il pressing avversario. Brutto finale di stagione per l’Almas che dopo aver ottenuto la salvezza con largo anticipo ha collezionato una serie di brutte prestazioni.

Parte benissimo l’Arce: al’ 8’ Mennini (che sarà il migliore in campo dei bianco verdi) compie il primo miracolo di giornata deviando in corner un gran destro al volo di Santarelli. Passano soltanto due minuti e i padroni di casa si rendono ancora pericolosi: lancio sulla sinistra per Lembo che si coordina e lascia partire un destro incrociato molto violento che si stampa sulla traversa.

Al 18’ Mennini è ancora decisivo sul tentativo in area di Santarelli, altro gran riflesso del numero uno ospite.                                                                                     Al 35’ arriva il meritato vantaggio dell’Arce: cross teso dalla sinistra e tap-in vincente di Santarelli che questa volta riesce a battere Mennini ed a portare in vantaggio i padroni di casa.

 

Non cambiano le cose nella ripresa: l’Almas non esce dalla propria area di rigore e l’Arce ha il totale controllo della partita.                                                                   Passano 8 minuti e i padroni di casa raddoppiano; gol fotocopia a quello del primo tempo, stavolta il tap- in è di Buonanno che approfitta della grave disattenzione dei centrali avversari che lasciano il numero 10 solo nell’area piccola.                                                                                                                                                 Al 17’ Buonanno non arriva di nulla sul cross di Lillo graziando i bianco verdi.

Al 27’ Mennini è ancora protagonista con un bel riflesso su Santarelli salvando nuovamente la propria porta.

I padroni di casa gestiscono i minuti finali senza problemi e conquistano una salvezza meritata.

Deludente prova dell’Almas, senza idee e gioco la squadra di Galvanin.

 

 

Dario De Fenu

 

ARCE (4-4-2):  Mouton; Ferrazzoli (33’ Bonello), Piscopo, Courrier( 35’st Iaboni), Schettino; Zazza, Pellino( 22’st Iacob) , Lillo( 27’st Iaboni) , Santarelli(37’st Marraffino); Buonanno, Lembo A disp: Costa, Bonello, Cogodi, D’alessandris

All.: Adinolfi

 

ALMAS (4-2-3-1): Mennini; Dolce, Marchetti, Antonucci (10’st Liotti), Olivieri; Valentini, Mascioli; D’Urso, Colasanti, De Dominicis; Gerini ( 35’pt Da Conceicao) A disp: Pescetelli, Boccalini

All.: Galvanin

MARCATORI: 33’PT Santarelli, 8’st Buonanno

ARBITRO: Felici Emanuele

Grande vittoria in trasferta per il Montespaccato che con un gran gol di Pezzuto espugna l’Arnaldo Fuso di Ciampino.Vittoria fondamentale per gli ospiti che possono ancora credere in una salvezza che si era complicata nelle ultime uscite. L’Almas è sembrato un po’ scarico; per i biancoverdi è arrivata la seconda sconfitta consecutiva.

 

 Partono meglio gli ospiti  che cercano subito di pressare alto, partita da dentro o fuori per il Montespaccato.

Al 5’ si accende Colasanti: grande azione del numero 10, ma il tiro finisce alle stelle.

Al 17’ grande occasione per gli ospiti: Cercenelli si ritrova a tu per tu con Mennini dopo una mischia, ma il numero 1 biancoverde è ancora una volta superlativo in uscita.

Fatica l’Almas ad uscire dal pressing avversario, ottima prova finora degli ospiti che stanno annullando le ripartenze dei biancoverdi.

 

Nella ripresa continuano ad attaccare gli ospiti andando più volte vicini al vantaggio.

Al 18’ Pezzuto si libera in area e lascia partire un sinistro violentissimo; la palla colpisce prima il palo sinistro poi il palo destro con una carambola pazzesca.

Al 22’ risponde l’Almas, Colasanti dribbla un avversario ma schiaccia tropo il destro che diventa un passaggio al portiere.

Al 37’ arriva il vantaggio del Montespaccato: gran esterno destro di Pezzuto e palla sotto l’incrocio per il vantaggio ospite; gioiello del classe 2000.

I padroni di casa tentano una timida reazione ma le occasioni faticano ad arrivare, finisce 0-1 per il Montespaccato.

