Aprile 18, 2021

 

All'Atletico Terme Fiuggi non basta un gran gioco e un Gaetani in stato di grazia per espugnare l'Aragona di Vasto. La formazione di Incocciati, pur avendo dominato la partita, deve infatti accontentarsi di un solo punto in virtù del pareggio per 2-2 agguantato dalla Vastese nelle battute conclusive dell'incontro. Per i rossoblù ad addolcire parzialmente un pareggio che va a dir poco stretto rimane però la qualità della prestazione e soprattutto la grande vena realizzativa di un Gaetani autore di una doppietta e oggi in giornata super e le dichiarazioni post partita di mister D'Adderio che ha riconosciuto nei fiuggini la miglior formazione incontrata in questo campionato.

Tanti ex A caratterizzare il match dell'Aragona c'è la gran quantità di ex tra le due formazioni. A vestire la maglia dell'Atletico Terme Fiuggi ci sono infatti ora Del Duca e Marianelli, entrambi con un recente passato tra le fila della Vastese. Sulla sponda biancorossa è invece passato Diarra che, dal canto suo, aveva iniziato la stagione proprio nella formazione allenata dal tecnico Beppe Incocciati.

Primo Tempo Parte benissimo l'Atletico Terme Fiuggi che impiega appena centoventi secondi per rendersi pericoloso. Ad aprire le danze è infatti Basilico che cerca il vantaggio a tempo di record ma Di Rienzo è attento e si fa trovare subito pronto sulla conclusione del numero dieci rossoblù. Prove generali queste per la squadra di Incocciati che trova il vantaggio appena una manciata di minuti dopo. Al 6' Tajani entra in area di rigore e, dalla destra, centra un rasoterra che però sfila sul vertice opposto dell'area di rigore. Il Fiuggi recupera palla e centra di nuovo la sfera in area di rigore dove, all'altezza del dischetto, Gaetani piazza la zampata che vale il vantaggio per la squadra fiuggina. I padroni di casa incassano il colpo ma riescono ad agguantare il pareggio una decina di minuti più tardi. Tiro ad incrociare di Martiniello, Atzeni respinge con Mamona che infila in porta l'1-1 sulla ribattuta. Il gol subito non spegne però l'ardore fiuggino che si riaccende una manciata dopo grazie al tentativo di Tajani parato però da Di Rienzo. Il primo tempo si chiude poi con Gaetani che cerca il gol da cineteca ma il suo tentativo da centrocampo si spegne a lato.

Secondo Tempo Nella ripresa la musica non cambia ed è ancora il numero 11 fiuggino a farsi vedere con un tiro neutralizzato dall'estremo difensore della Vastese. I padroni di casa annaspano e l'Atletico Terme Fiuggi viene fuori con prepotenza. All'11' pallone dalla sinistra Tornatore in scivolata prova ad insaccare in gol un pallone vagante in area biancorossa ma la Vastese si rifugia in angolo. La formazione di Incocciati macina gioco e già al quarto d'ora sfiora di nuovo  il vantaggio in altre due occasioni con Proia prima e Tajani poi, ma la difesa di mister D'Adderio riesce a salvarsi in qualche modo. Il castello biancorosso finisce però con il crollare sotto il forcing ospite. Quando il cronometro segna il minuto numero venti è ancora Gaetani ad accendersi confermandosi così come uomo partita della giornata.  L'attaccante duetta bene sulla trequarti con Tornatore che lo imbuca alla perfezione. Arrivato a tu per tu con Di Rienzo, Gaetani non sbaglia e mette così la firma su una doppietta che vale il nuovo vantaggio fiuggino. Da qui in avanti l'Atletico terme Fiuggi controlla bene il match ma, con la forza della disperazione, la Vastese agguanta il pareggio al fotofinish. Punizione dalla sinistra con Capitanio che in mischia segna il gol del definitivo 2-2. Prima del triplice fischio c'è ancora tempo per il diagonale velenoso di Papaserio ma il risultato non si muove con l'Atletico Terme Fiuggi costretto dunque ad accontentarsi di un punto nonostante una gara in pieno controllo e l'ottima prestazione.

