Gennaio 22, 2019

Cianci (Ds Pro Calcio Tor Sapienza): "Con i Giovanissimi ottima annata, negli Allievi vogliamo crescere. Weekend importante, un test per tutte le categorie"

Quasi giunti al giro di boa nelle varie categorie, ecco il bilancio di Davide Cianci, Direttore Sportivo della Pro Calcio Tor Sapienza, dell’attività di Prima Squadra e Settore Giovanile.

Davide, facciamo una rassegna tra le varie categorie, come sta andando fino a questo momento?

“Partiamo dalle fasce dei Giovanissimi che stanno facendo dei campionati di medio alta classifica. Siamo a ridosso delle squadre più blasonate oltre ad ottimi risultati anche dal punto di vista della crescita, che in quella fascia è fondamentale. Stiamo facendo bene, speriamo che la seconda parte del campionato confermi quanto di buono fatto. Gli Allievi sono stati un po’ la nostra croce e delizia, ci aspettavamo di più sia dai 2002 che dai 2003, purtroppo il cambio di allenatore alla quarta giornata ha creato un po’ di scompiglio. Ora stiamo arrivando ad una situazione di equilibrio, speriamo in un girone di ritorno di un altro passo, veniamo da una vittoria con gli Allievi a Ferentino e un pareggio che sta molto stretto ai Fascia B, stiamo prendendo la strada giusta, risolto un po’ di problemi interni. Per quanto riguarda la Juniores abbiamo sofferto la perdita di tanti ragazzi che sono andati in prima squadra, molti ’99, 2000 e 2001 sono stati aggregati su, abbiamo perso a livello tecnico dei valori importanti, nella prima parte abbiamo faticato ma ora ci stiamo riassestando anche grazie al grande lavoro di Stefano Volpe che quest’anno oltre al suo ruolo dirigenziale allena la categoria. Ci sono grossi segnali di crescita, cerchiamo sempre di dare visibilità ai ragazzi, molti hanno fatto il loro esordio con la prima squadra in campionato e Coppa Italia, ed evitiamo di riportarli nella Juniores, anche per rispetto di chi si allena con la squadra tutta la settimana”.

Due parole sulla prima squadra?

“Ci sta dando grandi soddisfazioni, ad oggi è prima in classifica, progettata con un’idea molto giovane, con un allenatore che sapesse farci, a dicembre abbiamo messo dentro un altro paio di ragazzi interessanti che ci daranno una mano. La viviamo senza pressioni, serenamente, cercando di impiegare una mole di giovani che non è facile vedere in un’Eccellenza romana, finiamo spesso le gare con sei o sette Under in campo, oltre a fare punti cerchiamo di dargli visibilità. Il lavoro di Fabrizio Anselmi è stato proprio questo, gli abbiamo chiesto di far crescere i giovani con una buona idea di gioco, di creare coesione e fino a questo momento ci è riuscito benissimo. Sono convinto che anche nella seconda parte del campionato ogni gara sarà bella da vedere”.

Come avete operato in questa sessione di dicembre, anche nel settore giovanile?

 “Nei 2003 abbiamo messo dentro qualche innesto che, al di là dei valori tecnici, potesse portare anche entusiasmo per scrollarci di dosso un po’ di negatività. Per le altre rose ci siamo limitati ad inserire un paio di giocatori per gruppo ma semplicemente per rifinire le rose, non per modificarle sostanzialmente”.

Che obiettivo vi siete posti, da qui a fine stagione, nel settore giovanile?

“Vorremmo stare con tutte le squadre nella cosiddetta parte sinistra della classifica. Continuare il percorso intrapreso con i Giovanissimi e fare qualche punto in più con le fasce degli Allievi. Stare in quella parte della classifica vuol dire poter giocare senza pressioni che non ti permettono di lavorare sulla crescita perché c’è l’ansia della classifica. In questo modo potremmo dare minutaggio a tutti e osare anche un po’ di più nella varie partite, se poi a fine anno qualche squadra riuscirà a fare qualcosa in più, centrando obiettivi importanti sarà un valore aggiunto, per noi non è un ossessione, l’importante è lavorare in un clima sereno e positivo”.

Andiamo sull’attualità, che week-end sarà per la Pro Calcio Tor Sapienza?

“Con la Juniores giocheremo contro il Montefiascone che viene da un ottimo risultato, è una squadra ostica e sarà una gara dura. Con i 2002 giocheremo invece uno scontro diretto contro l’Asa. Occupiamo la stessa posizione ma i segnali sono positivi, speriamo di continuare a migliorare. I 2003 avranno invece una gara particolare, giocheremo contro l’Honey che viene dalla sconfitta per 9-3 con la N. Tor Tre Teste. Li abbiamo affrontati anche in amichevole, è una squadra che ti può mettere in difficoltà, giocheremo poi su un campo difficile, di terra, dove uscirà probabilmente fuori l’aspetto motivazionale e caratteriale. Con i 2004, l’Under 15, giocheremo domenica contro il Trastevere che ad oggi è la sorpresa del campionato. Sapevamo fosse una formazione ben attrezzata ma non certo di trovarla a questo punto al terzo posto in classifica. Bisogna fargli i complimenti, lo scorso anno facevano i regionali, quindi bravi a società ed allenatori, sono un’ottima compagine sia dal punto di vista del collettivo che individuale. Anche i 2005 avranno una gara difficile, ce la vedremo con il Dabliù, una squadra che gioca a calcio con valori importanti. Giocheremo su un campo di terra anche in questo caso, sarà un weekend un po’ all’antica, dove l’aspetto caratteriale e atletico potrebbe prevalere su quelle tecnico. Sarà un bel test per tutte le categorie”.

Alessandro Grandoni

Rate this item
(0 votes)
Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile ed Editoriale di FuoriAreaWeb.it e CalcioNazionale.it.

Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione con indirizzo Giornalismo presso La Sapienza di Roma, Giornalista Pubblicista da Luglio 2005, ha collaborato in passato con varie testate giornalistiche sportive come il Corriere dello Sport, Radio Incontro, Radio Spazio Aperto e Rete Sport. 

Ultimi Tweets

#Giovanili #Under14Elite #GironeA Il Video di Polisportiva Vigor Perconti - Accademia Calcio Roma 1-1... https://t.co/yuPuToXEry
#Giovanili #Under15Elite #GironeA Il Video di Polisportiva Vigor Perconti - Grifone Monteverde 0-3... https://t.co/GFRTZPBxv5
#Giovanili #Under14Elite #GironeA Accademia Calcio Roma https://t.co/gmJhby3Aqh
Follow Fuoriarea.it on Twitter