 

 

 

Dario De Fenu

 

 

 

ALMAS (4-2-3-1): Mennini; Petrizza, Bertini, Olivieri (14’st Gjeka), Marchetti; Valentini, Ricciardi; De Dominicis, Colasanti Mascioli( 26’st Gerini) ; Liotti (7’st D’Urso) A disp: Rosiello, Antonucci, Cichello, Gaffi

All.: Galvanin

 

 

MONTESPACCATO (4-4-2): Sorcini; Di Tolla, Apolloni, Barilaro, Morini; Calabresi, Grotta( 37’st Toscano), Gambacurta, Colapietro; Pezzuto( 40’st Pezzuto), Cercenelli (23’st Giorgi) A disp: Cadau, Ulissi, De Dominicis

All.:Di Giovanni

 

MARCATORI: 38’st Pezzuto (M)

 

 

Derby maschio tra Ciampino ed Albalonga: Passano 2-0 gli ospiti con 2 grandi giocate tecniche,con un gol per tempo gli ospiti conquistano 3 punti fondamentali in questo finale di campionato.

 

 

E’ degli ospiti la prima occasione della gara; bel colpo di testa di Corsi che sfiora il vantaggio.

Al 12’ bellissimo il destro da fuori di Luciani che sfiora il palo e va sul fondo.

Al 19’ arriva il vantaggio ospite: gran giocata di Lombardi che dalla trequarti lascia partire un gran filtrante per Barcan, che freddissimo segna il gol del vantaggio.

Il gol subito scuote i padroni di casa che vanno ancora vicini al gol del pareggio, è sempre Luciani che da fuori va ancora vicino ad un super- gol, sfortunato il numero 4.

 

 

Iniziano benissimo gli ospiti nella ripresa, decisi a chiudere la partita.

Passano solo 10 minuti infatti e l’Albalonga trova il raddoppio, grande azione sulla sinistra di Fortini che con il sinistro batte il portiere e firma il raddoppio.

Confuso il Ciampino non riesce ad avere una manovra fluida e le occasioni non arrivano.

Al 25’ gli ospiti vanno vicini al gol del la sicurezza, ma Maddalena è bravissimo a fermare il tiro di Lombardi.

Gli ospiti gestiscono bene il doppio vantaggio chiudendo tutti gli spazi, vittoria fondamentale per l‘Albalonga.

 

Dario De Fenu

 

 

CIAMPINO (4-4-2): Maddalena; Venuti, Di Cocco, Luciani, Boccuto; Landolina (10 ‘st  Coculo), De Luca, Guarnieri, Barocci(4’st Scacco); Ferri, Bianchi (1’st Luciani) A disp: Valeri, Sciosci,

All.: Di Cori

 

ALBALONGA (4-4-2): Boria; Petrosino, Fabbri, De Castro, Silvetti; Benvenuto, Corsi (20’st Gagliardi) , Spinetti, Fortini (36’ Santucci); Lombardi(33’st Aspri) , Barcan (35’st Pulicati) A disp: Testa,Cunaku, Cascioli,

All.:Masi

 

 

MARCATORI: 19’pt Barcan, 10’st Fortini (A)

 

NOTE: Ammoniti: Boria (A)

 

Derby povero di emozioni quello tra Città di Ciampino ed Albalonga; vincono gli ospiti grazie ad un guizzo di Drogheo al 26’ del primo tempo che approfitta di un errore della difesa dei padroni di casa

Poche le palle gol, entrambe le squadre faticano a creare occasioni dando vita ad una partita noiosa e dal basso contenuto tecnico.

 

 

Dura lotta a centrocampo si dalle prime battute; le squadre sembrano più preoccuparsi di non subire piuttosto che dedicarsi alla fase offensiva.

Per vedere il primo tiro in porta bisogna aspettare il 18’ quando Drogheo cerca il destro dal limite andando vicino al vantaggio.

Al 26’ è lo stesso numero 7 a portare in vantaggio l’Albalonga; pasticcio dei centrali del città di Ciampino che regalano il pallone agli avversari; bravissimo Drogheo a battere il portiere in uscita con un perfetto esterno destro.

 

Non cambia il copione nella seconda frazione: Mister Francolini cerca di scuotere la squadra con 3 cambi immediati ma la squadra fatica a rendersi pericolosa.

