Luglio 18, 2018

GIOVANISSIMI ELITE: TOP e FLOP della 27^ giornata

Torna l'appuntamento con i TOP e FLOP del campionato Giovanissimi Elite. Ecco i migliori e i peggiori della 27^ Giornata:

URBETEVERE

Autentica schiacciasassi del girone, numeri alla mano la squadra di Cicchetti si conferma anche la più forte di tutto il panorama dei classe 2003 (più punti di tutti, miglior attacco e miglior difesa). Il capocannoniere Riosa è la punta di diamante di un gruppo ormai consolidato e che ha già attirato le mire di vari club professionistici.

TOR DI QUINTO

La Lodigiani sembrava fare un campionato a parte ma mai dare per spacciato il club di via del Baiardo. La squadra di Basili ha rosicchiato più di 10 punti alla capolista e adesso il distacco dalla vetta si è ridotto a soli due lunghezze. Il calendario delle ultime tre giornate è molto simile ai biancorossi: difficile immaginare ribaltoni ma scommettiamo che il duello si consumerà ai play-off..

RIETI

Gli ultimi positivi risultati del Civitavecchia, diretta concorrente per il miglior piazzamento nei play-out, hanno costretto la squadra di Marella a fare altrettanto bene: e così è stato. In attesa dello scontro diretto dell’ultima giornata, il Rieti torna alla vittoria casalinga e si prepara al meglio per il rush finale.

ACCADEMIA REAL TUSCOLANO

La squadra rossonera è la prima a retrocedere nei Regionali. Fatale il ko in casa del Rieti penultimo: troppo pochi gli 8 punti raccolti fin qui e impietoso lo score della differenza reti. Unica nota lieta i gol di Pandiscia (su 15 totali ben 9 portano la sua firma).

PONTE DI NONA

Partito alla grande e artefice di un ottimo girone di andata, il club neopromesso ha fatto registrare un netto calo nella seconda parte di stagione. Il gol manca da due mesi e domenica è arrivata la quarta sconfitta consecutiva: il margine sulla zona play-out è rassicurante ma la salvezza poteva essere un traguardo già raggiunto.

Rate this item
(0 votes)

Ultimi Tweets

https://t.co/BWDGKcz0fI
https://t.co/MrvpvgY860
https://t.co/DEH1LAqqUX
Follow Fuoriarea.it on Twitter