Miccio (Savio): "Sarà un campionato con molte protagoniste. Puntiamo ad arrivare in alto"
Agosto 20, 2018

Miccio (Savio): "Sarà un campionato con molte protagoniste. Puntiamo ad arrivare in alto"

Ripartirà dal Savio. Luigi Miccio, dopo gli anni trascorsi alla Vigor Perconti conditi da successi e affermazioni, torna dove aveva già fatto bene in passato, al Savio, pronto per tornare protagonista nel campionato Allievi Elite. Ecco le sue parole alla vigilia della nuova stagione.

Luigi, partiamo dal passato. Cosa ti hanno lasciato questi anni alla Vigor Perconti?

“Mi rimane tanto dal punto di vista delle emozioni, due titoli regionali, due final six giocate, tre finali in due anni, soddisfazioni non certo indifferenti. E’ chiaro che tutto questo non è stato solo merito mio, la struttura societaria della Vigor mette i tecnici nella condizione di poter lavorare al meglio. Oltre a questo c’è la soddisfazione di aver ceduto diversi ragazzi ai professionisti, a dimostrazione del fatto di come si possano abbinare la valorizzazione dei ragazzi e i risultati sportivi, il percorso fatto alla Vigor lo dimostra”.

A proposito di ragazzi che hai allenato, non si può non parlare di Konè, arrivato al grande calcio con il Torino. Te lo aspettavi?

“E’ una soddisfazione enorme. Quando è arrivato da noi non voleva neanche scendere per fare colazione in ritiro con gli altri perché non era abituato, gli mancavano le regole della vita in comune. Ha fatto grandi passi in avanti, sulle potenzialità non avevo dubbi, aveva delle grandissime doti, sapevo che era una bomba che doveva solo esplodere".

Dopo gli anni alla Vigor riparti dal Savio, dove sei stato tanti anni fa. Come è maturata questa scelta?

“Speravo di poter tornare nel calcio professionistico dopo le esperienze di Nocera e Crotone, per tutta una serie di motivi questo non è stato possibile, sono situazioni che fanno soffrire noi tecnici perché spesso non dipendono da noi. Rimasto nel calcio laziale la scelta è stata ovvia, qui il calcio si avvicina al professionismo e poter lavorare ancora con Piero Gonini, che mi aveva dato una grande possibilità dopo Crotone, è stata la logica conseguenza. Il Savio è una società di assoluto blasone”.

Che squadra sarà il Savio Allievi Elite?

“Partiamo da una base importante, i ragazzi classe 2002 del Savio non li scopro certo io. E’ un gruppo che ha sfiorato la finale Giovanissimi Elite due anni perdendo con l’Urbetevere in semifinale e lo scorso anno si è comportata ottimamente negli Allievi Fascia B. Nel mercato abbiamo cercato di migliorare ulteriormente la squadra formando un gruppo competitivo. L’obiettivo minimo non può essere che entrare nei play-off”.  

Forse è ancora presto, ma come vedi le altre contendenti in questa categoria?

“Il mercato porta per tutti cambiamenti, il massimo rispetto va dato a Vigor Perconti e Accademia che sono arrivate alla finale regionale 2002 lo scorso anno. Ho visto giocare la N. Tor Tre Teste l’anno scorso e mi ha fatto un’ottima impressione, così come l’Urbetevere che è abituata con questa annata a grandi risultati. Oltre a queste però ci sono altre formazioni come la Romulea, la Lodigiani, il Grifone Monteverde, il Certosa, l’Atletico 2000 o il Tor di Quinto che saranno protagoniste. In questo torneo credo ci saranno dieci – dodici squadre di grande livello che lotteranno fino alla fine per arrivare nei play-off”.

In conclusione ti appresti ad una nuova stagione nel campionato Allievi Elite, lo ritieni il torneo più bello dove poter allenare?

“Credo sia la categoria che esprime al meglio tutto il lavoro fatto negli anni dai tecnici e dalle società. Dal carattere dei ragazzi agli aspetti tecnici e tattici, qui si può vedere tutto. E’ un campionato che conduce verso il calcio vero, gradevole da vedere per tutti, per chi allena ma anche per tutti gli appassionati che la domenica mattina ci vengono a vedere, in questa categoria si possono apprezzare e godere tutti quei dettagli che portano al grande calcio”.

Alessandro Grandoni

Rate this item
(0 votes)
Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile ed Editoriale di FuoriAreaWeb.it e CalcioNazionale.it.

Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione con indirizzo Giornalismo presso La Sapienza di Roma, Giornalista Pubblicista da Luglio 2005, ha collaborato in passato con varie testate giornalistiche sportive come il Corriere dello Sport, Radio Incontro, Radio Spazio Aperto e Rete Sport. 

Ultimi Tweets

#promozione, cinquina della Pro Calcio Tor Sapienza al Asd Polisportiva Sant'Angelo Romano 1970 https://t.co/LndFPgcRip
Calendari Eccellenza, Promozione e Juniores Elite: oggi alle 18.30 la presentazione https://t.co/B7bdedIM7N
https://t.co/pE6qQEcxeX
Follow Fuoriarea.it on Twitter