Al 16’ Borelli va vicino al pareggio con un bel destro ma il pallone sfiora l’incrocio destro e va sul fondo.

Al 19’ snodo importante della partita: Ingenuità di Simonetti che già ammonito trattiene il suo avversario a centrocampo, lasciando i suoi in 10 uomini ed anticipando di una ventina di minuti la sua uscita dal campo.

Il Ciampino non riesce a sfruttare la superiorità numerica e non crea più nulla.

L’Albalonga è brava a tenere il risultato fino allo cadere tenendo i reparti molto stretti; prova cinica degli ospiti che con il minimo sforzo vincono il derby e conquistano 3 punti fondamentali.

 

 

Dario De Fenu

 

 

 

CITTA DI CIAMPINO (4-4-2): Ferrazzoli; Odero, Maini( 30’st Ciocci), Coletta, Mazzotta( 19’st Mattei); Caroccia(1’st Cianfrocca), Sabatini( 1’st Pietrantoni), Borelli, Dini(26’st Rosatelli); Talone( 1’st Marsicola), Avellini  A Disp: De Paolis

All.:Francolini

 

ALBALONGA (4-4-2): Giannetti; Sorrentino, Castellano, Fidanza, Mancini; Picchiarotti, Drogheo(20’st Grili), Simonetti, Scotti( 12’st Sardicci); Brunizzi, Marchi A Disp: Bracconi, Ferrazza, Giuliani, Del Giovanni

All.:Pagliuca

 

MARCATORI: 26’pt Drogheo (A)

 

NOTE: Ammoniti : Odero, Borelli, Pietranotoni ( C), Simonetti (A) Espulsi: Simonetti (A)

 

Il Team Nuova Florida manda un forte segnale al campionato rifilando cinque gol all’Almas al termine di una partita ricca di emozioni.

Dimostrazione di forza dei padroni di casa che si dimostrano letali davanti, grazie alle eccellenti qualità tecniche delle punte e ad una buona solidità difensiva.

Gli ospiti giocano una buona gara, ma oggi onestamente si è vista tutta la superiorità di una squadra che lotterà fino alla fine per la conquista del campionato.

Il Pareggio tra Play Eur e Pomezia consente agli uomini di Bussone di consolidare il secondo posto e di rimanere a -1 dalla capolista Anagni, oggi vittoriosa sul campo dell’Ausonia.

 

 

Partenza a mille dei padroni di casa, bastano 50 secondi a Di Giovanni per prendere in velocità i centrali dell’Almas e battere Mennini con un morbidissimo pallonetto.

Il gol subito a freddo penalizza un po’ gli ospiti che sembrano poco concentrati e reattivi sulle seconde palle.

Al 7’ grande occasione per i biancoverdi; Gjeka mette dentro un cross insidioso sul quale arriva De Dominicis che non è freddo e colpisce in pieno Giordani, bravo comunque a rimanere in piedi.

Al 21’ i padroni di casa raddoppiano: Princigalli batte una punizione tagliata e pesca Ugolini tutto solo sul secondo palo; piattone al volo del numero 5 e raddoppio del Team Nuova Florida.

AL 38’ accorciano le distanze gli ospiti; bel filtrante di Mascioli per De Dominicis che con un tocco sotto supera il portiere e prima di superare la linea di porta (sarebbe entrata lo stesso) viene corretta in rete da Liotti.

 

Non cambia il copione della partita nella ripresa: i padroni di casa danno sempre l’impressione di poter far male con le ripartenze sulle fasce.

Dopo soli 3 minuti l’Almas ha l’occasione di rientrare definitivamente in partita, ma il rasoterra dal limite di Valentini si stampa sul palo.

Al 5’ arriva da calcio d’angolo il gol del 4-1 ; mischia in area dell’Almas risolta dal sinistro vincente di Sofia che firma il poker dei biancorossi.

Al 31’ viene assegnato un calcio di rigore al Team Nuova Florida per un’entrata scomposta di Olivieri; Tisei

Si fa respingere il rigore da Mennini ma si fa trovare pronto sulla ribattuta firmando la sua doppietta personale.

Sul finire della partita Colasanti trasforma il rigore del definitivo 5-2 siglando il suo 19esimo gol in campionato.