 

 

SERIE D: VASTESE - ATLETICO TERME FIUGGI 2-2

VASTESE Di Rienzo, Di Filippo, Capitanio, Barbarossa (19'st Cardinale), De Angelis (14'st Obodo), Diallo (26'st Martinez), Le Noci (37'st Franzese), Di Prisco, Martiniello, Mamona (22'st Solimeno), Diarra PANCHINA Boccanera, Altobelli, Sansone, Bernardi ALLENATORE D’Adderio

ATLETICO TERME FIUGGI Atzeni, Marianelli, Rizzitelli, Papaserio, Del Duca, Tornatore (45'st Foglia), Basilico, Gaetani, Proia, Tajani (34'st Moriconi), Frabotta PANCHINA Chingari, Forgione, Tucci, Lo Duca, Cifarelli, Costa, Turzo ALLENATORE Incocciati

MARCATORI Gaetani 6'pt (ATF), Mamona 15'pt (V), Gaetani 20'st (ATF), Capitanio 42'st (V)

ARBITRO Gagliardini di Macerata

ASSISTENTI Alessandrino di Bari e Facchini di Bologna

NOTE Ammoniti Diarra, De Angelis, Frabotta, Rizzitelli Angoli 1-5

 

FONTE: Ufficio Stampa Atletico Terme Fiuggi

Determinate le classifiche finali, le retrocessioni e conosciuti, in linea di massima, i criteri per l’ammissione ai prossimi campionati, facciamo il punto della situazione sulle notizie che fino a questo momento hanno interessato le formazioni laziali impegnate in Serie D.

OSTIAMARE

Partiamo dall’Ostiamare, squadra che in virtù del campionato fatto (seconda), è probabilmente in lizza, da favorita, per il ripescaggio in Lega Pro, anche se occorrerà attendere le graduatorie ufficiali e gli eventuali adeguamenti e soluzioni da trovare per poter affrontare un campionato diverso come la C, che prevede normative e regolamentazioni più particolari.

La società biancoviola ha salutato il tecnico Scudieri e per la panchina ha deciso di promuovere l’ex trainer degli Allievi Massimo Bonanni, ex calciatore di Serie A con le maglie di Vicenza, Palermo e Lazio, che da qualche anno sta lavorando bene con i giovani biancoviola. Sul fronte delle conferme sono già state ufficializzate quelle di Nanni, Vasco e Mastropietro.

TRASTEVERE

Anche in casa Trastevere la stagione 2020-21 si apre con un cambio in panchina. La società romana ha infatti saluto il tecnico Fabrizio Perrotti, ed al suo posto ecco un gradito ritorno: si tratta di Sergio Pirozzi, che torna al Trastevere dopo quattro anni, quando l’allora sindaco di Amatrice dovette interrompere la collaborazione a causa del sisma del 2016. Pirozzi torna quindi al Trastevere nella squadra che aveva portato in Serie D, oltre a questo arrivo, la società ha provveduto a diramare i primi comunicati merito a cessioni e conferme. Il centrocampista Iannoni, classe 2001, è stato ceduto con soddisfazione alla Salernitana, in Serie B, dopo l’ottima stagione disputata, mentre sul fronte delle conferme sono già arrivate quelle del difensore centrale e capitano Marco Sfanò, degli attaccanti Davide Lorusso, Stefano Tajarol e Matteo Bertoldi e del difensore Luca Tarantino.

LATINA

In casa nerazzurra il mercato deve ancora decollare. Anche qui c’è un avvicendamento alla guida tecnica, anche se manca l’ufficialità. La società ha infatti salutato il tecnico Agenore Maurizi, e dovrebbe con tutta probabilità annunciare, nei prossimi giorni, l’accordo con Raffaele Scudieri, reduce dal secondo posto con l’Ostiamare alle spalle della Turris. Nei prossimi giorni saranno resi noti anche i primi arrivi, che dovranno risvegliare una piazza certamente non esaltata da quanto fatto negli ultimi tempi.

CASSINO

Cambio in panchina anche per la squadra ciociara. La società si è infatti lasciata con Corrado Urbano, con il quale però ha centrato il primo posto del girone per la speciale graduatoria dei Giovani D Valore, ed ha accolto l’arrivo di Sandro Grossi, veterano. Dal punto di vista delle conferme, appaiono certe quelle di Carcione, Della Pietra, Giglio, Ricamato, Darboe e Tribelli, mentre in partenza ci sono Abreu e Mazzei, con u i quali non è stato possibile trovare un accordo.

