Attilio Saturno, Presidente TerracinaBocche cucite e come non potrebbe essere altrimenti, in casa Terracina. Dopo il pari per 2-2 con il Latte Dolce, che a meno di clamorosi sconvoglimenti, mette la parola fine, sulla corsa alla promozione, nel Girone G di Serie D. La ferita per il gol del momentaneo 1-1 è ancora troppo fresca per essere riemarginata, quindi a prendersi la responsabilità in questi casi, non può che essere il solo Presidente Attilio Saturno.

 

 

 

Il quale, molto onestamente fà i complimenti alla Lupa Roma sempre più capolista, mentre resta rammaricato per un finale di stagione che sarebbe potuto essere diverso. Infine, fà un bilancio di tutta l'annata, mentre difende il numero 1 dei tigrotti, Porcaro, per il grave errore commesso.

Presidente, un pari per 2-2 che probabilmente vi fà dire la parola addio al sogno promozione in Serie C.

"Con tutto il dispiacere del mondo, non posso che trovarmi d'accordo con lei. Adesso recuperare tre punti a due gare dalla fine sembra onestamente, molto difficile. Complimenti che vanno fatti di dovere alla Lupa Roma intanto, che sta vincendo un campionato molto duro e combattuto. Mentre da parte nostra, resta il rammarico per aver lasciato specie nelle ultime due gare, punti importanti. Forse, ci siamo mangiati le mani da soli".

Quest'oggi la rete dell'1-1, ha cambiato totalmente volto al match, un vero e proprio infortunio del portiere...

"Ci spiace, ovviamente ci spiace soprattutto per lui, in quanto a fine gara si sentiva davvero in colpa per l'accaduto. Noi non possiamo far altro che stargli vicino in questo momento. Andando a ritroso, magari avremmo potuto fare altre scelte in fase di mercato, soprattutto in quel ruolo, però con il senno di poi è sempre facile giudicare. Sia oggi, che domenica comunque abbiamo buttato noi la gara, ed è questa la cosa che più dispiace".

Tornando alla lotta al vertice, un bilancio su ciò che è stato e ciò che invece non si è verificato durante la stagione.

"E' un discorso lungo da fare. Credo che mai pensavamo ad inizio stagione, di stare qui a tre giornate dal termine a giocarci una partita che potesse valere, la Serie C. Non possiamo che essere orgogliosi di questo, non c'è dubbio. Certo se pensiamo alle ultime partite, è ovvio che resta il dispiacere perchè è passato un treno davanti e noi non l'abbiamo preso. Ma facendo passare il rammarico del momento, direi che è un bilancio più che ottimo per quanto ci riguarda".

Stagione che però non è finita del tutto, ci sono altre due partite e i Play-Off che comunque valgono un qualcosa di importante.

"Assolutamente si, innanzitutto vogliamo onorare al meglio le prossime due partite. Cercando di fare il massimo a nostra disposizione. Secondo poi come specificato da te, ci sono i Play-Off che comunque ci possono permettere una buona graduatoria in fase di ripescaggio, che potrebbe portarci in Serie C per altre vie, quindi passato il momento ci rimetteremo a lavorare".

Per quanto riguarda il Mister infine, resterà sulla panchina dei Tigrotti?

"Per quel che vedo io si, o almeno è il mio pensiero. Credo che anche lui sia d'accordo, quindi per quanto ci riguarda, resterà".


                                                                                               

                                                                                                                                  Fabrizio Consalvi

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it