 

 

 

Dario De Fenu

 

 

TEAM NUOVA FLORIDA (4-3-3): Giordani(44’st Bussi); Lauri, Moriconi, Nunzi, Ugolini; Draghici, Di Bari( 39’st Visconti), Sofia; Princigalli(10’st Troccoli) , Tisei( 33’st Fe’), Di Giovanni (26’st Appodio) A disp: Calcagni, Petricca

All.: Bussone

 

ALMAS( 4-2-3-1): Mennini; Marchetti( 38’pt D’Urso), Bertini, Ricciardi, Gjeka; Valentini, Mascioli( 20’st Gerini) ; De Dominicis, Colasanti, Petrizza(33’st Cortellesi) ; Liotti (28’st Olivieri) A disp: Rosiello, Antonucci, Cichello

All.: Galvanin

 

MARCATORI: 1’pt Di Giovanni (NF), 21’pt Ugolini (NF), 30’pt Tisei (NF), 39’pt De Dominicis (A), 5’st Sofia (NF),  31’st Tisei (NF), 40’ st Colasanti ( A)

 

ARBITRO: Adrianbelo Nirintsalama

NOTE: Ammoniti: Bertini (A), Ugolini (NF)

L’Almas gioca la più brutta partita dell’anno ma sconfigge il Morolo per 1-0 grazie al guizzo del solito Colasanti, che con quello di oggi arriva a 19 gol stagionali.

Gli ospiti tengono il pallino del gioco per tutti i 90 minuti, colpendo 2 legni e costringendo più volte Mennini ad interventi miracolosi.

 

 

Partono subito forte gli ospiti cercando di aggredire i portatori di palla avversari e allargando il gioco sugli esterni.

Al 16’ va vicino al vantaggio il Morolo: bel calcio d’angolo battuto da Sbaraglia e gran colpo di testa in anticipo di Capuano, pallone alto di poco sopra la traversa.

Al 24’ Mennini compie il primo miracolo di giornata deviando in calcio d’angolo una bella punizione di Vezzoli.

L’Almas soffre e subisce l’iniziativa avversaria, ma al 30’ passa in vantaggio; Colasanti si ritrova il pallone tra i piedi dopo una mischia e con il sinistro è bravissimo a depositare in rete ed a portare in vantaggio i biancoverdi.

Il Morolo continua a spingere e sul finale di primo tempo ha una grande occasione: bell’iniziativa di Potenziani sulla sinistra, ma sul suo destro a giro è ancor bravo il portiere avversario a bloccare la palla in due tempi.

 

 

 

Non cambia il copione della partita nella seconda frazione: Mennini è strepitoso sul colpo di testa di Pazienza, il numero uno biancoverde aiutato dal palo sventa il pericolo e salva il risultato.

L’Almas non riesce ad entrare in partita, la squadra sembra essere in totale balia degli avversari che trovano sempre un Mennini in stato di grazia e non riescono ad ottenere quello che sarebbe il meritatissimo gol del pareggio.

Al 21’ uno strano tiro cross di Vezzoli sembra inagannare il portiere che ancora una volta tocca il pallone sulla traversa, salvando nuovamente il risultato.

Neanche i cambi scuotono i padron di casa che con un pizzico di fortuna riescono a tenere il vantaggio ed a conquistare l’aritmetica salvezza.

Sconfitta ingiusta per gli ospiti che sul campo della squadra più in forma del girone ha creato tanto, giocato un bel calcio e limitato molto le iniziative avversarie.

Finisce 1-0 all’Arnaldo Fuso di Ciampino, L’Almas festeggia la  salvezza, il Morolo se continuerà a giocare con questa grinta potrà a breve unirsi alla festa.

 

 

 

 

Dario De Fenu

 

 

ALMAS (4-2-3-1):  Mennini; Petrizza, Bertini, Luziatelli, Marchetti; Valentini, Mascioli; De Dominicis, Colasanti, D’Urso (35’st Gjeka); Liotti ( 18’st Gaffi) A disp: Pescetelli, Antonucci, Cichello, Cortellesi, Boccalini

All.: Galvanin

 

 

MOROLO (4-4-2):  Palombo; Kankukanonde (26’st Cataldi) , Colo, Vezzoli, Casalese; Capuano, Potenziani, Bispuri(41’st Marsinucci), Pazienza; Sbaraglia, Caponi   A disp: Ciccarelli, Manni, Mariani, Burgueno, Radovani

All.: Campolo

 

 

MARCATORI: 31’pt Colasanti

Sconfitta casalinga del Colleferro ieri contro l’Almas: i padroni di casa, dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio grazie al gol di Cerbara, si sono fatti rimontare nella ripresa puniti dalla doppietta di Colasanti.

