Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Sora e Isola Liri riprendono oggi gli allenamenti dopo la sosta pasquale. Dopo i due 0-0 in trasferta (Astrea e Anziolavinio) dell'anticipo di giovedì scorso ci sono da conquistare i punti necessari per la salvezza, quando mancano solo due turni alla fine del campionato.

Più facile, sulla carta, il compito dei biancorossi isolani, che in classifica hanno un punto in più del Sora (44 contro 43) e che riceveranno il S. Maria Mole, penultimo in graduatoria.

In caso di vittoria Terra e compagni festeggerebbero la salvezza con un turno d'anticipo. Più difficile il compito dei bianconeri sorani, non solo perché impegnati nella difficile trasferta di Fondi (sesto in classifica e che vuole raggiungere i playoff), ma anche perché, in concomitanza col pareggio in casa dell'Astrea, è arrivato un altro punto di penalizzazione per il ritardato pagamento dei giocatori Petroni e Musco (stagione 2011/12), fatto per il quale è stato inibito l'ex presidente Augusto Pomi, sebbene le due vertenze non facessero capo alla sua gestione.

Con 43 punti il Sora sarebbe già salvo in quasi tutti i gironi della D, ma il pesante -3 accumulato in questa stagione, per guai del passato, fanno sì che la salvezza vada ancora sudata fino all'ultimo istante dell'ultima partita, che sarà in casa contro l'Anziolavinio, a sua volta non ancora salvo.

FONTE: ilmessaggero.it

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it