Giugno 25, 2018

Atletico Torrenova, Brunetti si presenta: "Adesso 7 finali, la salvezza è alla portata"

Per il finale di campionato la società bianconera ha deciso di affidarsi a Roberto Brunetti, reduce dalle esperienze con l'Unicusano Fondi e il Pro Calcio Tor Sapienza. Al neo allenatore il compito di risollevare le sorti di una classifica precaria e fare di tutto per regalare la salvezza all'Atletico Torrenova. Ecco le prime parole di Brunetti

Come mai è rimasto fermo dopo il periodo felice all’Unicusano?

Dopo l’esperienza molto positiva come secondo allenatore all’Unicusano Fondi, io e il mio staff abbiamo ricevuto varie proposte, soprattutto da squadre dilettantistiche. Non era quello che cercavo e ho aspettato la chiamata giusta”.

Cosa l’ha spinta ad accettare la proposta dell’Atletico Torrenova?

Conoscevo già il Presidente e il Direttore dell’Atletico Torrenova, ho ricevuto la loro chiamata e ho accettato. Per me si tratta di una nuova sfida e sono molto entusiasta. Conoscevo già qualche ragazzo e in passato ho già avuto modo di partecipare a questo campionato con il Pro Calcio Tor Sapienza”.

Che ne pensa della situazione in cui versa la sua nuova squadra?

Sono andato a vedere la partita contro la Vis Aurelia e in generale ho seguito da fuori l’andamento della stagione. Devo essere sincero e dico che ho trovato un gruppo molto buono, difficile da trovare in altri contesti. Credo che la classifica sia bugiarda ma in questo senso entrano in gioco altre dinamiche. Ho cercato fin da subito di allenare mentalmente i ragazzi”.

Qual è l’obiettivo che ha fissato la società?

L’obiettivo principale è la salvezza. Se poi dovesse arrivare senza passare per i play-out allora ben venga. Con determinazione e tranquillità sappiamo che siamo chiamati ad un’impresa ma tutto può succedere. Sarebbe davvero importante riuscire a disputare il play-out in casa, visto che avremmo due risultati su tre”.

Sabato ospiterete il Campus Eur, il primo impegno è subito molto difficile: che ne pensa?

Ci aspettano 7 finali. Il Campus Eur è uno dei peggiori avversari che ci potesse capitare, è una squadra in salute e sta facendo molto bene. Noi, però, affronteremo la partita a testa alta, giochiamo in casa e cercheremo di fare risultato, con rispetto e senza alcun timore reverenziale. Anche i nostri avversari devono sapere che troveranno di fronte una squadra nuova e rigenerata”.

Quali sono, dunque, le sue sensazioni?

Il gruppo è unito e io sono fiducioso: ci sono buone possibilità di centrare la salvezza. Personalmente, sono contento dell’ambiente che ho trovato, confermo le ottime sensazioni”.

Rate this item
(0 votes)

Ultimi Tweets

https://t.co/52jVSGmcW3
https://t.co/58kAQQkFJ4
#TorneoFemminileRomaEst il VIDEO della vittoria per 4-0 della ROMA Calcio Femminile sull' A.S.D. FEMMINILE INTER MI… https://t.co/xa4ziKKqGU
Follow Fuoriarea.it on Twitter