VIS ARTENA

Primi movimenti in vista della nuova stagione anche per la Vis Artena. La società rossoverde del patron Di Cori, per la panchina, ha scelto l’ex Trastevere Fabrizio Perrotti. Insieme a lui arriva anche la prima conferma dal punto di vista dei giocatori, si tratta del capitano, il difensore centrale classe ’84, Marco Paolacci.

TEAM NUOVA FLORIDA

Settimane di conferme per la società che sta programmando la nuova stagione. Si parte dal tecnico, che sarà ancora Andrea Bussone, per la settima stagione consecutiva, ma non solo. La società ha infatti confermato anche 5 giovani in età di Lega Alessandro De Marchis (classe 2000), Luca Moretti (2000), Alessandro Miola (2001), Flavio Scognamiglio (2001) e Riccardo Ilari (2002), e ben 8 “grandi”, che sono il portiere Andrea Giordani (’90), i difensori Edoardo Scardola (classe '92), Tommaso Tamburlani ('97), Francesco Porfiri ('97), i centrocampisti Toskic Idriz ('95), Leonardo Pallocca ('99) e gli attaccanti Daniel Rossi ('96) e Gabriele Giusto ('98). C’è attesa anche per l’ingresso di un main sponsor che potrebbe permettere di programmare la stagione con maggiore ambizione.

APRILIA RACING CLUB

Un mare di conferme in casa Aprilia in vista della nuova stagione. Si parte con il tecnico, che sarà anche Fabio Fratena, che avrà ancora al suo fianco il secondo Stefano Pontis e il Preparatore Atletico Tiziano Siragusa. Alessandro Battisti, il ds confermato per il terzo anno consecutivo, ha iniziato a preparare la squadra per la nuova stagione, puntando innanzitutto su conferme e ritorni dai prestiti. Sono già sicure le permanenze del difensore e capitano Francesco Montella (’87), dei difensori Mario Esposito (’94), Valerio Vespa (’01), Gabriele Corelli (’01) dei centrocampisti Riccardo Lapenna (’00), Domenico Rocchini (’00), del portiere Luigi Manasse (’00), oltre al rientro dai prestiti del difensore classe 2000 Stefano Battisti (lo scorso anno al Tivoli) e del portiere Lorenzo Manni (’00) dalla Vis Artena. Nei prossimi aggiorni sono attesi gli annunci dei nuovi arrivi.

MONTEROSI

La società, dopo l’ottima stagione conclusa prematuramente, è al lavoro per il futuro anche se, come affermato dal patron, è stato già predisposto un ricorso contro le decisioni della LND di non procedere alla promozione della società che ha chiuso l’anno al secondo posto, a due sole lunghezze dal Grosseto con otto giornate ancora da disputare.

CYNTHIALBALONGA

La notizia è arrivata ufficialmente all’inizio di giugno, anche se se ne parlava da tempo. L’Albalonga ha fuso le proprie forze con il Cynthia Genzano, dando vita ad una nuova società che ha l’ambizione di poter arrivare, quando primo, nel professionismo. Il presidente sarà Bruno Camerini, con Tomei direttore sportivo e Venturi confermato alla guida tecnica, il tutto in attesa di conoscere i nomi dei primi confermati e degli arrivi per il nuovo campionato.

FLAMINIA

Ha iniziato a scaldare i motori in vista della nuova stagione anche il Flaminia. Il presidente Bravini, per la tredicesima stagione consecutiva in Serie D, ha deciso di confermare la sua fiducia al tecnico Francesco Punzi, al suo secondo anno sulla panchina del Flaminia, ed al ds Gigi Coni.

ATLETICO TERME FIUGGI

Primi movimenti anche in casa Atletico in vista del 2020-21. Il tecnico sarà Incocciati con una società che nella prossima stagione migrerà a Fiuggi anche per quanto riguarda il settore giovanile, tenendo comunque viva la collaborazione con il Fregene Maccarese. Dai biancorossi torna dopo il prestito il difensore, classe 2001, Carmine Cibei, mentre i volti nuovi al momento sono rappresentati dal portiere Alessio Giuliani, classe 2001, proveniente dal Città di Anagni con un passato nel settore giovanile della Roma , ed il centrocampista classe ’99 Boubacar Diarra, prelevato dall’Olympia Agnolese.