Sconfitta pesante per gli uomini di Pecoraro che vedono la salvezza allontanarsi sempre di più.

Partita, quella di ieri, condizionata sicuramente da un campo non in condizioni ottimali a causa della pioggia; i padroni di casa hanno subito il grande pressing avversario andando in totale confusione.

Queste le parole del mister al termine della gara.

 

 

Mister partita condizionata dal campo ieri, nel primo tempo siete stati superiori, poi siete un po’ crollati nella ripresa, giusto il risultato secondo lei?

 

Risultato giusto secondo me. Nel secondo tempo abbiamo subito molto e siamo stati penalizzati dall’arbitraggio. Diciamo che nel secondo tempo ci siamo allungati troppo e gli abbiamo consentito di portare il gioco avanti.

Siamo stati penalizzati in due circostanze: Nel primo tempo abbiamo condotto noi la gara e abbiamo gestito la palla oltre che creato numerose occasioni. Aggiungiamo anche la “sfortuna” nell’essere penalizzati al massimo.”

 

 

 

Classifica complicata mister, quanto pesa la sconfitta di ieri?

 

“Ci aspettavamo un risultato diverso: la sconfitta di ieri pesa e abbiamo l’obbligo di buttarcela alle spalle e pensare a giovedì. Siamo obbligati su ogni campo a cercare il massimo.”

 

 

 

 

Forse la partita decisiva deve ancora arrivare, pensa sia un dentro o fuori per voi la partita con il Roccasecca?

 

“Sicuramente, il cerchio si stringe, non penso sia un dentro/fuori a livello definitivo però è un passaggio importante, da tempo cerchiamo continuità nel nostro campionato. Dobbiamo giocare con la testa senza farci prendere troppo dal nervosismo. “

 

 

 

Che impressione le ha fatto l’Almas ?  

 

 

“Buona veramente buona. Squadra organizzata, votata al gioco…hanno meritato i 3 unti anche se, ripeto la sfortuna è stata tanta.

Colasanti è un giocatore interessante dotato di ottima tecnica e buona intuizione a livello di giocate. È un giocatore fondamentale per una squadra. “

 

 

 

 

Dario De Fenu

Vince e convince l’Almas contro il Colleferro; i ragazzi allenati dal duo Nulli-Galvanin sembrano aver trovato una grande consapevolezza nei propri mezzi e un carattere che per larghi tratti della stagione era mancato.

Trascinati dal solito Colasanti arrivato a quota 18 gol stagionali, i biancoverdi si sono portati con la vittoria di ieri a 41 punti, potendosi permettere cosi un finale di stagione tranquillo e senza pensieri.

Al termine della partita ha parlato cosi mister Nulli della prova dei suoi ragazzi.

 

 

Mister altra gran vittoria, state dimostrando grande continuità, è stata una vittoria meritata?

 

“ Abbiamo meritato, siamo stati 13 leoni, è un ambiente difficile, il campo era impraticabile.

Abbiamo sofferto all’inizio poi siamo venuti fuori alla grande: nello spogliatoio all’intervallo abbiamo parlato e cambiato marcia, sono fiero dei miei ragazzi”

 

 

Colasanti sta facendo una grande stagione, state motivando molto il ragazzo? Perché lo chiama principe.

 

“ Flavio è un giocatore straordinario, si è adattato ad un campo che non facilitava un giocatore tecnico come lui; lo chiamo principe per la sua grande tecnica, oggi è principe, domani diventerà re”.

 

 

Avete rimpianti per la prima parte di stagione? Forse potevate fare meglio.

 

“ Pochi credevano in questa squadra; ho sempre stimolato i miei giocatori anche quando le cose andavano male.

Ci ho creduto molto e i ragazzi sono venuti fuori alla distanza, siamo un bel gruppo e ci vogliamo bene.

Abbiamo fatto delle scelte, sono stati mandati via alcuni giocatori a malincuore, ma le nostre scelte sono state ripagate, sono veramente orgoglioso”.

 

 

Altra grande prova di Petrizza, un under che gioca con questa maturità non è facile da trovare.

