Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Il girone G del campionato di serie D è finito, con la vittoria della Lupa Roma, che giocherà la prossima stagione nel nuovo torneo unico di serie C. Sora e Isola Liri si sono salvate con una giornata di anticipo, entrambe con 45 punti finali in classifica. Il Sora, in realtà sul campo di punti ne avrebbe fatti 48, ma una penalizzazione di -3 punti, arrivati con una puntualità quasi diabolico rispettivamente ad inizio, a metà e a fine stagione, stava complicando il cammino dei bianconeri, già reso difficoltoso dai problemi economici della società. Penalizzazioni che derivano da vertenze economiche riguardanti precedenti gestioni e che potrebbero condizionare anche il futuro. Soprattutto quella dell'ex allenatore Luigi Castiello (stagione 2011-12), al quale vanno corrisposti circa 20mila euro pena la non iscrizione al prossimo campionato. Finita la stagione col rompete le righe, gli attuali presidenti Andrea Pecorelli e Fabio Attianese, attraverso un comunicato, hanno voluto, da un parte, ringraziare i giocatori e lo staff tecnico e dirigenziale, che hanno tenuto duro durante una stagione difficile, compiendo alla fine un miracolo sportivo, oltre i tifosi (pochi), che hanno sostenuto la squadra, e dall'altra, dare qualche frecciatina all'amministrazione comunale e agli ex dirigenti, primo tra tutti l'ex presidente Augusto Pomi.

Un comunicato nel quale non si accenna al futuro, lasciando cosi sospesa la situazione societaria. Sarà la solita estate di passione, con il serio rischio di vedere scomparire un'altra volta il calcio a Sora, dopo la non iscrizione alla serie C2 del 2005. Bisognerà vedere le intenzioni della coppia Attianese-Pecorelli, alle prese con nuove vertenze in arrivo (quelle degli ex giocatori Lucchese, Barone e Pastore, stagione 2012-13), che potrebbero portare ad ulteriori penalizzazioni nel prossimo campionato. Oltre a ciò andranno definite le spettanze della stagione appena conclusa, ricordando che, prima del derby di ritorno con l'Isola Liri dello scorso Febbraio, i giocatori bianconeri stilarono un comunicato in cui lamentavano forti ritardi nei pagamenti dei loro rimborsi. Una situazione complicata, quindi, che spaventa anche eventuali acquirenti interessati a rilevare la società. A soccorrere il sodalizio sorano potrebbe arrivare il premio preparazione che l'Avellino deve pagare per l'ex bianconero Davide Zappacosta (circa 80mila euro), che potrebbe risolvere diverse pendenze, prima tra tutte quella di mister Castiello, senza la quale, non sarebbe possibile iscriversi al campionato prossimo.

Passando all'Isola Liri, anche qui il futuro è ancora un'incognita e si aspettano le elezioni amministrative del prossimo 25 Maggio, per investire del problema il futuro Sindaco. Dopo un'altra stagione di sacrifici la dirigenza locale, che sta tirando la carretta dopo la gestione di Augusto Pomi, non può continuare da sola, ma ha bisogno di nuovi soci, che intervengano a dare forze fresche. Con queste incertezze societarie, ovviamente, tutto fermo per quanto riguarda la riconferma o meno dei due tecnici, quello bianconero Massimiliano Farris, e quello biancorosso, Sandro Grossi, che tanto bene hanno fatto durante la stagione appena terminata, né tantomeno si possono ipotizzare, ad oggi, mosse di calciomercato, sia in entrate che in uscita. 

FONTE: ilmessaggero.it

FuoriAreaWeb.it - Tutti i diritti riservati - 2015  - redazione@fuoriarea.it