Dicembre 03, 2020

PROMOZIONE: Vigor Perconti - Pro Roma 1-3, doppio Fiorini, rimonta vincente

Uno strepitoso Luzzi trascina la Pro Roma alla vittoria sul campo della Vigor Perconti. Terzo posto agguantato per i ragazzi di Damiani.

La Pro Roma si aggiudica il big match di giornata battendo, con il risultato finale di 1-3 al termine di una partita molto equilibrata, la Vigor Perconti aumentando così il distacco con la sua avversaria odierna, lontana ora ben otto lunghezze. Tre punti che permettono, inoltre, alla squadra amaranto di sorpassare il Fiano Romano, sconfitto in casa dell’Ostiantica 3-2, in terza posizione. A decidere la sfida sono state le giocate di Luzzi, entrato nel primo minuto della ripresa e autore di ben due assist, oltre al rigore procurato.

Mister Bellinati si presenta alla sfida disegnando un 4-2-3-1 per scardinare la difesa avversaria attraverso gli scambi veloci tra Ushe e i trequartisti schierati alle sue spalle. Damiani invece opta per il 4-3-3 con Alfonsi ad inventare a centrocampo e Fiorini a fare a sportellate con i difensori per aprire gli spazi ai compagni. Nei primi quindici minuti di gioco sono i padroni di casa a fare la partita, sfruttando le palle inattive, sulle quali la Pro Roma soffre terribilmente, e le combinazioni rapide tra i suoi attaccanti. Dopo un bello scambio a centrocampo, Perozzi viene liberato sulla fascia destra e, l’esterno della Vigor, pesca in area di rigore Rossi che calcia fuori da ottima posizione. Passano pochi istanti e, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Caccia colpisce di testa non trovando però lo specchio della porta. Questa occasione è solo il preludio al gol del vantaggio che arriva, al tredicesimo minuti, in seguito al medesimo calcio da fermo sul quale prima Di Paolo incorna di testa trovando il salvataggio sulla riga di un difensore amaranto, e poi Caccia trova la zampata vincente sulla palla rimessa in mezzo da Ushe. A questo punto della gara gli ospiti alzano il ritmo nel tentativo di trovare immediatamente il pareggio e, al ventiquattresimo minuto, Stefanelli prova la conclusione da fuori ma il pallone finisce alto sopra la traversa. L’occasione più clamorosa però la Pro Roma la crea dieci minuti più tardi: Ulisse supera il suo diretto avversario e, di sinistro, prova al sorprendere il portiere che devia corto e, sul pallone, si avventa Fiorini che, per ben due volte, riesce ad arrivare al tiro costringendo Trinchera a due grandi interventi. Prima dell’intervallo le due squadre hanno un occasione a testa, con Brighi da fuori area e Fiorini su calcio di punizione, ma in entrambi i casi gli estremi difensori riescono a bloccare la sfera.

Ad inizio ripresa, Mister Damiani manda subito in campo Luttazzi e Luzzi e, le scelte dell’allenatore, danno vigore e nuove energie alla squadra che agguanta il pareggio al sesto minuto, al termine di una bellissima azione conclusasi con il tap in vincente di Fiorini sul passaggio rasoterra di LuzziBellinati, vista la piega che stava assumendo la partita, corre ai ripari inserendo Sansotta al posto di Ushe spostando, di conseguenza, Rossi nel ruolo di centravanti per dare meno punti di riferimento alla difesa amaranto. L’occasione più clamorosa del secondo tempo i padroni di casa la creano a breve distanza del cambio con il subentrato Sansotta autore di un bellissimo lancio da centrocampo per Perozzi che, dopo aver superato il suo diretto avversario grazie ad un rimpallo, mette una velenosissima palla in mezzo sulla quale nessuno riesce a intervenire. L’equilibrio si rompe, a favore degli ospiti, al ventisettesimo minuto e il protagonista è ancora una volta Luzzi, autore di una bella giocata che costringe Brighi al fallo in area di rigore. Il penalty viene realizzato da Alfonsi mandando la sfera nell’angolino alla destra del portiere. La Vigor ha un occasione, a meno di dieci minuti dal termine, per rimettere in equilibrio il punteggio ma il diagonale di De Angelis finisce sul fondo. A chiudere la gara ci pensa ancora una volta, come nell’azione del primo goal, il duo Luzzi- Fiorini con il primo che, in seguito ad una percussione sulla fascia sinistra, trova un'altra volta il secondo in area di rigore che non può sbagliare a pochi passi dalla porta. La partita, a parte un momento di tensione tra le due panchine, non regala altre emozione concludendosi con il risultato di 3-1.

Riccardo Merlini

VIGOR PERCONTI – PRO ROMA 1-3

VIGOR PERCONTI (4-2-3-1): Trinchera; Campanella, Di Paolo, Caccia, Zappalà (33’st Borgia); De Angelis, Bellardini (38’st De Angelis); Perozzi (31’st Martellacci), Brighi (31’st Sanesi), Rossi; Ushe (16’st Sansotta). A disp: Pancotto, Pellutri. All. Bellinati.

PRO ROMA (4-3-3): Beccaceci; Ulisse (1’st Luttazzi), Talone, Cornacchia, Fiacco; Ferramini, Persia (20’st Rodolfi), Alfonsi (44’st Cesaretti); Stefanelli (1’st Luzzi), Fiorini (44’st Santini), Corigliano. A disp: Colantoni, Svezia. All. Damiani.

ARBITRO: Sig. Abukar di Aprilia. Assistenti Sig. Aiossa di Aprilia e Sig. Celani di Viterbo

MARCATORI: 13’pt Caccia (V), 6’st Fiorini (P), 17’st Alfonsi (P), 40’st Fiorini (P) rig.

NOTE: ammoniti: Ulisse (P), Caccia (V), Ferramini (P), Corigliano (P), Alfonsi (P), Di Paolo (V), Persia (P), Bellardini (V), De Angelis (V), Luttazzi (P).

Rate this item
(0 votes)
Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile ed Editoriale di FuoriAreaWeb.it e CalcioNazionale.it.

Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione con indirizzo Giornalismo presso La Sapienza di Roma, Giornalista Pubblicista da Luglio 2005, ha collaborato in passato con varie testate giornalistiche sportive come il Corriere dello Sport, Radio Incontro, Radio Spazio Aperto e Rete Sport.