Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Pronto riscatto dopo la sconfitta a Spoleto. L’Ostiamare sfrutta al meglio il fattore campo contro il Jolly Montemurlo (1-0), mette in carniere altri tre punti preziosi e si conferma sesta forza del girone. Mister Pochesci, come suo solito, si affida al 4-3-3 e impiega in avanti il tridente formato da Macciocca, Alfonsi e Piciollo. 

Dopo una prima fase di studio, la compagine toscana mette i brividi ai biancoviola con Mammetti, il quale prova la conclusione di giustezza dall’interno dell'area, ma si vede voltare le spalle dalla dea bendata: la sfera si stampa sul palo. La formazione capitolina, nei minuti seguenti, alza il ritmo e sfiora la marcatura su calcio piazzato con lo specialista Alfonsi. Il numero dieci lidense disegna una splendida parabola dai venti metri, ma Paoletti si conferma all'altezza della situazione. Poco più tardi, la squadra di Pochesci ha una buona chance con Piciollo, il quale prova a spezzare l'equilibrio dal limite dell'area. Buona l'intenzione, imprecisa la mira. A riprova di una leggera supremazia territoriale, l'Ostiamare sblocca il punteggio, tre giri di lancette dopo la mezzora, grazie a Trippa, il quale sfrutta al meglio un passaggio di Alfonsi e, con un chirurgico diagonale, non lascia alcuna via di scampo a Paoletti.
Dopo l'intervallo, invece, i capitolini si limitano più che altro a gestire la situazione favorevole, mentre il Jolly Montemurlo, costretto a inseguire il risultato, diventa più propositivo, ma fatica ad andare alla conclusione per la solidità difensiva dei biancoviola. La squadra di Settesoldi, in ogni modo, va vicinissima al pareggio, a metà frazione, con Capecchi, il quale colpisce la traversa sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Scampato il pericolo, Costantini e soci mostrano i muscoli, si fanno valere nella zona nevralgica del campo e, in chiusura di match, sfiorano il raddoppio con De Nicolò che in rovesciata non centra lo specchio della porta. 

Ostiamare: Provaroni, Barbieri, Martinelli, De Nicolò, Costantini, Piroli, Trippa (43'st Cardella), D'Astolfo, Macciocca, Alfonsi (45'st D. Rossi), Piciollo (32'st Villanueva). A disp. Travaglini, Nobili, Cesaretti, De Luca, Palazzi, Miozzi. All. Pochesci. 

Montemurlo: Paoletti, Olivieri, Manetti (12'st Pinzuti), Raimondo, A. Benedetti, Cappelli, Vettori (43'st Ceccarelli), Lupetti (30'st N. Benedetti), Mammetti, Fabbri, Capecchi. A disp. Evi, Romani, Bambagioni, Caputo, Frosini, Giovannelli. All. Settesoldi.

Arbitro: Madonia di Palermo.

Rete: 33'pt Trippa (O). 

Note: ammoniti Raimondo, De Nicolò e Provaroni. 

FONTE: ilmessaggero.it

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it