 

“ Andrea è un giocatore fantastico, per l’età che ha è veramente bravo, ieri è stato un leone come sempre.

Non è da considerarsi un giovane è un giocatore pronto.

Io e Galvanin abbiamo sempre creduto in questo ragazzo, che cresce partita dopo partita”

 

 

 

Dario De Fenu

 

 

 

 

 

 

Altri 3 punti per l’Almas che raggiunge quota 41 in classifica e vede l’obiettivo salvezza ormai raggiunto.

Anche oggi grande prestazione di Colasanti che ha fornito due gol incorniciati da una prova da vero numero 10.

Partita non bellissima nella prima frazione, condizionata sicuramente da un campo non in perfette condizioni a causa della pioggia.

 

 

Al 7’ vanno vicini al vantaggio gli ospiti con una bella punizione di Valentini, il tiro cross del numero 4 scheggia la traversa.

Partita grintosa a centrocampo, le squadre cercano di giocare palla a terra ma il campo sfavorisce le giocate tecniche e ne beneficia lo spettacolo: il pallone non scorre velocemente bloccato dalle pozzanghere che coprono il prato di gioco.

Il Colleferro cerca di fare la partita ma i biancoverdi ripartono bene in contropiede grazie alle accelerazioni di D’urso, sempre bravo a sfruttare gli spazi.

Al 21’ ottimo tentativo di Proietti che con il destro va vicino al gol del vantaggio, ma il pallone termina sul fondo.

Due minuti più tardi i padroni di casa vanno vicinissimi al vantaggio: doppia occasione per Galeazzi che prima spara addosso a Mennini, bravo a rimanere in piedi, poi sulla respinta calcia clamorosamente fuori da 4 metri fallendo cosi la chance per il vantaggio.

Al 26’ il Colleferro passa in vantaggio: bel lavoro di Proietti sulla sinistra e gran traversone per Cerbara che tutto solo deposita in rete.

 

 

Dopo un primo tempo un po’ sottotono gli ospiti entrano in campo con un altro spirito nella ripresa.

Il pallone sembra girare più velocemente tra i centrocampisti e i padroni di casa subiscono il grande pressing dei ragazzi di Nulli.

Al 13’ arriva il pareggio dell’Almas : Assist meraviglioso di Valentini che serve D’Urso in area di rigore: miracoloso l’intervento di Caruso che però non può nulla sul tap-in di Colasanti che pareggia i conti: 1-1.

Continua a spingere l’Almas cercando la vittoria: i padroni di casa non riescono a creare giocate importanti e sembrano accontentarsi del pareggio.

A 5’ dalla fine arriva la svolta: Colasanti entra in area e con una gran finta si libera dal suo marcatore che lo stende: dagli undici metri lo stesso numero 10 è freddissimo a siglare il 2-1.

Finale di stagione pazzesco dell’Almas che vince ancora e dimostra di aver trovato certezze e continuità di risultati.

 

 

Dario De Fenu

 

 

COLLEFERRO( 4-4-2): Caruso; Capodanno( 36’st Pietrobono), Galeazzi, Costantini, Piccheri; Di Gioacchino, Di Mambro, Amici, Proietti; Compagone( 14’st Gabrieli), Cerbara (20’st Massimiani) A disp: Zazzaro, De Cesaris, Loreti, Moratti

All.: Pecoraro

 

ALMAS( 4-2-3-1): Mennini; Petrizza, Marchetti, Luziatelli, Olivieri; Valentini, Mascioli; De Dominicis, Colasanti, D’Urso ( 25’st Cortellesi); Liotti( 15’st Gjeka) A disp: Pescetelli; Gaffi, Cichello, Antonucci, Gerini

All.: Nulli

 

MARCATORI: 26’pt Cerbara (C), 13’, 40’ st Colasanti (A)

 

NOTE: Ammoniti: Marchetti, Luziatelli, De Dominicis, Valentini (A)

 

Pagina 1 di 5

Ultimi Tweets

https://t.co/52jVSGmcW3
https://t.co/58kAQQkFJ4
#TorneoFemminileRomaEst il VIDEO della vittoria per 4-0 della ROMA Calcio Femminile sull' A.S.D. FEMMINILE INTER MI… https://t.co/xa4ziKKqGU
Follow Fuoriarea.it on Twitter