MONTESPACCATO SAVOIA

Il Montespaccato, dopo la straordinaria cavalcata culminata, dopo le decisioni del Consiglio Federale, con la promozione in Serie D, ha iniziato a programmare la nuova stagione. In panchina nessun dubbio sulla conferma del tecnico Fabrizio Ferazzoli, mentre per quanto riguarda i giocatori al momento è ufficiale la permanenza del bomber Diego Gambale, capocannoniere, con la società intenzionata a blindare anche De Marco dopo i rumors di una sua possibile partenza. Lasciano invece il club Guiducci, Bernardi e Paruzza.

INSIEME AUSONIA

Sono giorni decisivi in casa Ausonia. A breve dovrebbe infatti essere ufficializzato il cambio di denominazione e di sede, con la società e la prima squadra che si trasferiranno a Formia dopo il raggiungimento della Serie D. Sul fronte giocatori, per ora appare certa la partenza di Monaco Di Monaco, mentre si sta lavorando sulle conferme di Pirolozzi, Gargiulo, Puccinelli, Palombo, Di Vito, Quirino e Zonfrilli.

Alessandro Grandoni

 

 

I club di Serie D hanno scelto, per la stagione 2020/2021 i quattro under obbligatori saranno 1 calciatore classe 1999, 1 classe 2000, 1 classe 2001 e 1 classe 2002.

Nella consultazione aperta dal Dipartimento Interregionale sull’utilizzo dei giovani in campo - i cui termini sono scaduti oggi - ha prevalso infatti questa linea con una maggioranza superiore al 10% nei voti espressi dalle 123 società su 152 aventi diritto a partecipare (l’80,92%, superato dunque il quorum minimo del 75%): 97 le preferenze a favore (il 78,96%) contro le 26 (il 21,13%) per le quote già stabilite dalla LND prima dell’emergenza sanitaria (1 classe 2000, 2 classe 2001, 1 classe 2002).

FONTE: lnd.it

Ora è ufficiale: Massimo Bonanni sarà il nuovo allenatore della prima squadra dell'Ostiamare per la stagione 2020-21. Dopo l'addio con Raffaele Scuderi, la società biancoviola ha pescato in casa il suo successore, si tratta di Massimo Bonanni, ex giocatore di Vicenza, Palermo e Lazio, tra le altre, già tecnico delle formazioni giovanili biancoviola nelle scorse stagioni. In attesa di conoscere quindi le date e le modalità di svolgimento dei campionati dilettanti della prossima stagione, l'Ostiamare ha fatto la sua prima mossa. 

Obbligo degli under per il campionato 2020/2021, prende il via da oggi la consultazione tra i club della Serie D. L’iniziativa del Dipartimento Interregionale scaturisce dalle numerose richieste pervenute in relazione alle classi d’età da utilizzare per i 4 calciatori “under” previsti per il prossimo campionato. Anche in ragione della particolare situazione verificatasi a causa dell’emergenza sanitaria, il dipartimento della LND ha deciso di sottoporre alla valutazione dei Presidenti delle società aventi diritto a partecipare alla Serie D 2020/2021. Due le ipotesi sulle quali i club saranno chiamati a pronunciarsi:

Ipotesi A: 1 calciatore classe 2000, 2 calciatori classe 2001, 1 calciatore classe 2002;
Ipotesi B: 1 calciatore classe 1999, 1 calciatore classe 2000, 1 calciatore classe 2001, 1 calciatore classe 2002;

La consultazione per essere valida, dovrà raggiungere il quorum minimo del 75% (114 su 152 società aventi diritto), mentre servirà una maggioranza superiore al 10% per vedere approvata una delle due ipotesi. In caso di mancanza del raggiungimento del quorum o della maggioranza richiesta per una delle due ipotesi, l’utilizzo dei 4 “under” obbligatori sarà quello previsto dal Consiglio Direttivo della LND (con Comunicato Ufficiale N. 199 del 16/12/2019): 1 calciatore nato nel 2000, 2 calciatori nati del 2001 e 1 calciatore nato nel 2002).

Le preferenze dovranno essere inviate via PEC al Dipartimento Interregionale entro le ore 12 di venerdì 26 giugno.

Pagina 1 di 3